Promessa per oggi: La mia Parola non tornerà a me a vuoto.

Come infatti la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere annaffiato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, in modo da dare il seme al seminatore e pane da mangiare, 11 così sarà la mia parola, uscita dalla mia bocca: essa non ritornerà a me a vuoto, senza avere compiuto ciò che desidero e realizzato pienamente ciò per cui l’ho mandata. (Isaia 55:10-11)

Nella promessa di oggi, Dio dice che la Sua Parola è sparsa sulla terra, proprio come la pioggia e la neve che cadono nelle stagioni stabilite. L’intento di Dio è di innaffiare ogni sorta di seme in modo che possa sbocciare nel suo pieno potenziale. La sua Parola è così per noi. Possiamo dissetarci in tutto ciò che dice e mangiare ogni parola che pronuncia. Gesù ha detto: “L’uomo non vive di solo pane, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio.”

La mia preghiera è che oggi, tutti noi, possiamo avere consapevolezza di come Dio ci parla proprio ora. Io credo che possiamo sintonizzare il nostro cuore sulla voce di Dio nello stesso modo come possiamo sintonizzare la frequenza della nostra radio con la nostra stazione preferita. Se non siamo sintonizzati sulla stessa frequenza del nostro Padre, potremmo perderci ciò che sta dicendo. Come Gesù disse alle chiese in Apocalisse 2-3: “Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice”.

In mezzo al trambusto della vita di oggi, possa ognuno di noi acquietare il proprio cuore per un attimo e ascoltare ciò che Dio vuole dirci. Sii confortato nel sapere che ogni parola che il nostro Padre pronuncia non tornerà mai a vuoto, ma realizzerà lo scopo per cui è stata data!

Fonte: http://www.365promises.com/

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

E’ pericoloso "beffarsi" dell’Iddio Onnipotente.

Anche nel dopoguerra continuava ad infierire la persecuzione contro i Pentecostali, perché la circolare Buffarini-Guidi continuava ad essere in vigore, e questo nonostante la Costituzione Italiana, entrata in vigore il 1° gennaio 1948 affermasse nel 19° articolo: ‘Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si …
Leggi Tutto

Sermone del pastore Agostino Masdea predicato Domenica 5 Aprile 2015.   “Camminare con Gesù è l’esperienza più straordinaria che possiamo vivere. Vuoi che le cose cambino nella tua vita? Prova a camminare insieme a Colui che è risorto dalla morte, al “Vivente”. Cammina con Gesù…” …
Leggi Tutto

IL BUON PASTORE

di GEORGE WHITEFIELD  –  Sermone d’addio (L’ultimo sermone predicato a Londra, mercoledì 30 agosto 1769 prima della sua ultima partenza per l’America) “Le mie pecore ascoltano la mia voce, io le conosco ed esse mi seguono; e io do loro la vita eterna e non periranno mai, e nessuno le rapirà dalla mia mano” (Giovanni 10:27-28).   – È un detto comune e, io credo, giusto, quello che …
Leggi Tutto

USO E ABUSO DELLA LINGUA. (Quello che esce dalla bocca fa vedere quello che è nel cuore)

di DEREK PRINCE   –    La Bibbia ha molto da dire sull’uso della lingua, sulle labbra, sulla bocca, sulle parole e sul linguaggio. Dio ha creato l’uomo secondo la Sua propria immagine. Ha dato all’uomo la capacità di parlare e farsi comprendere, esprimendosi con parole e con frasi. Quando Dio diede all’uomo questa capacità, gli trasmise anche una parte della Sua autorità e della Sua creatività. E’ …
Leggi Tutto

IL BISOGNO DEL MOMENTO

di BILLY GRAHAM              Il mondo oggi ha ancora un disperato bisogno di risveglio spirituale. É la sola speranza di sopravvivenza della razza umana. In mezzo ai problemi che il mondo deve affrontare, i cristiani sono stranamente silenziosi e impotenti, quasi sopraffatti dalla marea del secolarismo.Eppure, proprio loro sono chiamati ad essere “il sale della terra” (Mt 5,13), che impedisce ad un mondo in decadenza di corrompersi ulteriormente. I …
Leggi Tutto

LA VITA E IL MINISTERO DI DWIGHT L. MOODY

LA VITA E IL MINISTERO DI DWIGHT LYMAN MOODY – 5 febbraio 1837 – 22 dicembre 1899 Moody disse: “sono l’uomo più sopravvalutato d’America”, ai giornalisti nel 1870 dopo aver tenuto con successo le sue riunioni di risveglio a Philadelphia e a New York. Egli chiamava se stesso “solo un portavoce e l’espressione di una profonda e misteriosa onda di sentimenti religiosi che stava attraversando la nazione.” Ed …
Leggi Tutto

RIGUARDANDO A GESU'

di  AGOSTINO MASDEA  –  “…deposto ogni fascio, e il peccato che è atto a darci impaccio, corriamo con perseveranza il palio propostoci,  riguardando a Gesù, capo, e compitor della fede; (Ebrei 12:1-2) (Diodati)   –   La lettera agli Ebrei ci mostra la gloria di Cristo attraverso la storia del popolo di Dio, l’Antico Testamento, cioè il tempo di preparazione per la salvezza. Ci rivela come nessun altro libro del N.T …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti