LA NOSTRA VITTORIA

di Agostino Masdea  –  Un noto calciatore italiano degli anni 50, diventato poi dirigente della squadra nella quale aveva militato per tutta la sua carriera, coniò una frase che rimase famosa: “Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta”.  Qualcosa di simile disse il generale Douglas MacArthur quando gli chiesero qual è la lezione più importante per un soldato. Rispose: “Deve imparare in fretta che non c’è sostituto per la vittoria”.

Entrambe queste due frasi possono essere applicate alla vita cristiana. La vittoria nella vita spirituale è una promessa di Dio per ogni vero credente. “Ma ringraziato sia Dio che ci dà la vittoria per mezzo del Signor nostro Gesù Cristo”. 1 Corinzi 15:57

Noi abbiamo la Sua vittoria solo riconoscendo e appropriandoci dell’opera compiuta al Calvario. Satana è un nemico sconfitto, ma non siamo stati noi a sconfiggerlo, bensì Cristo per mezzo della croce.

Purtroppo troppi cristiani hanno alzato bandiera bianca e hanno rinunciato alla vittoria che Cristo ha conquistato anche per loro. Arrendersi, rinunciare al combattimento, significa consegnarsi nelle mani del nemico. E non sarà piacevole, perché egli non rispetta il trattato di Ginevra, e non ha nessuna pietà dei prigionieri.  

L’unica alternativa è appropriarsi della vittoria di Cristo ora, perché Egli ha già vinto. Perché è un dono di Dio. Così come ricevi la salvezza per fede, lo stesso vale per la vittoria: sul diavolo, sul peccato sotto ogni aspetto, (tentazioni, vizi, passioni, paure), sul mondo e su ogni cosa che tenta di far vacillare la tua fede.

Ricorda: la vittoria è nel sangue di Gesù! “…essi l’hanno vinto per mezzo del sangue dell’Agnello e per mezzo della parola della loro testimonianza”. Chiedi al Signore di coprire la tua mente e la tua anima con il Sangue di Gesù, e anche oggi sarà un giorno di vittoria.