Pakistan: Cristiano condannato all?ergastolo per un SMS blasfemo

Lahore (Agenzia Fides) ? La controversa legge sulla blasfemia continua a mietere vittime in Pakistan: Sajjad Masih Gill, 28enne cristiano, residente nel distretto di Pakpatan, nella provincia del in Punjab, ? stato condannato all?ergastolo e a una multa di 200mila rupie (circa 2.000 dollari) da un tribunale di primo grado a Gojra (Punjab). La sentenza ? stata emessa il 13 luglio. Gill, membro della comunit? cristiana ?Avventista del Settimo giorno?, era stato incriminato per blasfemia (in particolare per vilipendio al Profeta Maometto e all?islam) da alcuni leader religiosi islamici e altri personaggi influenti per aver inviato un SMS di contenuto blasfemo dal suo telefono cellulare.

Come appreso da Fides, si tratta del primo caso di ?blasfemia via SMS? registrato dalla polizia in Pakistan. ?E? stato del tutto inaspettato che il giudice abbia pronunciato un simile verdetto, condannando Masih, perch? non vi sono prove a suo carico?, commenta all?Agenzia Fides l?avvocato cattolico Nadeem Anthony, che ha seguito il caso.
Secondo una ricostruzione del caso inviata a Fides da Aftab Alexander Mughal, Direttore del periodico ?Minorities Concern of Pakistan?, il 18 dicembre 2011, Malik Muhammad Tariq Saleem, musulmano residente di Gojra, commerciante di tessuti, avrebbe ricevuto alcuni messaggi SMS blasfemi da un telefono sconosciuto. Il giorno dopo Tariq si ? presentato alla polizia di Gojra che ha registrato una denuncia (?First Information Report?) per blasfemia, incriminando e arrestando Sajjad Gill.?
Secondo i membri della comunit? cristiana di Goira, le accuse sono infondate e Gill ? una vittima innocente. L?accusa, infatti non ? riuscita a produrre alcuna prova che ne dimostri la colpevolezza: dal cellulare di Gill, infatti consegnato alla polizia, non risulta essere partito alcun SMS blasfemo, n? vi sono testimoni oculari. Sajjad Masih si ? dichiarato innocente. Come riferisce a Fides l?avvocato Mustaq Gill, dell?organizzazione LEAD (?Legal Evangelical Association Development?), il messaggio sarebbe partito dal telefono di una ragazza pakistana cristiana, Roma Ilyas, innamorata di Gill. La ragazza era stata per? costretta dai genitori a sposare Donald Bhatti, un altro cristiano residente nel Regno Unito. Quest?ultimo, per gelosia, avrebbe registrato una SIM card col nome di Roma e avrebbe poi inviato gli SMS blasfemi con quella SIM card, per dare una lezione ai due. Anche Roma ? stata incriminata ma, risiedendo nel Regno Unito, ? stato impossibile procedere contro di lei. L?accusa ? ricaduta su Sajjad. Una volta arrestato, la polizia ha cercato di estorcere con la violenza a Sajjad una falsa confessione, mai firmata da Gill.?
Fra l?altro, come eccepito dall?avocato difensore di Gill, Javed Chaudhry Sahotra, gli agenti di polizia che hanno registrato la denuncia e trattato il caso non erano competenti per indagare su un caso di blasfemia (solo ispettori di un certo grado possono farlo, ndr), dunque l?intero procedimento risulterebbe nullo. Nonostante tali lacune, il giudice ha condannato Gill all?ergastolo. Gli avvocati della difesa hanno annunciato il ricorso all?Alta Corte, in secondo grado di giudizio. La comunit? cristiana Avventista del Settimo giorno ? riunita in preghiera per Gill, per la sua famiglia (sua madre, quattro fratelli e una sorella) e per tutte le vittime innocenti della legge di blasfemia. (PA) (Agenzia Fides 15/07/2013)

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Pastore Elio Marrocco: La Visione

Ospiti: Elio Marrocco, Pastore della  New Life Church Weston Road, Woodbridge, Ontario, e sua moglie Micki. Clicca per ascoltare la predicazione.  “LA VISIONE”. La Visione (Atti 26:19) –   …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: I miei occhi scorrono per tutta la terra per dare forza a coloro che mi appartengono.

L’Eterno infatti con i suoi occhi scorre avanti e indietro per tutta la terra per mostrare la sua forza verso quelli che hanno il cuore integro verso di lui. (2 Cronache 16:9)   –   Dio ci guarda sempre. I suoi occhi scorrono avanti e indietro in tutto il mondo per dare forza a coloro che gli appartengono. Egli non ci lascia e mai ci abbandona a noi stessi …
Leggi Tutto

Da una vita di sesso, droga, suicidio, ad attivista in favore della vita: Come Dio mi ha riscosso dalle tenebre

Febbraio 10, 2014  –   LA STORIA DI MEAGAN WEBER  –  Tra la prima e la seconda gravidanza qualcosa è successo nella vita di Meagan Weber.  “Credevo  nel mantra “il corpo è mio e lo gestisco io”; facevo uso di droghe e vivevo «completamente immersa nella promiscuità», ma poi qualcosa accadde nel mio cuore”.   Meagan Weber oggi è impegnata nella lotta contro l’aborto negli Stati Uniti e …
Leggi Tutto

LA STRADA DELLA MATURITÀ

di J. Oswald Sanders  –   Alcuni pensano che lo scopo della chiesa e del nostro impegno di credenti sia l’evangelizzazione, ma io non vedo questo nella Scrittura. Io credo che lo scopo del nostro ministero sia di portare le persone alla maturità in Cristo. Consideriamo Colossesi 1:28, dove Paolo dice: “Noi proclamiamo questo mistero…” in vista di che cosa? “…affinché presentiamo ogni uomo perfetto in Cristo”. “Perfetto” qui …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Ogni dono buono che tu ricevi viene direttamente dalle Mie mani.

Ogni cosa buona e ogni dono perfetto vengono dall’alto e discendono dal Padre degli astri luminosi presso il quale non c’è variazione né ombra di mutamento. (Giacomo 1:17) Pensa per un attimo a questa promessa per un momento. Dio sta dicendo che qualsiasi cosa buona riceviamo proviene direttamente da lui. Un’alba bellissima, lo scintillio degli occhi di una persona amata, tutto… Tutte le cose buone arrivano dal nostro caro Padre. La Bibbia dice …
Leggi Tutto

Spingi e basta...!

(anonimo)  Una notte un uomo stava dormendo nella sua capanna, quando all’improvviso la sua stanza si riempì di luce, e Dio apparve. Il Signore disse all’uomo che gli avrebbe dato del lavoro da fare, e gli mostrò una grande roccia di fronte alla sua capanna.  Il Signore spiegò che l’uomo doveva spingere contro la roccia con tutta la sua forza. Così l’uomo fece, giorno dopo giorno. Per molti anni, …
Leggi Tutto

La Religione chi il diavolo ti vuole dare

“E Faraone chiamò Mosè e disse: Andate, servite al Signore; solo le vostre greggi e i vostri armenti saranno fatti restare; le vostre famiglie anche andranno con voi” (Esodo 10:24).  Presentazione Capitolo 1 – Il diavolo non ti impedirà di avere una religione Capitolo 2 –   Una religione nel mondo Capitolo 3 – Una religione vicina al mondo Capitolo 4 – Una religione con gli affetti del mondo Capitolo 5 – Una religione con i beni del mondo Capitolo …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Gesù non si vergogna di essere tuo fratello.

Infatti colui che santifica e quelli che sono santificati provengono tutti da uno; per questo motivo egli non si vergogna di chiamarli fratelli. Ebrei 2:11 Mio fratello ha tre anni più di me. Mentre crescevamo, ha sempre spianato il sentiero davanti a me, in ogni circostanza… a scuola, con i nostri genitori, al lavoro, con gli amici, e anche con le ragazze. Anche se siamo passati attraverso tutte …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti