Il Battesimo nello Spirito Santo di Dwight L. Moody

di S.B Shaw –   Ho visto per la prima volta il signor Moody nel 1876. Stava conducendo una riunione al Farewell Hall. Quando sono entrato nella sala, vidi un gran numero di pastori sulla piattaforma e ho detto a un fratello che era accanto a me: “Vedi quell’uomo vicino all’organo? E’ il signor Moody“.  Egli rispose: “Come fai a saperlo, l’hai mai visto prima d’ora?” Ho risposto, “No, ma posso dirlo; egli sembra che gioisca nella religione più di tutti gli altri”. Lui sorrise e disse: “Credo che tu abbia ragione.

Ben presto il signor Moody si alzò e bruscamente disse: “Cosa pensereste se vedete un uomo sulla riva del lago tremante per il freddo, con un grande fuoco vicino, che dice mentre lo guarda: “Vorrei scaldarmi, vorrei un po’ di calore…” . Qualcuno potrebbe dirgli: “Perché non ti avvicini al fuoco per riscaldarti?”

Ha poi fatto una sorprendente affermazione dicendo che molti cristiani sono freddi e tiepidi, con il fuoco di Dio tutto intorno a loro, e si lamentato della loro freddezza e della loro condizione, quando tutto quello che devono fare è di andare a Dio ed essere riscaldati.

Predicò quel giorno su Giovanni 7:37-40. Egli parlava come uno unto dello Spirito Santo, e crediamo che coloro che lo ascoltavano  come incantati dalle sue parole, sentivano che parlava mosso dallo Spirito di Dio; e dando tutto il dovuto onore alla sua individualità, al suo zelo, alla sua perseveranza e alla sua integrità, accettiamo la sua dichiarazione quando dice che è stato il battesimo nello Spirito Santo che ha fatto di lui ciò che adesso era. Questo battesimo lo ha ricevuto mentre si trovava a New York nel 1871. Moltitudini, sia in Europa che in America hanno sentito raccontare da lui stesso come era arrivato a sentire il bisogno di più potenza e di come aveva ricercato assolutamente questa esperienza. Una volta disse:

Posso tornare indietro quasi di venti anni, e ricordare di due pie donne che venivano ai miei incontri. Era delizioso vederli lì. Quando ho cominciato a predicare, potevo vedere dall’espressione dei loro volti che stavano pregando per me. Alla fine degli incontri serali del sabato, mi dicevano: “Abbiamo pregato per te”. Ho detto loro: “Perché non pregare per il popolo?” Mi risposero: “Hai bisogno di potenza”.  “Ho bisogno di potenza?” ho detto a me stesso; perché, pensavo di avere già la potenza.  Avevo una grande Scuola biblica, e la più grande congregazione di Chicago. C’erano state diverse  conversioni in quel tempo. Ero, in un certo senso, soddisfatto. Ma proprio mentre queste due pie donne continuavano a pregare per me, e il loro sincero parlare riguardo l’unzione speciale per il servizio mi ha fatto cominciare a riflettere.”

Il grido di un’anima aggravata.

Gli chiesi di venire a parlare con me, e ci siamo inginocchiati. Hanno versato i loro cuori davanti al Signore affinché io ricevessi l’unzione dello Spirito Santo, e venne fame nella mia anima. Non sapevo che cosa era. Ho cominciato a piangere come non ho avevo mai fatto prima. La fame cresceva.

“Be ‘, un giorno, nella città di New York – Ah, che giorno! Non posso   descriverlo; Ho poche volte fatto riferimento ad esso; è quasi troppo sacra come esperienza per nominarla. Paolo ha fatto un’esperienza di cui non ha mai parlato per quattordici anni. Posso solo dire che Dio si è rivelato a me, e ho avuto una simile esperienza del Suo amore che ho dovuto chiedergli di fermare la sua mano. Quando ricominciai a predicare di nuovo i sermoni non erano diversi… non ho presentato nuove verità, ma centinaia di anime si sono convertite. Non vorrei ritornare a come ero prima di questa benedetta esperienza neanche se mi dessero tutta la città di Glasgow – sarebbe come la minuta polvere delle bilance. Voglio dirvi che è un giorno triste quando un convertito va in chiesa, e questa è l’ultimo cosa che senti dire di lui.  Se, tuttavia, si desiderate questa potenza  per un fine egoistico, come, per esempio, appagare una vostra ambizione, non la otterrete. “Nessuna carne”, dice il Signore, “si glorierà nella mia presenza.”

Le due pie donne che furono di così grande beneficio per Moody erano la signora Sarah A. Cooke e la signora Carrie Jones.

Il seguente estratto da una lettera di Mrs Cooke sarà interessante per tutti i lettori:

“Caro Fratello SB Shaw: E’ stato al raduno all’aperto a St Charles  nel 1871, che ho sentito un peso su di me per il signor Moody, e che il Signore gli avrebbe dato il battesimo nello Spirito Santo e nel fuoco, ed ho avuto un travaglio nell’anima così profondo che non avevo mai avuto per qualsiasi altro essere sulla terra. Dopo ciò nessuna opportunità è stata persa per sensibilizzarlo verso questo  suo grande bisogno, e incoraggiarlo a cercare, con la certezza che questa esperienza era anche per lui.

Gioia indicibile.

“Nelle mie visite a Mr. Moody sono stata accompagnata dalla signora Jones, che godeva di questa grande benedizione, e ultimamente era venuta ad abitare a Chicago. Dopo la morte improvvisa di suo marito, con il suo cuore quasi spezzato, lei era venuta  a vivere qui con la sua unica figlia. Ma presto Gesù è venuto nel suo cuore con una gioia indicibile e gloriosa, e diceva che i suoi piedi calcando le strade di Chicago con messaggi di amore e di misericordia, sembrava come se non toccassero terra.  In un primo momento, come abbiamo iniziato a parlare con il signor Moody, non sembrava esserci antagonismo, ma poca convinzione del suo bisogno per l’opera che doveva svolgere. Ci chiese di incontrarci alla Firewell Hall ogni Venerdì pomeriggio, e così abbiamo fatto per un certo numero di settimane. Come lo incontravamo volta dopo volta, sembrava sempre più serio, e il Venerdì precedente a quello che fu definito il grande incendio di Chicago, nel 1871, era ancora più serio. Questo accadeva durante il mese di ottobre.

“In ogni incontro, ognuno di noi pregava ad alta voce e  con molta serietà, ma in questo incontro l’agonia del signor Moody era così grande che si rotolava per terra in mezzo a tante lacrime e gemiti gridava a Dio per essere liberato dalla mente carnale e di essere battezzato con lo Spirito Santo.

“Dopo il grande incendio, si recò a New York per raccogliere  fondi per la ricostruzione delle sue istituzioni, ma disse che il suo cuore non era in questo. Il grande grido della sua anima era per il battesimo dello Spirito Santo. E a Wall street lo Spirito  cadde su di lui così come sui primi discepoli, e con gli stessi gloriosi risultati. “

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA FEDELTÀ

di Parker Baker   –   “Egli era un uomo fedele e timorato di Dio più di tanti altri”.  Nehemia 7:2   –   Nehemia aveva costruito il muro e voleva che un altro prendesse il comando delle faccende civili. Egli nominò un uomo per quel compito e il motivo per cui venne scelto Anania fu: “Era un uomo fedele e timorato di Dio più di tanti altri”. Molte persone non sono …
Leggi Tutto

UNA PROMESSA PER OGGI: "HO PREPARATO COSE STUPENDE PER COLORO CHE MI AMANO"

1 Corinzi 2: 9 – Ma come sta scritto: “Le cose che occhio non ha visto e che orecchio non ha udito e che non sono salite in cuor d’ uomo, sono quelle che Dio ha preparato per quelli che lo amano”. Quando mia moglie ed io ospitiamo una festa di compleanno o un evento speciale per i nostri cari, un prepariamo e pianifichiamo prima un sacco di …
Leggi Tutto

STORIA DI UN INNO: ABIDE WITH ME

Henry F. Lyte  ABIDE WITH ME (JESSY DIXON) Henry Francis Lyte  (1793-1847) nacque a Ednam, in Scozia e studiò alla Royal School di Enniskillen e al Trinity College, Dublino, dove conseguì la laurea in teologia.  Nel 1818 accadde qualcosa che nella sua vita ebbe un grande impatto spirituale, e che determinò un radicale cambiamento:  la malattia e la morte di un suo grande amico e fratello, un caro …
Leggi Tutto

VIVERE IL CRISTIANESIMO.

di ROBERTO BRACCO  –  Che cos’è il cristianesimo?  Questa domanda rappresenta una premessa indispensabile al soggetto che ci accingiamo a trattare. Il cristianesimo è la dottrina di Cristo nella sua attuazione pratica! La dottrina di Cristo, non bisogna dimenticare, non ha soltanto un aspetto morale ed un contenuto legale, ma anche, anzi soprattutto, un aspetto ideale; cioè la dottrina di Cristo non si esaurisce nell’insegnare a vivere puramente …
Leggi Tutto

Meditazione del giorno: LA GRANDEZZA DEL VANGELO

di CORRIE TEN BOOM   –  Molto spesso, l’infelicità nella vita cristiana è causata dalla mancanza di comprensione della grandezza del Vangelo.   Il Vangelo non è un qualcosa di circoscritto, ma comprende la vita intera, la storia intera e tutto il mondo. Parte a raccontare dalla creazione per arrivare al giudizio finale e comprende tutto ciò che vi è in questo intermezzo. È una visione completa della …
Leggi Tutto

SIETE PRONTI PER L’ETERNITÀ?

di Charles H. Spurgeon  – Il cibo è necessario e indispensabile per mantenere in forza l’organismo umano. Supponiamo die voi diciate un giorno: “Non voglio più mangiare perché non voglio essere uno schiavo del materialismo”. Potete mettervi in viaggio verso una località più sana e soleggiata ma vi accorgerete ben presto che il clima e l’esercizio fisico non sono sufficienti a mantenervi in vita se vi rifiutate di …
Leggi Tutto

LA CHIESA ECUMENICA

TIM LA HAYE  –   “E uno dei sette angeli che aveva le sette coppe venne, e mi parlò dicendo: Vieni; io ti mostrerò il giudizio della gran meretrice”  (Apocalisse 17:1,6) Circa vent’anni or sono, un mio zio, il dottor E.W. Palmer, che per cinquant’anni ha annunziato l’Evangelo, era pastore di una grande chiesa in Oak Park. Illinois. Durante un culto che egli presiedette a Minneapolis, lo udii affermare …
Leggi Tutto

HO FINITO LA CORSA...

di Agostino Masdea   –  Messaggio predicato il 9 Novembre 2000 in occasione del funerale della sorella Anna Bracco, moglie del pastore Roberto Bracco, fondatore della nostra comunità. i) Vogliamo in questo giorno particolare benedire il Signore e siamo qui per dare il nostro ” arrivederci ” alla nostra cara sorella. Vogliamo anche  manifestare il nostro affetto e il nostro sentimento cristiano ai figli, ai parenti tutti. Le nostre …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti