ESSERE RICONOSCENTI

di Agostino Masdea – La riconoscenza è quel sentimento di gratitudine nei confronti di chi ci ha fatto del bene. La Bibbia ci esorta ed essere riconoscenti verso Dio per tutto ciò che riceviamo da Lui: dalla salvezza alle benedizioni, spirituali, e materiali. Essere grati ci aiuta a crescere spiritualmente e a stabilire un rapporto più intimo con il Signore.

“E la pace di Cristo… regni nei vostri cuori; e siate riconoscenti” Colossesi 3:15. Un segno evidente che Cristo vive nel nostro cuore è la gratitudine. Nei miei anni di ministero ho constatato però, che non sempre siamo grati al Signore come dovremmo. Molto spesso invece di ringraziare Dio e di essergli grati, ci lamentiamo e brontoliamo.

Un giorno Gesù guarì dieci lebbrosi, ma solo uno di loro, un samaritano, tornò a ringraziarlo. Quest’uomo si inginocchiò ai piedi di Gesù, esprimendo tutta la sua gratitudine. Sebbene anche gli altri nove furono mondati dalla lebbra, questo umile samaritano ricevette un miracolo molto più grande degli altri. Infatti Gesù gli disse: “Alzati e va; la tua fede ti ha salvato”. Luca 17:19  

A volte mi capita di svegliarmi molto presto al mattino e non riuscire a riaddormentarmi. In particolare nei mesi invernali, quando la casa è fredda, preferisco rimanere sotto le coperte e pensare… Come le pagine di un diario, i ricordi scorrono nella mia mente, e spesso sono legati alle cose che Dio ha fatto nella mia vita, da quando avevo tre, quattro anni, fino ad oggi. E ogni volta questi pensieri sono intercalati da un “grazie, grazie Signore”. Dio è veramente buono con noi!

Perciò mi permetto di esortare sia voi che me stesso ad essere sempre grati al Signore, per ogni cosa. Perché ogni cosa buona proviene da Lui.  “…ogni cosa buona e ogni dono perfetto vengono dall’alto e discendono dal Padre.” Giacomo 1:17