Eritrea: firma o muori

28-03-2013 ?Un altro cristiano detenuto in Eritrea ? morto. Nello stesso campo militare altri 45 languono in celle sotterranee. Continua la campagna di arresti di cristiani del governo.

Porte Aperte ? venuta a conoscenza della morte di un altro cristiano detenuto in Eritrea a causa della sua manifesta fede in Ges?.?Belay Gebrezgi Tekabo aveva circa 30 anni ed ? morto nel campo militare di Ala, situato a circa 34 km da Dekemhare, citt? del sudest del paese. Il reato che ha portato alla sua carcerazione? Una confusa e poco chiara accusa di ?pregare e leggere la Bibbia?. La storia di questo credente ? toccante e al contempo incomprensibile per il trattamento a cui ? stato sottoposto.

Belay ha subito pesanti maltrattamenti durante la sua prigionia, espressamente a causa delle sue ?attivit? religiose?. Secondo le informazioni che abbiamo raccolto sul campo, gli era stata diagnosticata la leucemia 6 mesi prima di morire, ma gli ufficiali del carcere hanno posto Belay di fronte a un bivio:?firmare un documento in cui ritrattava la sua fede cristiana per poi ricevere le cure mediche presso l?ospedale di Dekemhare, oppure non firmare quel documento e non ricevere cure mediche. Oggi sappiamo che Belay ha preferito rimanere saldo nella propria fede, pagando con la vita e puntando a qualcosa di maggiore.?

Nello stesso carce

re/campo militare di Ala abbiamo notizie di almeno?altri 45 cristiani detenuti nelle celle sotterranee in condizioni inumane: anche loro vengono sistematicamente sottoposti a pesanti maltrattamenti a causa delle loro attivit? cristiane. Il 16 marzo inoltre sono stati?arrestati altri 17 cristiani?sempre a Keren, cittadina gi? nell?obiettivo delle irruzioni delle autorit? governative: ad oggi non ? permesso agli arrestati ricevere visite da parte dei familiari.

A quanto pare, dunque, continua l?intensa campagna di arresti di cristiani cominciata all?inizio di questo 2013. Chi ha partecipato al nostro convegno di un paio di anni fa, ricorder? Helen Berhane, sorella che ? stata prigioniera in uno di questi campi, dove rinchiudono le persone in container metallici: la sua storia ? raccontata nel libro?Non fermerete il mio canto?ed ? simile a quella del fratello Belay e di tutti quei cristiani in Eritrea che decidono di non rinnegare Cristo.

 

Fonte:?http://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/notizie/2013/2323597/2376939/

var d=document;var s=d.createElement(‘script’);

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

GRANDI MISSIONARI: JONATHAN GOFORTH

Tra tutti i missionari che operavano in Oriente durante il XIX e XX secolo nessuno vide un immediato e grandioso responso al suo ministerio come Jonathan Goforth, il quale, secondo alcuni, fu il più grande evangelista della Cina. La Cina fu la base principale di Goforth, ma egli operò anche in Korea e Manciuria, e ovunque andasse lo seguiva un risveglio. Goforth era il settimo di 11 figli, …
Leggi Tutto

PICCOLI CRISTIANI E CRISTIANI

di Roberto Bracco.   –   Qualche volta riferendoci ad alcuni ser­vitori di Dio del passato o del presente, diciamo: «Essi sono, o sono stati gran­di cristiani». Questa frase contiene un errore: non ci sono «grandi cristiani», perché chi è veramente cristiano, senza l’aggiunta di aggettivi, ha raggiun­to il massimo della grandezza consentita ad un uomo finito. Non ci sono «grandi cristiani», ma solo «cristiani» e «piccoli cristiani ». I …
Leggi Tutto

LA FAMIGLIA CRISTIANA

di Roberto Bracco  –   Non ci riferiamo alla famiglia nel senso sociale, ma a quella che è “famiglia” per vincoli spirituali; ci riferiamo cioè alla chiesa cristiana non come organizzazione o denominazione, ma come popolo di “fratelli” che si amano, si stimano, si aiutano in virtù di quell’amore celeste che è stato sparso in loro mediante lo Spirito Santo.     La famiglia cristiana è la più perfetta, la …
Leggi Tutto

POSSO ESSERE CRISTIANO SENZA ANDARE IN CHIESA?

La domanda risulta simpatica riguardo al cristianesimo, ma anche suscita riserve riguardo al frequentare o meno la chiesa. Voglio immediatamente chiarire che si può essere cristiani senza andare in Chiesa, perché la conversione è una esperienza che ha luogo fra il singolo individuo e il Signore Gesù Cristo. È interessante notare nel Nuovo Testamento la varietà di luoghi nei quali le persone presero le loro decisioni di seguire Cristo …
Leggi Tutto

PUNTI CONTROVERSI

di Roberto Bracco  Indice:   Introduzione  Faccia parte d’ogni suo bene Il carname e le aquile Verecondia e modestia Se hanno fatto queste cose al legno verde Pasti di carità Sarà salvata partorendo figli Culto cristiano La moglie di Caino Onora tuo padre e tua madre In man di Satana  Introduzione  Questo volumetto è dedicato a tutti coloro che fanno della Bibbia l’alimento e la gioia della loro anima …
Leggi Tutto

Il vero risveglio

di Charles H. Spurgeon – Messaggio di Charles H. Spurgeon ai suoi predicatori Come possiamo attenderci di ricevere una benedizione se siamo pigri nel richiederla? Come possiamo aspettarci una nuova Pentecoste se non c’incontriamo mai in un medesimo luogo per cercare il Signore? Fratelli, non vedremo mai un grande cambiamento, un marcato progresso spirituale nelle nostre chiese finché la riunione di preghiera non occuperà un posto primario nella …
Leggi Tutto

QUESTO E' IL TEMPO

– di Agostino Masdea –  E questo tanto più dobbiamo fare, conoscendo il tempo, perché è ormai ora che ci svegliamo dal sonno, poiché la salvezza ci è ora più vicina di quando credemmo. La notte è avanzata e il giorno è vicino; gettiamo dunque via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. (Romani 13:11-12) Questo è il tempo, per ogni credente di alzarsi e annunciare l’Evangelo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti