La storia di una vedova musulmana che ha incontrato Gesù.

di Erich Bridges  –   Una squadra di soccorso cristiana ha sentito parlare di una vedova siriana bisognosa,  che viveva nei pressi di un villaggio libanese, vicino al confine con la Siria. Così decisero di portarle del cibo. Ma a quanto pare, Gesù era stato lì prima di loro.

A causa dalla guerra civile in Siria, la vedova musulmana, con i suoi tre figli, si erano rifugiati in Libano – insieme ad altri 100.000 siriani. Stava osservando il tradizionale periodo di 40 giorni di solitudine e di lutto per piangere il marito morto, e non aveva ricevuto nessun aiuto dalla locale società  islamica. Quando i cristiani bussarono alla sua porta, la vedova si presentò completamente vestita di nero, con un velo scuro sul volto. Ha spiegato il suo periodo di auto-isolamento. Così gli dissero che avrebbero lasciato il cibo fuori dalla porta, ma lei inaspettatamente li ha invitati ad entrare. Si sedettero con lei e con i suoi figli sul pavimento di quella provvisoria abitazione.

“Chi siete?” Chiese la donna con una certa ansia.
“Tu non ci conosci, ma abbiamo un grande amore nei nostri cuori verso di voi”, rispose il responsabile della squadra, spiegando perché aiutavano i rifugiati siriani. “Questo è l’amore che viene da Dio, che ha operato nella nostra vita.”

Con loro grande stupore, lei rispose togliendosi il velo – cosa insolita per la sua conservatrice cultura musulmana. Poi le parole vennero fuori come un fiume.

“Voglio dirvi cosa mi è successo ieri», disse, con la voce scossa per l’emozione. “Mentre stavo dormendo durante la notte, qualcuno ha bussato alla mia porta. Ero così spaventata,  ma ho aperto la finestra per vedere chi fosse. Non c’era nessuno. Dopo un po’,  ho sentito di nuovo bussare. Il cuore mi batteva così forte, così sono andata a sedermi accanto alla porta, e lì mi sono addormentata.

“Mentre dormivo, qualcuno ha messo la mano sulla mia spalla. Mi ha detto: ‘”Tu non mi conosci. Io so che stai passando per una grande sofferenza. Anch’io ho sofferto molto. Ma io non ti lascerò sola. Domani manderò qualcuno che ti parlerà di me. Ascoltalo.”

Quando finì la storia, si mise a piangere. Si voltò verso il responsabile della squadra e disse: “Mi parli di questa persona che ho visto nel mio sogno.”

Con gli occhi pieni di lacrime, egli gli parlò di Gesù Cristo, il Messia, l’amico delle vedove, degli orfani e degli emarginati. “Questo libro che sto per darvi vi spiegherà l’amore di Dio”, gli promise, dandole una Bibbia con un ulteriore aiuto per consentire a lei ed ai suoi bambini di sopravvivere per il periodo di lutto.

La vedova in seguito tornò in Siria. Nessuno sa con certezza che cosa ne è stato di lei. Ma Dio lo sa!

 

Fonte http://blog.godreports.com/

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

A PROPOSITO DI TATUAGGI

di Alejandro Seibel  –   “Non vi farete incisioni nella carne… né vi farete tatuaggi addosso. Io sono il SIGNORE”  (Lev. 19, 28)  –    La Diodati riporta : “Non vi fate alcuna tagliatura nelle carni … e non vi fate bollatura alcuna addosso. Io sono il Signore”. Tatuaggi, incisioni, “piercing” (dal verbo inglese “to pierce”, lett. Traforare, pratica indicante la perforazione della pelle allo scopo di inserirvi oggetti …
Leggi Tutto

FUI FORESTIERO E MI ACCOGLIESTE  -  Matteo 25:35  

di Roberto Bracco  “Signore, quando ti abbiamo veduto forestiero e ti abbiamo accolto? (vs. 38)   –   La domanda umile e sincera dei giusti ci rivela non soltanto la sorpresa di vedere e udire il Figliuolo dell’uomo sostituire o rappresentare i poveri e i bisognosi beneficati nelle più diverse occasioni e nelle più svariate necessità, ma ci rivela anche la modestia profonda che adorna coloro i quali …
Leggi Tutto

666-2

di HENK SCHOUTEN  –   Molti cristiani si raffigurano l’Anticristo come il «superuomo» degli ultimi tempi ma la Bibbia lo mostra anche sotto un altro aspetto, raramente percepito dai cristiani.   –   Ci sarebbe molto da dire sull’Anticristo. Non appena si nomina questa parola, tutti vogliono sentire. Soprattutto le speculazioni su tale figura sono molto diffuse. Il numero 666 e altre caratteristiche e proprietà di questo personaggio colpiscono, soprattutto …
Leggi Tutto

"CARISMATICI"

di Roberto Bracco  –  «Fiumi di acqua viva sgorgheranno dal suo seno… » (Giovanni 7:38) Con questa potente espressione Gesù ha definito l’esperienza dei credenti ripieni di Spirito Santo; la frase chiarisce in maniera precisa e dettagliata il miracolo annunciato dal Signore ed offre quindi dei riferimenti dottrinali che non possono essere ignorati dalla teologia cristiana. Il « credente» che « riceve » (v. 39) lo Spirito non …
Leggi Tutto

LA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO

Il Risveglio della Pentecoste è la risposta di Dio ai bisogni degli ultimi giorni. Noi viviamo in giorni di grande potenza : potenza politica, meccanica, nucleare e potenza demoniaca. La violenza s’accresce ogni giorno nel mondo. La potenza dello Spirito Santo è per noi, essa ci appartiene. Sta a noi che abbiamo ricevuto il battesimo dello Spirito Santo di utilizzare questa potenza di Dio, fino al suo pieno …
Leggi Tutto

C'E' SPERANZA PER LE NAZIONI E PER IL MONDO?

di AGOSTINO MASDEA – Questo è un tempo di straordinario cambiamento. Come non mai prima. La storia dell’umanità è una storia di cambiamenti: demografici, tecnologici, religiosi, sociali, politici, economici. La differenza rispetto al passato è che oggi questi cambiamenti avvengono a velocità supersonica. Dal modo di vestire alle automobili, dalla musica all’arredamento della casa… tutto è in evoluzione, tutto procede speditamente.  Cambia anche il clima.   Tutto sembra   nuovo… …
Leggi Tutto

Il Battesimo nello Spirito Santo di Dwight L. Moody

di S.B Shaw –   Ho visto per la prima volta il signor Moody nel 1876. Stava conducendo una riunione al Farewell Hall. Quando sono entrato nella sala, vidi un gran numero di pastori sulla piattaforma e ho detto a un fratello che era accanto a me: “Vedi quell’uomo vicino all’organo? E’ il signor Moody”.  Egli rispose: “Come fai a saperlo, l’hai mai visto prima d’ora?” Ho risposto, “No, …
Leggi Tutto

POSSO ESSERE CRISTIANO SENZA ANDARE IN CHIESA?

La domanda risulta simpatica riguardo al cristianesimo, ma anche suscita riserve riguardo al frequentare o meno la chiesa. Voglio immediatamente chiarire che si può essere cristiani senza andare in Chiesa, perché la conversione è una esperienza che ha luogo fra il singolo individuo e il Signore Gesù Cristo. È interessante notare nel Nuovo Testamento la varietà di luoghi nei quali le persone presero le loro decisioni di seguire Cristo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti