Scuola biblica in Sudan riapre nonostante intimidazioni.

Nonostante le minacce e l’attacco subito, sono state riaperte le classi in una scuola biblica in Sudan, che nell’aprile di quest’anno era stata incendiata da estremisti musulmani. Secondo quanto riportato da “Morning Star News”, studenti e amministratori della “Gerif West Bible School” stanno ancora lavorando per recuperare le perdite subite in quell’attacco. Tuttavia, la fonte riferisce che alcune classi sono state riaperte il 15 ottobre.

Una chiesa di Juba (Sudan del Sud) – La Full Gospel Church.

Secondo “Morning Star News” i musulmani vogliono prendersi il terreno della scuola, e dalla vicina moschea quasi ogni venerdì messaggi anticristiani vengono propagati da un altoparlante. Leader musulmani hanno detto tramite questo altoparlante della moschea che istituzioni cristiane non dovrebbero essere consentite in Sudan, e che questo paese dovrebbe essere uno “stato puramente islamico” fin dalla secessione del Sud del Sudan nel luglio del 2011.

Un pastore che lavora presso la scuola biblica ha dichiarato per telefono a “Morning Star News”: “Ci aspettiamo un aumento della persecuzione nei prossimi giorni”, aggiungendo che le ostilità contro le chiese e incontri cristiani si stanno intensificando.
Nell’aprile scorso estremisti islamici, al grido di “Allahu Akbar” (Dio è grande), hanno attaccato la scuola biblica con un buldozer, incendiando poi lo scuola e un altro edificio della chiesa evangelica presbiteriana del Sudan. Sono rimasti danneggiati anche una clinica e una casa per anziani .
Secondo”Morning Star News” lo sceicco che ha organizzato l’attacco, il 21 settembre a esortato i musulmani a non tollerare nessuna presenza cristiana e non avere nessun rapporto con loro perché sono “infedeli”.

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

  La testimonianza personale di John G. Lake dalla sua chiamata al ministerio della Guarigione Divina sarà, ne siamo certi, di grande benedizione per i visitatori del sito. Il suo ministerio apostolico svolto dal 1908 al 1913, nel sud dell’Africa, fu certamente uno dei più potenti ministeri dai giorni della Chiesa primitiva. Egli ritornò in seguito a Spokane, nello Stato di Washington, dove 100.000 guarigioni furono registrate in …
Leggi Tutto

C'È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO

di BURKHARD VETSCH –  «Prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infocati del maligno. Prendete anche l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito, che è la parola di Dio» (Ef. 6,16-17). «Oh, no, mi si incita alla lotta! Ma io non ho un’indole da combattente, voglio armonia e pace! Preferirei una maschera che mi rendesse invisibile al …
Leggi Tutto

gocceNelTempo

di  ROBERTO BRACCO                                           Questo studio ha, soprattutto, uno scopo: esaminare l’uomo nel suo aspetto di “creatura di Dio”, quindi nel suo aspetto più profondo, più importante. Noi speriamo che questo esame possa rappresentare un raggio, sia pur debole, di luce, per una conoscenza più intera dell’uomo, la …
Leggi Tutto

L’AMORE DI DIO È LIMITATO AGLI ELETTI?

Rispondere alla sfida calvinista sul Vangelo.   Tra i difensori evangelici contemporanei della redenzione limitata spiccano, più di tutti, R.C. Sproul e John Piper. Sproul, nato nel 1939, è stato un influente apologeta evangelico e teologo riformato per la maggior parte della seconda metà del ventesimo secolo. Dalla sua sede di Ligonier Ministries è intervenuto a trasmissioni radiofoniche, ha viaggiato per parlare a numerose conferenze apologetiche e teologiche, e …
Leggi Tutto

Dove sei?

di D. L. Moody    –    La primissima cosa che accadde quando fu giunta in cielo la notizia della caduta dell’uomo, fu che Dio discese alla ricerca del perduto. Mentre Egli cammina attraverso il giardino nella brezza del giorno lo sentiamo chiamare: “Adamo! Adamo! Dove sei?”. Era la voce della grazia, della misericordia, e dell’amore. Dal momento che era Adamo il trasgressore, avrebbe dovuto essere lui a cercare …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: IO NON TI ABBANDONERO’ PERCHE’ SONO FELICE CHE TU MI APPARTIENGA

Poiché l’Eterno non abbandonerà il suo popolo, per amore del suo grande nome, perché è piaciuto all’Eterno di farvi il suo popolo. (1 Samuele 12:22) Molte persone vivono nella continua paura che possano essere abbandonati in qualsiasi momento. Alcuni si sentono in questo modo perché sono stati delusi in passato, mentre altri semplicemente non vivono con un profondo senso di appartenenza a qualcosa o a qualcuno. Amo questa …
Leggi Tutto

IMPARATE

di FILIPPO WILES – Il Cristiano è nato perché impari, è salvato ed arruolato per imparare, quindi non è motivo di meraviglia se al cenno dell’invito di Gesù, troviamo questa parola: imparate. Chi fallisce in questo ha perso lo scopo e il significato della sua chiamata in Cristo. Imparare significa apprendere con lo studio o con la pratica, mandare a memoria. Sembra naturale, è vero, che come cristiani …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti