VIETNAM: Un predicatore cristiano disabile conquista il popolo vietnamita

Hanoi – Un intervento “motivazionale” sul tema “come superare le avversità della vita” condito da riferimenti alla fede cristiana: così Nick Vujicic, predicatore evangelico disabile serbo-australiano, privo di braccia e di gambe, ha conquistato il popolo vietnamita, in una conferenza di 90 minuti che, il 23 maggio scorso, ha riunito 25.000 persone nello stadio nazionale My Dinh di Hanoi, e ha tenuto incollati ai teleschermi milioni di telespettatori.

Vujicic è affetto dalla rara sindrome di tetra-amelia; alzandosi sul suo bacino e muovendosi sul palco, ha tenuto un discorso attraente e divertente, sullo stile dei grandi “coach” che allenano la gente dal punto di vista psicologico e motivazionale. Il suo background cristiano è emerso con forza e con chiarezza: ha parlato contro il bullismo e l’alcolismo, ha rimarcato il bisogno di perdono e di speranza, il rispetto per la famiglia. Ha fatto aperti riferimenti a Dio e al Paradiso. Il tutto alla presenza del vice presidente del Vietnam, presente allo stadio.
La maggior parte delle persone del pubblico non erano cristiani. Secondo fonti di Fides, è la prima volta, nella storia recente, che un cristiano straniero è autorizzato a tenere una grande convention nel paese. Vujicic si vanta di diffondere il Vangelo e promuove iniziative di carità in tutto il mondo, grazie al suo tour e alle mega-assemblee che hanno toccato 47 paesi. A margine della conferenza, Vujicic si è detto consapevole che in Vietnam esistono alcune limitazioni alla fede, ma ha aggiunto che “in alcuni luoghi dobbiamo essere semplici come le colombe e astuti come serpenti”.

Dat Nguyen An, un cristiano che ha organizzato la tappa del tour in Vietnam è sponsorizzata da una società privata guidata da un buddista e si è detto sorpreso che la televisione di Stato non abbia censurato Vujicic quando ha parlato di Dio e del paradiso. Anche il Vescovo ausiliare di Ho Chi Minh City, Mons. Pierre Nguyen Van Kham, ha espresso la sua soddisfazione per l’evento dicendosi “personalmente felice di vedere un cristiano che predica ciò in cui crede”.

Nel recente Rapporto 2012 del Dipartimento di Stato americano sulla libertà religiosa si prende atto delle restrizioni esistenti in Vietnam, ma si indicano anche “segni di miglioramento”. Nel paese l?8,5% della popolazione è cristiana, il 50% buddista, il resto segue religioni indigene. (Agenzia Fides 27/5/2013)

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

L’Eterno e l’eternità

di Roberto Bracco  –  Tutte le cose ci circondano, tutte le circostanze che viviamo assumono un loro aspetto particolare in relazione al punto di vista dal quale le consideriamo. Per poter affrontare e compiere la nostra vita in perfetta armonia con i piani e con la legge di Dio dovremmo far nostro il punto di vista di Dio onde poter vedere cose e circostanze alla luce di una …
Leggi Tutto

Storia di un inno: IT’S WELL WITH MY SOUL

 Horatio Spafford era un avvocato di successo ed un insegnante di giurisprudenza nella Chicago del 1860. Insieme a sua moglie, Anna, erano ben noti in città, sia per la carriera legale di Spafford, ma anche perché i due coniugi erano amici e sostenitori di D.L. Moody, famoso evangelista. La città di Chicago era in forte espansione, le attività industriali erano fiorenti e lo sviluppo sociale era in forte …
Leggi Tutto

LA CHIESA ECUMENICA

TIM LA HAYE  –   “E uno dei sette angeli che aveva le sette coppe venne, e mi parlò dicendo: Vieni; io ti mostrerò il giudizio della gran meretrice”  (Apocalisse 17:1,6) Circa vent’anni or sono, un mio zio, il dottor E.W. Palmer, che per cinquant’anni ha annunziato l’Evangelo, era pastore di una grande chiesa in Oak Park. Illinois. Durante un culto che egli presiedette a Minneapolis, lo udii affermare …
Leggi Tutto

UNITA'... A CHE PREZZO?

di Keith Green –  Di questi tempi si fa un gran parlare tra i Cristiani riguardo all’esigenza di unità. Ovunque cristiani si riuniscono puoi sentire qualcuno che afferma “Se solo tutti i credenti potessero unirsi e andare d’accordo, allora il mondo si sveglierebbe e ci darebbe retta! allora sì il Diavolo fuggirebbe spaventato! Allora si avrebbe un vero risveglio!!” L’intero movimento ecumenico si basa su questo assunto. Devo ammettere …
Leggi Tutto

cross-and-fire

di THOMAS BALL BARRATT  (1862-1940) – (Fondatore del Movimento Pentecostale in Norvegia)  –  Sia lodato il Signore! Vi sono molti cristiani, sia tra i ministri del Vangelo e sia tra i laici, che pregano per il risveglio ed attendono. Essi hanno già udito il suono di molte acque. Il risveglio sta per venire, il risveglio sta per venire! Alleluia! Quando sarà venuto, molti di coloro che hanno pregato …
Leggi Tutto

Un nuovo passo avanti della medicina.

2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei …
Leggi Tutto

Sermone A. Masdea - 4-11-2012

A. MASDEA –  RELIGIOSO NON VUOL DIRE ESSERE SALVATO (1 Corinzi 5) …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti