Estremisti indù feriscono un pastore e poi cercano di tagliargli la gola in ospedale.

(QUESTO E’ UNO DEI TANTI CASI DI PERSECUZIONE CHE AVVENGONO OGNI GIORNO NEL MONDO CONTRO I CRISTIANI. RIPORTIAMO QUESTO ARTICOLO PER INVITARE  TUTTI I CRISTIANI A PREGARE PER LA CHIESA PERSEGUITATA E PER RINGRAZIARE DIO DELLA LIBERTA’ DI CUI NOI POSSIAMO GODERE. N.D.R.) .  

I Cristiani che vivono nello stato più religiosamente intollerante dell’India testimoniano di un’accresciuta violenza nelle ultime settimane, compreso il tentativo  di alcuni estremisti indù  che hanno cercato di uccidere, tagliandogli la gola, un pastore, che era ricoverato in ospedale a causa di un  attacco subito dagli stessi in precedenza e in cui era rimasto ferito.

Secondo quanto riportato dall’Evangelical Fellowship of India (EFI) nello Stato del Karnataka i cristiani subiscono attacchi dal 2009. I Cristiani o le loro proprietà vengono attaccati in media tre volte alla settimana, ha dichiarato l’avvocato S. Nova Bethania della Christian Legal Association all’agenzia Morning Star News.

“Questi casi non sono stati adeguatamente esaminati, e che i colpevoli non sono stati né indagati e né rintracciati”, ha detto Bethania.  “Questo ha incoraggiato gli autori di questi reati, ad estendere la loro lista di azioni anti-cristiane.” 
Nel villaggio di Kannur, nei pressi di Kolar, il pastore Samuel Kim della Jerusalem Prayer House ha detto a Stella Morning News che gli estremisti indù lo hanno picchiato e lasciato svenuto sulla strada l’11 ottobre scorso.  È stato ricoverato all’ospedale “RL Jallappa”  con una costola rotta, gravi lesioni alla testa e al collo, e lividi sul resto di tutto il corpo.

Alle 4:30 del giorno successivo, gli aggressori sono entrati nel reparto dove si trovava il pastore Kim e hanno cercato di ucciderlo.

“Cinque persone si sono  avvicinate al mio letto, e hanno iniziato a strangolarmi e con un rasoio stavano per tagliarmi la gola”, ha riferito il pastore.

Gli aggressori sono fuggiti perché hanno sentito arrivando delle persone.

Ram Niwas Seeat, sovrintendente della polizia di Kolar, ha dato la protezione della polizia per i successivi sette giorni in cui il pastore è rimasto in ospedale. La polizia ha aperto un fascicolo contro gli estremisti, ma nessun arresto è stato effettuato, dopo la fuga degli aggressori. 

 

Per leggere tutto l’articlo in inglese: http://blog.godreports.com/2012/11/hindu-extremists-follow-wounded-pastor-to-hospital-attempt-to-slit-his-throat/#more-2512

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

coro

Istruzioni su come cantare  in chiesa – dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ed efficace per te stesso e per gli altri, fai attenzione ad osservare le seguenti indicazioni: 1. CANTA INSIEME A TUTTI Unisciti alla congregazione più spesso che puoi. Non permettere che una leggera difficoltà o un po’ di stanchezza …
Leggi Tutto

10 Errori che le persone fanno con Israele.

di Mike Campagna 1. Cadere nella bugia che l’Olocausto non è mai avvenuto. 2. Pensare che Dio ha finito con Israele / lo ha abbandonato. (Romani 11:1-5) 3. Pensare che il suo popolo sarà salvato senza la fede in Gesù Cristo. (Efesini 2:8-9) 4. Non capire che Israele è l’orologio che segna la fine del mondo. (Matteo 24:32-33) 5. Ignorare che uno (l’Anticristo) …
Leggi Tutto

UNA SANA FAMIGLIA

di Philip Nunn  –  Studio sulla seconda lettera di Giovanni.  –  La seconda lettera di Giovanni è l’unica lettera apostolica indirizzata a una donna, “alla signora elette e ai suoi figli” (v.1). Alcuni commentatori suggeriscono che Giovanni stia usando un linguaggio simbolico dove “la signora eletta” si riferisce alla chiesa locale, e che quando alla fine scrive “ i figli della sorella eletta ti salutano” (v.13), si riferisce …
Leggi Tutto

IL VERO AMORE ASPETTA

True love waits         7 BUGIE SULL’AMORE   –    Prendiamo in esame sette bugie sull’amore e scopriremo la verità sul vero amore.   BUGIA N. 1: Il sesso crea fiducia! Una ragazza ci ha scritto la lettera seguente: «Sono alla continua ricerca d’amore. Ma l’unica forma di amore che conosco è quella fisica, il sesso. Nella mia vita sono già andata a letto con   …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Quando lascerai questo corpo, sarai a casa nella Mia presenza.

ma siamo pieni di fiducia e preferiamo partire dal corpo e abitare con il Signore. (2 Corinzi 5:8) Sono così felice che l’apostolo Paolo abbia fatto questa dichiarazione che ci rivela una promessa molto speciale di Dio. Essere assenti dal nostro corpo significa essere presenti con il Signore! Egli promette di non lasciarci mai e non abbandonarci in questo mondo, e quando sarà il momento per noi di lasciare …
Leggi Tutto

CROCIFISSI CON CRISTO

di George D. Watson  –  La Bibbia mette spesso in rilievo l’infinita debolezza morale degli uomini. Perfino gli uomini migliori e validi strumenti della provvidenza di Dio vengono a volta presentati nella Scrittura come esseri deboli e soggetti al peccato: Abramo disse di essere »polvere e cenere«; Isaia disse che noi periamo come una foglia; Giobbe a momenti aveva orrore di se stesso e lo stesso Apostolo Paolo …
Leggi Tutto

IL RISVEGLIO COMINCIA NELLA FAMIGLIA

di ROY HESSION  –     Il luogo più difficile, il più impegnativo, ma anche il più necessario, se si vuole un risveglio, è costituito dalla famiglia. Migliaia di anni fa, nel più meraviglioso giardino che il mondo abbia mai avuto, vivevano un uomo e una donna. Creati a somiglianza del loro Creatore, essi vivevano per manifestare la bellezza della creazione e per glorificare Dio in ogni momento della giornata …
Leggi Tutto

«PARLERANNO IN ALTRE LINGUE»

di  A. THOMAS BRES   –   Questo segno è incompreso, criticato e combattuto da molti e anche da alcuni cristiani. Gli uni lo con­siderano una pazzia, il risultato di un disturbo mentale; gli altri un fenomeno spiritista, diabolico. Sono rari quelli che ne parlano con serenità e che si dimostrano scevri da pre­giudizi. Tra le obiezioni che spesso si fanno in mezzo ai cristiani, c’è questa: — Il …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti