NON AVER PAURA

di Agostino Masdea – La paura è un’emozione comune a tutti gli uomini. Fin da quando un bambino comincia a muovere i primi passi, ha paura. Poi avrà paura del buio, dei temporali, dell’acqua, degli insetti ecc. 

Ricordo di quando avevo paura dei tuoni, ma i cani randagi ed i serpenti erano i miei incubi peggiori. Crescendo, le paure, seppur diverse, restano. Oggi si ha paura del terrorismo, della perdita del lavoro, in questo periodo del Covid19, e quindi della sofferenza e della morte. Gli uomini sembrano aver paura di molte cose, anche se la paura non è poi così mostruosa come sembra. A volte, nella dose giusta, può salvaguardarci da incidenti e può salvarci anche la vita, perché ci mette in allarme quando c’è un pericolo.

Se gli uomini hanno paura per la loro incolumità, sembra non ne abbiano nessuna per la loro anima. Non credono o ignorano che l’anima di ognuno è eterna ed immortale. E corre tanti pericoli, il maggiore dei quali è quello di una perdizione eterna. La buona notizia del Vangelo è proprio quella di annunciare agli uomini che Cristo è venuto per portare salvezza, e per dare vita eterna a tutti coloro che credono in Lui. È una scelta che bisogna fare prima che sopraggiunga lo spauracchio più terribile, la morte. 

Dio vuole liberare dalla paura della morte, dalla paura dell’inferno e dalla paura di un’eternità lontana da Lui. Per questo ha lasciato che Cristo morisse sulla croce: per liberarci. Dal peccato, dal suo potere e dal potere della morte. Fidati di Dio, credi in Gesù con tutto il tuo cuore e sarai salvato. Nella bibbia per 365 volte, una per ogni giorno dell’anno, troviamo questa frase, ripetuta spesso anche da Gesù: “Non temere!” Anche oggi, non aver paura: l’Emmanuele è con noi!