LA FEDE E LE OPERE

 Studio Biblico del Pastore R. BRACCO (inedito)   –

1)      CHE COS’È LA FEDE:

Introduzione: Per approfondire il tema, sempre controverso, e ricondurlo all’aspetto pratico (Mt. 5:16) è necessario chiarire l’essenza della fede.

  1. Certezza di cose che si sperano, dimostrazione… Ebrei 11:1
  2. Sussistenza di cose che si sperano… (versione Diodati)
  3. Altra versione: Fondamento di ciò che speriamo, prova di ciò che
    non vediamo. (Paoline)
  4. Adesione ad un “enunciato” (verità – dichiarazione – promessa) non
    per dimostrazione intrinseca, ma per fiducia in colui che l’ha
    espressa.

Nota: Quest’ultima definizione sembra affermare due principi:

–        La fede è una virtù (o una caratteristica) della personalità umana che coinvolge il sentimento (Rom. 10:20), la volontà (Giov. 14:1) l’intelligenza (1 Cor. 1:18; 3:18 Salmo 116:2).

Nota: La “ragione” è in contrasto con la fede quando le facoltà speculative dell’intelligenza vengono condizionate dagli schemi proposti od imposti dal “presente secolo”.

–        La fede (come altre caratteristiche della personalità) può essere attivata ai più diversi livelli, da quelli dei rapporti umani o sociali (1 Sam. 10:8; 20:9) a quelli nei quali diventa virtù teologale (Ebrei 11:6; 1 Cor. 13:13).

Nota: È da notare che nello stabilire e curare rapporti e relazioni, la fede è azione.

  1. La fede come virtù teologale è credere in Dio – Ebrei 11:6; Credere a Dio – Gen. 15: 6; Credere in Cristo -1 Giov. 5:10; Credere a Cristo – Mt. 28:20.

Nota: Questa è l’adesione alla Parola: alle Promesse, alle Verità. Quindi è la fede che rende partecipi della salvezza offerta da Dio in Cristo (Giov. 3:16; Rom. 5:1) e che mette in possesso di tutte le benedizioni dell’esperienza cristiana.

2)      FEDE SENZA OPERE

Introduzione: Pensiamo che il primo elemento di controversia sia nato dall’equivoco: “opere della legge” “opere della fede”.

  1. Le “opere della legge” procuravano una giustizia attribuibile a coloro che le operavano – Rom. 10:5; Gal. 3:12.
  2. Nessuno però era capace di osservarla: Rom. 5:20; 7:14; Gal. 3:10; Rom. 3:20.
  3. La “fede” sostituisce le “opere della legge” Rom. 3:21-22.
  4. La fede infatti fa accettare l’opera di Cristo compiuta per la nostra redenzione Gal. 2:16; 3:13-14: Efesi 2:8,9.
  5. Dalla fede, quindi, prima azione del credente, nascono per la potenza della redenzione le opere della fede. Rom. 6:1,14,22; Gal. 5:6; Col. 1:22-23.

3)      FEDE “A-PRIORI” E “A-POSTERIORI”.

Nota: Forse un altro elemento di controversia è stato fornito dalla mancata distinzione fra queste due manifestazioni di una medesima fede, ma esercitata con un rapporto cronologico:

  1. Abramo esercita la fede a-priori – Rom. 4:3; Gal. 3:6;
  2. Figura ed anticipazione di coloro che vengono giustificati senza le
    opere della legge – Gal. 3:9;
  3. Abrahamo nell’esercizio della fede a-posteriori – Giac. 2:21;
  4. Figura di coloro che sono stati “rigenerati” e vivono una vita nuova –
    2 Cor. 5:17.

Nota: Abramo è giustificato… Abrahamo è colui che opera: figura perfetta dell’esperienza della salvezza per fede.

LE OPERE DELLA FEDE

  1. Le opere di Cristo. Giov. 14:12;
  2. La separazione dal mondo. 1 Giov. 5:1,4;
  3. L’esercizio dell’amore 1 Giov. 5:1-2;
  4. Progressiva purificazione 1 Giov. 3:3;

Nota: Se accettiamo che la fede è il fondamento della speranza, dobbiamo concludere che da ambedue deriva la purificazione.

  1. Ricerca delle promesse divine Giac. 5:5; Giac. 1:6;

Nota: Due soli riferimenti che vogliono, però, rappresentare tutti quelli che esprimono le promesse di Dio che devono essere desiderate e cercate dal credente;

  1. Poiché nella chiesa apostolica “fede” si identificava con l’esperienza stessa del credente, con la sua nuova vita in Cristo (Rom. 1:17) tutte le opere comunitarie, missionarie, carismatiche, tanto individuali, quanto collettive, erano classificate opere della fede. Gal. 3:25-26.

CONCLUSIONE

La “fede” che salva senza le “opere della legge” è la virtù che dalla salvezza riceve l’alimento per produrre le opere che si manifestane come effetto della salvezza stessa. È significativo che proprio nelle epistole ai Romani e ai Galati, ove più vivacemente viene affermata la salvezza per fede, viene anche, con maggiore evidenza che altrove, proclamata la santificazione cristiana, la necessità di vivere la grazia, di generare e maturare il frutto dello Spirito.

In armonia con quanto detto si può ricordare che nel corso dei secoli, in tutti i movimenti di risveglio che si sono susseguiti, la vitalità della fede si è sempre manifestata in armonia con un rigore morale, una purità personale, una fiducia nelle promesse di Dio che sono state vedute ed accettate come opere che testimoniavano inequivocabilmente della fede.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA SHEKINAH MANCANTE

“Shekinah”: parola ebraica che descrive la nuvola scintillante che aleggiava sul coperchio dell’arca, simbolo ed espressione della gloria di Dio.  di A. W. TOZER  –  Viviamo in giorni nei quali l’opera del Signore è portata avanti da personalità brillanti secondo i metodi del mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo. Come è importante perciò considerare il consiglio di uomini di Dio sinceri e umili, che tengono ascosta la loro personalità …
Leggi Tutto

NOI DICIAMO:

“E ‘impossibile!” –  DIO TI DICE: “Tutto è possibile!” (Luca 18:27)Sono troppo stanco”  –   DIO TI DICE: “Io ti darò riposo” (Matteo 11:28, 29, 30)”Nessuno mi ama veramente” –  DIO TI DICE: “Io ti amo”. (Gv 3,16; 13,34)”Non posso andare avanti” –  DIO TI DICE : “La mia grazia ti basta” (2 Corinzi 12:9; Sal 91:15)”Non riesco a capire come vanno le cose”  –  DIO TI DICE:  “Io …
Leggi Tutto

LA TUA PAROLA MI RISTORA

– Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomini, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in altri libri.” “Signor …
Leggi Tutto

C'E' SPERANZA PER LE NAZIONI E PER IL MONDO?

di AGOSTINO MASDEA – Questo è un tempo di straordinario cambiamento. Come non mai prima. La storia dell’umanità è una storia di cambiamenti: demografici, tecnologici, religiosi, sociali, politici, economici. La differenza rispetto al passato è che oggi questi cambiamenti avvengono a velocità supersonica. Dal modo di vestire alle automobili, dalla musica all’arredamento della casa… tutto è in evoluzione, tutto procede speditamente.  Cambia anche il clima.   Tutto sembra   nuovo… …
Leggi Tutto

UNA SANA FAMIGLIA

di Philip Nunn  –  Studio sulla seconda lettera di Giovanni.  –  La seconda lettera di Giovanni è l’unica lettera apostolica indirizzata a una donna, “alla signora elette e ai suoi figli” (v.1). Alcuni commentatori suggeriscono che Giovanni stia usando un linguaggio simbolico dove “la signora eletta” si riferisce alla chiesa locale, e che quando alla fine scrive “ i figli della sorella eletta ti salutano” (v.13), si riferisce …
Leggi Tutto

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

IL MINISTERIO CRISTIANO

IL MINISTERIO CRISTIANO

di  Roberto Bracco   -   Introduzione Capitolo 1 - Il Ministerio Spirituale Capitolo 2 - I Ministeri della Chiesa Capitolo 3 - Amministrazione Spirituale dei Doni Capitolo 4 - ...
Leggi Tutto
Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

  La testimonianza personale di John G. Lake dalla sua chiamata al ministerio della Guarigione Divina sarà, ne siamo certi, di grande benedizione per i visitatori del sito. Il suo ...
Leggi Tutto
CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo fascino; la storia dell’uomo che camminò con Dio e poi ...
Leggi Tutto
L’evangelizzazione comincia nella propria casa

L’evangelizzazione comincia nella propria casa

di Ruth Steelberg Carter  -  Qualcuno ha detto che «la sola religione che vale è quella praticata in casa» e questo è vero anche per l’evangelizzazione. Quando il Signor Gesù ...
Leggi Tutto
IL LAVORO NASCOSTO

IL LAVORO NASCOSTO

di DON MALLOUGH -  "Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù". - Giovanni 1:40  -   È strano come lo scrittore di ...
Leggi Tutto
L'AMORE È BENIGNO

L’AMORE È BENIGNO

di DAVID SKELTON  -  L' amore è paziente, è benigno. 1 Corinzi 13:4   -   L’amore non è solo passivo che sopporta ogni attacco, ma è anche attivo e fa ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti