TUTTO COOPERA PER IL BENE

È stato bene per me l’essere stato afflittoSalmo 119:71. Questa espressione suona strana alle nostre orecchie. Chi la scrisse veniva da un periodo di prova e di sofferenza.  Possiamo dirlo forte: il nostro cammino su questa terra non è mai facile, e illuderci che per il fatto di essere cristiani saremo esentati da sofferenze ed avversità, ci lascerà delusi, scoraggiati e confusi. Perché i problemi sono sempre dietro l’angolo.

C’è sempre da combattere, e la battaglia non è mai indolore. Ci portiamo dietro un bagaglio dove abbiamo riposto tante gioie e tante benedizioni, ma anche giorni di sofferenza e di prove difficoltose.

Ce ne sono di due specie nella vita di un credente. La prima è dovuta al fatto che come tutti gli uomini facciamo parte della creazione, che “geme ed è in travaglio”. La seconda alla persecuzione o al soffrire per motivo della fede. In questo caso è una scelta nostra. “…Nella misura in cui partecipate alle sofferenze di Cristo, rallegratevi perché anche nella manifestazione della sua gloria possiate rallegrarvi ed esultare. Se siete vituperati per il nome di Cristo, beati voi, poiché lo Spirito di gloria e lo Spirito di Dio riposa su di voi.” 1 Pietro 4:13-14

L’afflizione di cui parla il salmista nel Salmo 119 comunque  non è stata una sua scelta. È successo qualcosa, un imprevisto probabilmente, ed egli ha passato momenti difficili. Questa è la vita!

Cerchiamo di vedere però l’aspetto positivo. “Prima di essere afflitto andavo errando, ma ora osservo la tua parola”. Se il salmista non fosse stato afflitto, avrebbe ritrovato la via? O avrebbe continuato ad errare lontano dal Signore? Non tutto il male viene per nuocere! “Tutte le cose cooperano per il bene di coloro che amano Dio”. A volte, certi episodi negativi possono aprire la strada ad una lunga sequenza di eventi positivi.