Dal Suem del Grappa in missione in Angola

04/08/2013 ?- ?Articolo riportato dal CORRIERE DI VICENZA ?- ?PERSONAGGI. Il dott. Aurelio Tommasi in aiuto ai bambini di Funda. ?

Il dott. Tommasi con Lidia ed Eunice

Il dott. Aurelio Tommasi, 62 anni, di origine bassanese, responsabile del 118 di Crespano, ha avviato da tre anni una collaborazione in Angola con la missione di Funda (missione AMEN), un centro di circa 90 mila abitanti alla periferia della capitale Luanda, dove regnano degrado sociale e povert?. L? c’? una missione italiana con volontari della chiesa evangelica di Aversa (Caserta) che fanno capo all’Amen, l’Agenzia missionaria evangelica per le nazioni. I missionari hanno creato, circa tre anni fa, un ambulatorio medico, avviato con l’apporto di Tommasi e nel quale operano due coppie brasiliane. Nell’ottobre del 2011 il dott. Tommasi si ? recato per prima volta in Angola trovando solo due ambulatori vuoti e un’ambulanza “impacchettata”. ?Sono partito – racconta – con pochi strumenti essenziali e in 15 giorni ho insegnato ai volontari alcune nozioni tecniche?. Nel gennaio 2012 una volontaria, Lidia, mi ha esposto il caso di un bambino di circa 8 anni con il volto sfigurato e morente per un’infezione alla bocca causata da una coltellata. Ho impartito cure on-line fino a marzo, quando sono tornato in Angola con alcunivolontari del nostro 118, tra i quali la responsabile degli infermieri, Susy Gastaldello. Tramite l’ambasciatore italiano e i carabinieri in servizio nella stessa ambasciata, abbiamo trasferito in Italia il bambino, Manuel, che ? stato curato gratuitamente a Castelfranco e al quale ? stato ricostruito il volto. Tramite il Commissariato di Bassano sono state finalizzate le pratiche per il permesso di soggiorno per cure mediche. Il piccolo ? ora in Trentino, accolto da una famiglia?. Il caso di Manuel ha registrato lo scorso febbraio un episodio ai limiti dell’incredibile. Nel centro medico di Funda ? arrivato?da un orfanotrofio un piccolo di otto mesi in fin di vita, di nome Aurelio come il medico del Suem e nato lo stesso giorno del professionista, il 17 giugno. Il bimbo ? risultato essere il fratellino di Manuel. Ora si trova nella missione, in attesa di essere affidato a una famiglia. ?La direttrice dell’Istituto nazionale angolano per l’assistenza ai bambini – spiega il dott. Tommasi – in settembre sar? in Italia, ad Aversa e a Crespano?. A Funda, dove le malattie pi? diffuse sono sono malaria, tifo, colera, aids, tbc e lebbra, funzionano due ambulatori, un’astanteria, due ambulanze, un laboratorio per la produzione di farmaci galenici quali tachipirina chinino, antibiotici.?

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA COSTANZA NELLA FEDE

di T. A. SPARKS   –  Poi Elia disse ad Acab: «Risali, mangia e bevi, poiché già si ode un rumore di grande pioggia». Acab risalì per mangiare e bere; ma Elia salì in vetta al Carmelo; e, gettatosi a terra, si mise la faccia tra le ginocchia, e disse al suo servo: «Ora va’ su, e guarda dalla parte del mare!» Quegli andò su, guardò, e disse: …
Leggi Tutto

L’Eterno e l’eternità

di Roberto Bracco  –  Tutte le cose ci circondano, tutte le circostanze che viviamo assumono un loro aspetto particolare in relazione al punto di vista dal quale le consideriamo. Per poter affrontare e compiere la nostra vita in perfetta armonia con i piani e con la legge di Dio dovremmo far nostro il punto di vista di Dio onde poter vedere cose e circostanze alla luce di una …
Leggi Tutto

ED ORA CHE INDUGI....LEVATI!

di Agostino Masdea   –  Or un certo Anania, uomo pio secondo la legge, al quale tutti i Giudei che abitavan quivi rendevan buona testimonianza, venne a me; e standomi vicino, mi disse: Fratello Saulo, ricupera la vista. Ed io in quell’istante ricuperai la vista, e lo guardai. Ed egli disse: L’Iddio de’ nostri padri ti ha destinato a conoscer la sua volontà, e a vedere il Giusto, e a …
Leggi Tutto

DIFFERENZE TRA BIBBIA E CORANO

CHE COS’È IL CORANO? Il Corano è un complesso di racconti su personaggi biblici e non, compresa una raccolta di insegnamenti morali, legislative e dogmatici insieme. Secondo la tradizione islamica per realizzare quest’opera, ci si doveva affidare alla memoria dei compagni di Maometto. Maometto nacque verso l’anno 580 nella penisola arabica in una regione nota come Hijaz, tra una popolazione che aveva perso l’idea dell’Unico Dio ed era dedita …
Leggi Tutto

DIOTREFE

Chi era Diotrefe? Etimologicamente il suo nome significa «nutrito dall’Eterno » e se tale nome era stato scelto dopo la conversione, come è da supporsi, dobbiamo dedurne che in origine questo fedele doveva manifestare le caratteristiche della consacrazione. Nelle scritture facciamo la conoscenza di questo poco noto cristiano leggendo la terza breve epistola di S. Giovanni, in cui si parla di lui in termini poco lusinghieri; viene presentato …
Leggi Tutto

GRANDI INNI: "FORTE ROCCA E' IL NOSTRO DIO".

Il 31 ottobre 1517, Martin Lutero affisse le famose  novantacinque tesi alla porta della cattedrale di Wittenberg, Germania. Questa data è stata definita come il “4 Luglio del protestantesimo”. “Forte Rocca è il nostro Dio” è l’inno più potente del movimento della riforma protestante  di Lutero ed è basato sul Salmo 46. Questo inno è diventato il grido di battaglia del popolo, una grande fonte di forza e …
Leggi Tutto

LE COSE LECITE

di Roberto Bracco  –  Un servo di Dio disse: – “La parte più numerosa di coloro che naufragano nell’oceano della fede è vinta non dall’immoralità, ma dalle cose lecite.” Oggi quest’affermazione sembra una didascalia della situazione della cristianità. Le “cose lecite” sono diventate un’altra volta le catene dei credenti; i loro polsi e le loro caviglie, parliamo in metafora, sono serrati strettamente …
Leggi Tutto

POTENZA NELLA PREGHIERA

di H. D. Pettit   —    L’Apostolo Giacomo ci meraviglia con la sua dichiarazione, “Voi non avete, perché non domandate” (Giacomo 4:2). Ciò mette in risalto l’importanza della preghiera: soltanto da Dio possiamo ricevere ciò che ci necessita, ciò che aneliamo; dobbiamo sempli­cementechiedere. “Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quel che volete e vi sarà fatto”. (Giov. 15:7). La promessa è illimitata; …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti