Una promessa per oggi: PUOI RALLEGRARTI, IL TUO NOME È SCRITTO NEL CIELO.

“Tuttavia non vi rallegrate del fatto che gli spiriti vi sono sottoposti, ma rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli»”.

In questo passo della Scrittura, Gesù dice ai suoi discepoli di non rallegrarsi perché i demoni sono sottomessi alla loro autorità, ma piuttosto di rallegrarsi perché i loro nomi sono scritti nel libro della vita dell’Agnello. Credo che il punto di ciò che Gesù vuole dire in questo brano è semplicemente questo: la relazione sostituisce l’autorità.

Anche se i segni ci seguissero dovunque andiamo, la ragione di questa autorità che Dio ci ha affidato sta nel fatto che apparteniamo a Lui. Il fatto stesso che i nostri nomi sono scritti nei cieli significa che vivremo con Dio stesso per tutta l’eternità. Il che è un vero motivo per festeggiare!

Anche se camminiamo nella potenza miracolosa di Dio, non possiamo mai dimenticare l’essenza stessa per cui Dio ci ha salvati. Egli non ci ha salvati per essere buoni lavoratori, Egli ci ha salvati per essere Suoi figli e Sue figlie. In Matteo 7: 22-24 Gesù avverte ci saranno alcune persone che hanno operato segni e prodigi, ma Egli non li ha mai conosciuti. “Conoscere” Gesù significa intimità con Lui, e questa è la vera ragione per la quale siamo stati salvati.

In Giovanni 17: 3, Gesù prega il Padre con queste parole … “Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesù Cristo”.  La definizione stessa della vita eterna è essere in intimità sia con Dio Padre che con Dio Figlio.

Quindi, non importa quale opera sorprendente Dio ha fatto per te oggi, non gioire per le opere in sé, ma gioisci perché il tuo nome è scritto nelle stanze del cielo, dove vivrai con Dio per sempre!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA PROMESSA DEL RITORNO DI GESÙ

di David Wilkerson – Nei giorni passati, “Gesù sta per tornare!” veniva detto durante quasi ogni servizio della Domenica. Gli evangelisti annunciavano messaggi toccanti sulla speranza del ritorno di Cristo e c’era un timore santo ed un’aspettativa nei cuori dei suoi seguaci. Oggi, tuttavia, la venuta del Signore viene raramente proclamata ed è triste che solo pochissimi servi giusti sembrino desiderare la sua apparizione. La Bibbia avverte di …
Leggi Tutto

folla

di J. FLOYD WILLIAMS   –  I primi cristiani che fidavano interamente nella potenza dello Spirito Santo videro risultati meravigliosi e furono invincibili. L’idolatria fu frantumata; i templi pagani si svuotarono; moltiplicate centinaia e migliaia di persone si convertirono a Cristo. Nel breve lasso di pochi mesi l’onda della vittoria raggiunse Roma, tanto che finalmente nelle corti imperiali di Cesare vi erano di quelli che erano fedeli al …
Leggi Tutto

LIBERTÀ O LASSISMO?

di AGOSTINO MASDEA  –  (Galati 5:1-5:13)  i) Non sempre è facile gestire la libertà: si può riperdere e ritornare in schiavitù. Esempio: Israele (Giudici 2:10-16) –  A. – CRISTIANESIMO O LASSISMO? a) Cos’è il lassismo? ” – “Dottrina che modifica in forme accomodanti e rilassate il rigore dei precetti cristiani.” (Zingarelli) “Indulgenza verso le norme del cristianesimo.” b) E’ la Religione del ” che male c’è? “! c) …
Leggi Tutto

Priorità del risveglio.

di R. J. WELLS  –  Senza dubbio il bisogno più grande ed urgente della nostra nazione e della chiesa, oggi, è quello di avere un possente risveglio spirituale. Malgrado tutti gli sforzi titanici che la Chiesa sta compiendo nel tentativo di risolvere i molti problemi che l’assillano, i suoi progressi sono alquanto limitati. Infatti, quando noi analizziamo la situazione generale, siamo portati a concludere che i migliori sforzi …
Leggi Tutto

PREGARE O REMARE?

di Billy Sunday  –  Billy Sunday era un famoso giocatore di baseball americano. Diede il suo cuore a Cristo e da famoso atleta divenne un famoso predicatore del Vangelo. –  “Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno” (Ebrei 13: 8).  –  Soli in un piccolo battello ed esposti a una grande tempesta ci chiediamo: «Dobbiamo pregare o remare?» Viviamo in un mondo nel quale regna il …
Leggi Tutto

Calvario

di John Charles Ryle  –  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non sappiamo altro che questo. Ho intitolato questo sermone “Calvario” perché voglio parlarvi delle sofferenze e della crocifissione di Cristo. Temo infatti che ci sia molta ignoranza, nel seno del popolo di Dio, sul soggetto delle sofferenze di Gesù …
Leggi Tutto

GEORGE MULLER: Salmo 23

Sermone predicato da GEORGE MULLER nella Bethesda Chapel, in Great George Street, Bristol, domenica sera 20 giugno 1897. «Il SIGNORE è il mio pastore: nulla mi manca. Egli mi fa riposare in verdeggianti pascoli, mi guida lungo le acque calme. Egli mi ristora l’anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome. Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, io non temerei alcun male, perché …
Leggi Tutto

SEGUIRE GESÙ OVUNQUE

Francis W. Dixon  –   «Or avvenne che mentre camminavano per la via, qualcuno gli disse: Io ti seguiterò dovunque tu andrai. E Gesù gli rispose: Le volpi hanno delle tane e gli uccelli del cielo dei nidi, ma il Figliuol dell’uomo non ha dove posare il capo» (Luca 9:57-58).  Le parole sulle quali desidero richiamare la tua particolare attenzione sono queste: «Signore, io ti seguirò dovunque tu andrai» …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti