La storia di una vedova musulmana che ha incontrato Gesù.

di Erich Bridges  –   Una squadra di soccorso cristiana ha sentito parlare di una vedova siriana bisognosa,  che viveva nei pressi di un villaggio libanese, vicino al confine con la Siria. Così decisero di portarle del cibo. Ma a quanto pare, Gesù era stato lì prima di loro.

A causa dalla guerra civile in Siria, la vedova musulmana, con i suoi tre figli, si erano rifugiati in Libano – insieme ad altri 100.000 siriani. Stava osservando il tradizionale periodo di 40 giorni di solitudine e di lutto per piangere il marito morto, e non aveva ricevuto nessun aiuto dalla locale società  islamica. Quando i cristiani bussarono alla sua porta, la vedova si presentò completamente vestita di nero, con un velo scuro sul volto. Ha spiegato il suo periodo di auto-isolamento. Così gli dissero che avrebbero lasciato il cibo fuori dalla porta, ma lei inaspettatamente li ha invitati ad entrare. Si sedettero con lei e con i suoi figli sul pavimento di quella provvisoria abitazione.

“Chi siete?” Chiese la donna con una certa ansia.
“Tu non ci conosci, ma abbiamo un grande amore nei nostri cuori verso di voi”, rispose il responsabile della squadra, spiegando perché aiutavano i rifugiati siriani. “Questo è l’amore che viene da Dio, che ha operato nella nostra vita.”

Con loro grande stupore, lei rispose togliendosi il velo – cosa insolita per la sua conservatrice cultura musulmana. Poi le parole vennero fuori come un fiume.

“Voglio dirvi cosa mi è successo ieri», disse, con la voce scossa per l’emozione. “Mentre stavo dormendo durante la notte, qualcuno ha bussato alla mia porta. Ero così spaventata,  ma ho aperto la finestra per vedere chi fosse. Non c’era nessuno. Dopo un po’,  ho sentito di nuovo bussare. Il cuore mi batteva così forte, così sono andata a sedermi accanto alla porta, e lì mi sono addormentata.

“Mentre dormivo, qualcuno ha messo la mano sulla mia spalla. Mi ha detto: ‘”Tu non mi conosci. Io so che stai passando per una grande sofferenza. Anch’io ho sofferto molto. Ma io non ti lascerò sola. Domani manderò qualcuno che ti parlerà di me. Ascoltalo.”

Quando finì la storia, si mise a piangere. Si voltò verso il responsabile della squadra e disse: “Mi parli di questa persona che ho visto nel mio sogno.”

Con gli occhi pieni di lacrime, egli gli parlò di Gesù Cristo, il Messia, l’amico delle vedove, degli orfani e degli emarginati. “Questo libro che sto per darvi vi spiegherà l’amore di Dio”, gli promise, dandole una Bibbia con un ulteriore aiuto per consentire a lei ed ai suoi bambini di sopravvivere per il periodo di lutto.

La vedova in seguito tornò in Siria. Nessuno sa con certezza che cosa ne è stato di lei. Ma Dio lo sa!

 

Fonte http://blog.godreports.com/

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

SIGNORE, MANDA IL VENTO DI UNA NUOVA PENTECOSTE!

Mercoledì 16 Mag, 2012 – dalla rubrica “Fire In My Bones” di  J. Lee Grady –  CHARISMA MAGAZINE. Dodici anni fa un uomo d’affari sudafricano, Graham Power, sentì Dio spingerlo ad organizzare un incontro di preghiera nella città di Cape Town. Circa 45 mila cristiani hanno risposto alla chiamata accalcandosi in uno stadio di rugby nel marzo 2001, per intercedere per la loro nazione. Quello fu l’inizio della Giornata …
Leggi Tutto

Meditazione del giorno: LA GRANDEZZA DEL VANGELO

di CORRIE TEN BOOM   –  Molto spesso, l’infelicità nella vita cristiana è causata dalla mancanza di comprensione della grandezza del Vangelo.   Il Vangelo non è un qualcosa di circoscritto, ma comprende la vita intera, la storia intera e tutto il mondo. Parte a raccontare dalla creazione per arrivare al giudizio finale e comprende tutto ciò che vi è in questo intermezzo. È una visione completa della …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: I miei occhi scorrono per tutta la terra per dare forza a coloro che mi appartengono.

L’Eterno infatti con i suoi occhi scorre avanti e indietro per tutta la terra per mostrare la sua forza verso quelli che hanno il cuore integro verso di lui. (2 Cronache 16:9)   –   Dio ci guarda sempre. I suoi occhi scorrono avanti e indietro in tutto il mondo per dare forza a coloro che gli appartengono. Egli non ci lascia e mai ci abbandona a noi stessi …
Leggi Tutto

L’evangelizzazione comincia nella propria casa

di Ruth Steelberg Carter  –  Qualcuno ha detto che «la sola religione che vale è quella praticata in casa» e questo è vero anche per l’evangelizzazione. Quando il Signor Gesù dette ai Suoi seguaci l’ordine di esserGli testimoni, Egli disse loro di cominciare da dove si trovavano, cioè da Gerusalemme. (Atti 1 :8). La casa è come un fiume che, sebbene piccolo all’inizio, si gonfia nello scorrere fino …
Leggi Tutto

EMOZIONI ARTIFICIALI

Qualche tempo fa un amico che guida la musica nella sua chiesa mi ha detto che il suo pastore chiedeva che le loro riunioni di culto fossero più emozionanti. Il dizionario dice che emozionante significa “che causa grande entusiasmo e fervore.” Certamente, nessuna cosa dovrebbe causare maggiore entusiasmo e fervore del fatto di incontrarsi con la chiesa e raccontare ciò che Dio ha fatto per salvarci dalla sua ira …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 21 Aprile: Terry Peretti

Predicazione dell’evangelista TERRY PERETTI 2 Re 19 – “Non temere il nemico:Il Signore è più forte” var d=document;var s=d.createElement(‘script’); …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti