Essere pastore in NIGERIA – dossier

Un dossier che ci spiega la difficolt? di essere pastore in Nigeria del nord.? ? ?- ? ?Da quando i Boko Haram hanno iniziato la loro campagna terroristica nel 2009, migliaia di cristiani degli stati del nord della Nigeria sono stati uccisi, un numero elevatissimo di chiese e di case di credenti sono state distrutte. Questi attacchi hanno ferito la societ? a vari livelli. Le chiese non possono pi? operare com?erano solite fare, molte famiglie hanno perso dei cari e moltissime vite sono state irrimediabilmente segnate durante questi 4 anni di violenze. Nel mezzo di questo caos ci sono coloro che sono stati chiamati a prendersi cura del gregge: i pastori. Loro e le loro famiglie sono tra i pi? colpiti.

Colpire i pastori ? sempre stata una specifica strategia di questi terroristi, poich? sanno che ai pastori spetta il difficile compito di guidare le congregazioni attraverso il dolore della persecuzione, aiutando i membri di chiesa a trovare un senso alla sofferenza, il conforto nella perdita e le giuste reazioni (leggasi perdono) di fronte alla violenza. Ma tutto ci? lo fanno spesso dovendo affrontare in primis le proprie perdite e le proprie sofferenze.

Yobe, uno degli stati scenario dell?avanzata non solo dei Boko Haram ma anche dell?islam sociale pi? radicale, ha visto prendere forma un impressionante?esodo di cristiani verso zone pi? sicure, con tutte le difficolt? e gli enormi problemi tipici di queste vaste migrazioni?interne (pessime condizioni igieniche ed economiche, perdita di beni di propriet?, scarse prospettive per il futuro, ecc.).

?Per fare un esempio delle sfide che affrontano i pastori, una chiesa che la nostra missione conosce molto bene era solita avere una media di circa 600 membri, mentre oggi sono appena 50. Molte chiese pi? piccole di fronte agli ostacoli sociali, alla migrazione e alle minacce sono state costrette a chiudere: stimiamo che circa il 30% dei pastori di queste piccole congregazioni si sia spostato in un?altra zona, mentre il rimanente ha trasformato le congregazioni in cellule che si riuniscono in casa o all?aperto in zone sicure.

Molti pastori dunque rimangono nonostante gli immani sacrifici richiesti, magari mandando i figli in un altro stato pi? sicuro; purtroppo, per?, le loro entrate sono sempre pi? esigue e ci? aggiunge la preoccupazione di non riuscire a mantenere se stessi e la propria famiglia lontana. A tal proposito Porte Aperte si ? attivata portando viveri, vestiti e beni di prima necessit? (visto che molti, oltre all?edificio e agli arredi della chiesa, hanno perso casa, vestiti, denaro, tutto), ma anche provvedendo a pagare le rette scolastiche dei figli e rimpiazzando il materiale di studio biblico perduto. L?idea ? sempre quella di non lasciarli soli, anche e soprattutto perch? hanno preso?la difficile decisione di rimanere ad essere luce e sale?per quella parte della Nigeria devastata dal fondamentalismo islamico.

Questo aiuto materiale ? vitale per i pastori di Yobe e delle altre zone in cui siamo impegnati, ma ci? che continuano a chiederci di pi? sono?le preghiere e la presenza, cio? dimostrare loro che siamo fisicamente al loro fianco, che possono chiamarci e noi rispondiamo, che possono sperare in una visita anche solo per dare loro conforto e incoraggiamento. Poterli guardare negli occhi e rassicurarli del fatto che moltissimi fratelli anche dall?Italia pregano per loro non ha davvero prezzo. La Chiesa in Nigeria ? sotto attacco, spetta anche a noi difenderla.

 

FONTE: dal sito PORTE APERTE ITALIA

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

TRASFORMATI TRAMITE L’OPERA DI CRISTO

di  JESSIE PENN LEWIS  –  “Poiché l’amore di Cristo ci costringe, essendo giunti alla conclusione che, se uno è morto per tutti, dunque tutti sono morti; e che egli è morto per tutti, affinché quelli che vivono, non vivano più d’ ora in avanti per sé stessi, ma per colui che è morto ed è risuscitato per loro. Perciò d’ ora in avanti noi non conosciamo nessuno secondo …
Leggi Tutto

"DAVANTI AL GOLGOTA"

di ROBERTO BRACCO  –  Torno con la mia mente al Golgota, a quell’immenso cranio di pietra grigia con le sue occhiaie austere e rivivo l’emozione profonda provata davanti a quel monte, fuori di Gerusalemme e separato da questa da una strada brulicante oggi, come forse ieri, di gente frettolosa. Mi sembra che davanti all’immagine anche fisica di quel monte fatale ho potuto rivivere più intensamente il dramma del Golgota; …
Leggi Tutto

DIO PARLA ANCORA

di BILLY GRAHAM  –  I diplomatici pensano che la diversità delle lingue sia il motivo basilare delle incomprensioni internazionali. Noi scopriamo però che le radici delle difficoltà internazionali sono più profonde. Nonostante che i mezzi di comunicazione siano migliori non ci siamo avvicinati maggiormente alla pace. La violazione della legge e le rivoluzioni inondano la terra. Le Nazioni Unite si riuniscono a New York e si comprendono sempre …
Leggi Tutto

ARMONIA SPIRITUALE

di Agostino Masdea   –  “Rendete perfetta la mia gioia, avendo uno stesso modo di pensare, uno stesso amore, un solo accordo…” (Filippesi 2.2)  –   Questa richiesta di Paolo ai credenti di Filippi ci parla di armonia.  Che parola straordinaria… armonia! Ci parla di bellezza, di equilibrio, di gradevolezza.  E’ una parola legata alla musica: E’ una consonanza di voci o strumenti musicali che produca una sensazione piacevole, …
Leggi Tutto

COME SPEZZARE LA NOSTRA RIBELLIONE:

La risposta di CRISTO all’autorità secolare.  –  di Don Basham –  Ogni autorità viene da Dio, e Dio ci chiede di sottometterci. L’autorità viene espressa con delle limitazioni della nostra volontà: –          “Potrai mangiare da tutti gli alberi, fuorché da quello della conoscenza del bene e del male.” –          E quell’albero non era relegato in un angolo, ma si trovava in mezzo al giardino dell’Eden, per ricordare di continuo quella …
Leggi Tutto

Terremoti

di Agostino Masdea  –  La terra si schianterà tutta: la terra si screpolerà interamente, la terra traballerà violentemente. La terra barcollerà come un ubriaco, vacillerà come una capanna. Il suo peccato pesa su di essa, cadrà e non si rialzerà più. Isaia 24:19-20 Uno dei terremoti più devastanti di questi ultimi tempi si è verificato appena pochi mesi fa, venerdì 11 marzo in Giappone.La scossa di magnitudo 8,9 …
Leggi Tutto

Perchè no il sesso prima del matrimonio?

di Mike Campagna – “Fuggite la fornicazione. Qualunque altro peccato che l’uomo commetta è fuori del corpo, ma chi commette fornicazione pecca contro il suo proprio corpo. Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo? “(1 Corinzi 6:18).   –  Sono sempre stato affascinato dalle tigri allo zoo. Mi ricordo in particolare uno zoo nel Minnesota dove le tigri si potevano guardare dall’alto in basso attraverso una vetrata …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti