Pakistan, 15enne cristiano accusato di blasfemia per un sms

12 Ottobre 2012  –  Protesta violenta dei radicali islamici che saccheggiano e bruciano l’abitazione della famiglia.

 Hanno saccheggiato la casa della sua famiglia. L’hanno bruciata. Hanno tentato di uccidere i suoi familiari, messi in salvo in extremis dall’intervento di una Ong locale. Tutta colpa di un sms che, secondo gli islamici radicali, avrebbe avuto un contenuto blasfemo. Di qui, la notte scorsa, la protesta violenta e il tentativo di giustizia sommaria messo in atto a Karachi, metropoli nel Sud del Pakistan, nei confronti del 15enne cristiano Ryan Brian Patus. 

 Lui, il ragazzo, al momento dell’attacco non si trovava nell’abitazione del quartiere borghese di Gulshan-i-Iqbal presa di mira dai fanatici. Ryan era invece in ospedale per assistere suo padre, gravemente malato. Secondo la polizia, intervenuta sul posto, il ragazzo è accusato di aver inviato un sms blasfemo che ha iniziato a circolare fra i residenti del quartiere, scatenando le reazioni violente. Ryan afferma di aver ricevuto e inoltrato l’sms ai suoi amici senza leggerlo con attenzione. Ad accusarlo ufficialmente, riferisce l’agenzia vaticana Fides che cita l’Ong locale “World Vision in Progress” , sono due testimoni e l’imam Qari Ghulam Qadir, della moschea Jamia, i quali hanno registrato un First Information Report (denuncia formale) per violazione dell’art 295c del Codice Penale (vilipendio al Profeta Maometto).

  Il Vescovo anglicano di Karachi, Mons. Ijaz Inayat, della “Chuch of Pakistan”, si è detto “atterrito per la vicenda e fortemente preoccupato per la sicurezza della famiglia”. In un messaggio giunto a Fides, l’Ong pakistana “Human Rights Commission of Pakistan” segnala che nel 2012 in Pakistan sono stati registrati 22 casi ufficiali di blasfemia, tutti controversi.

 Fonte: La Stampa.it
 
I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

PREGARE O REMARE?

di Billy Sunday  –  Billy Sunday era un famoso giocatore di baseball americano. Diede il suo cuore a Cristo e da famoso atleta divenne un famoso predicatore del Vangelo. –  “Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno” (Ebrei 13: 8).  –  Soli in un piccolo battello ed esposti a una grande tempesta ci chiediamo: «Dobbiamo pregare o remare?» Viviamo in un mondo nel quale regna il …
Leggi Tutto

Dio vuole salvare il peccatore

di JACK HAYFORD  –  L’onestà verso Dio è una premessa indispen­sabile per una preghiera efficace. Se non ri­spettiamo questa premessa corriamo il rischio di finire nella trappola che Satana, il nostro nemico mortale, è sempre pronto a tenderci. Finiremo quindi per cadere in un circolo vi­zioso che renderà la nostra vita spirituale as­solutamente inefficiente. Se ci troviamo in questa situazione, ci chiederemo inevitabil­mente: »Come posso permettermi di pregare, …
Leggi Tutto

Cosa significa essere un servo.

di Brian L. Harbour  –  Dopo la conversione, molti credenti si chiedono: “E adesso? Ora che sono stato riscattato dalla schiavitù di Satana e liberato dal peso dei miei peccati, cosa devo fare?”. Nell’introduzione della sua epistola a Tito, Paolo dà una risposta a questo interrogativo coll’appellativo che applicava a sé stesso. Lui si definiva: “Servo di Gesù Cristo”. Diverse parole greche hanno il significato di servo. “Diaconos” …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Io sono un padre per gli orfani e difendo la causa delle vedove.

Dio è padre degli orfani e difensore delle vedove nella sua santa dimora; (Salmo 68:5) È confortante sapere che Dio promette di essere un padre per l’orfano. In questa generazione di orfani nella quale viviamo, c’è un grande bisogno come non mai dell’amore di un padre. Con quasi il 50% delle famiglie, nei paesi occidentali, finite in divorzio, c’è un grido che oggi ripete quello dei discepoli di Gesù …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Potete riposare sulla Mia promessa di vita eterna.

“…nella speranza della vita eterna, promessa prima di tutte le età da Dio, che non può mentire.” Tito 1:2  –  Paolo scrisse questo messaggio a Tito duemila anni fa e dopo duemila anni è ancora rilevante quanto lo era quando fu scritto … Possiamo sperare nella promessa della vita eterna che Dio ci ha assicurato prima che il mondo avesse inizio, perché Dio non può mentire. Questa verità …
Leggi Tutto

SIA IL VOSTRO PARLARE SI,SI...!

di ROBERTO BRACCO  –  L’esortazione di Gesù’ vuol ricordare ad ogni cristiano la correttezza che deve caratterizzare i propri rapporti con gli uomini. Non servono giuramenti, promesse solenni, dichiarazioni enfatiche; serve soltanto precisione e fedeltà. Il cristiano deve essere riconosciuto per la propria veracità e per la propria correttezza, e tutte, tutte le sue azioni devono dire che egli é un uomo di parola sano e integro nelle sue …
Leggi Tutto

SIGNORE, MANDA IL VENTO DI UNA NUOVA PENTECOSTE!

Mercoledì 16 Mag, 2012 – dalla rubrica “Fire In My Bones” di  J. Lee Grady –  CHARISMA MAGAZINE. Dodici anni fa un uomo d’affari sudafricano, Graham Power, sentì Dio spingerlo ad organizzare un incontro di preghiera nella città di Cape Town. Circa 45 mila cristiani hanno risposto alla chiamata accalcandosi in uno stadio di rugby nel marzo 2001, per intercedere per la loro nazione. Quello fu l’inizio della Giornata …
Leggi Tutto

VAI, IO MANDO TE!

di MIKE BROWN  –  Il cuore di Dio è un cuore missionario. Egli desidera che il popolo che ha creato viva con Lui per sempre. Questo è il primo motivo per cui ci ha creato, affinché potessimo avere comunione con Lui, conoscerlo e così essere Suoi. Ciò era, ed è il Suo cuore. Egli, dopo tutto, è chiamato il Padre celeste.  La caduta dell’uomo non ha cambiato le …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti