Pastore pentecostale ucciso in Colombia.

Mercoledì 19 set 2012  –  dI Jeremy Reynalds corrispondente Senior Service News ASSIST   –   Surrey, Inghilterra (ANS) – Un’agenzia cristiana per i diritti umani ha chiesto  un’indagine completa sull’omicidio del pastore pentecostale Henry Rodriguez, 44 anni, che è stato ucciso mentre usciva dalla sua chiesa a Bogotà, Colombia. L’omicidio è avvenuto nel pomeriggio del 16 settembre. Secondo un comunicato stampa della Christian Solidarity Worldwide (CSW), Rodriguez era un leader nella United Pentecostal Church, nel quartiere Marsella, settore Kennedy di Bogotà. Le ragioni che stanno dietro l’assassinio non sono note, tuttavia, secondo la stampa locale, e a quanto riferito da alcuni testimoni l’omicidio è stato realizzato da sicari professionisti.

CSW ha detto che Rodriguez è stato colpito più volte da due uomini su un ciclomotore, un metodo comunemente usato in Colombia da killer professionisti. Il personale ospedaliero non è stato in grado di rianimarlo. Mentre l’assassinio di un pastore è estremamente insolito a Bogotà, CSW riferisce che su scala nazionale i leader delle Chiese sono spesso presi di mira da questi gruppi armati illegali. 

Partners di CSW da molto tempo in Colombia, il Consiglio delle Chiese Evangeliche Colombiano (CEDECOL), stima che in media, ogni anno 20-30 leaders della chiesa Colombiana vengono assassinati.

In generale, CSW dice, i leader sono presi di mira a causa del loro rifiuto di cooperare o sostenere gli obiettivi dei gruppi armati illegali. Tuttavia, Rodriguez non aveva riferito di aver ricevuto alcuna minaccia prima dei fatti di domenica.

Rodriguez, che era in procinto di laurearsi nel mese di ottobre nel Seminario Battista di Cali, lascia la moglie e tre figli.

In una dichiarazione rilasciata dalla United Pentecostal Church of Colombia Vicente Arango, direttore delle missioni, ha detto nel comunicato stampa, “Il nostro cuore è turbato per la dipartita del nostro fratello, compagno e fedele amico. Il nostro fratello Henry Rodriguez, è partito per il palazzo del Re. Ora  attende le gioiose parole del nostro amato Signore, “Ben fatto, mio buon e fedele servo. Sei stato fedele nel poco, ti costituirò sopra molte cose. Entra nella gioia del tuo Signore “.

Mervyn Thomas, capo esecutivo di CSW, ha dichiarato in un comunicato stampa, “Siamo rimasti costernati dalla notizia dell’assassinio del pastore Henry Rodriguez Domenica sera, e siamo molto preoccupati dal fatto che l’assassinio è avvenuto sfacciatamente nella capitale, sui gradini della chiesa, di fronte a molti testimoni.

Ha aggiunto: “Invitiamo le autorità colombiane a garantire una completa indagine sull’omicidio del pastore Rodriguez avvenga presto e che i responsabili siano assicurati alla giustizia. Porgiamo inoltre le nostre condoglianze alla moglie, Sara, e ai suoi tre figli.”

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.csw.org.uk

 Fonte: ASSIST NEW SERVICE http://www.assistnews.net/index.asp

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

TIMORE E TREMORE

di David Wilkerson  –  I profeti ci avvertono che quando vediamo Dio scuotere le nazioni, e quando avvengono dei periodi pericolosi, il nostro uomo naturale ha molta paura. Ezechiele si chiedeva: “Potrà reggere il tuo cuore o potranno rimanere forti le tue mani nei giorni in cui agirò contro di te?” (Ezechiele 22:14).  Quando Dio avvertì Noè dei giudizi imminenti e gli disse di costruire un’arca, Noè fu …
Leggi Tutto

COME SPEZZARE LA NOSTRA RIBELLIONE:

La risposta di CRISTO all’autorità secolare.  –  di Don Basham –  Ogni autorità viene da Dio, e Dio ci chiede di sottometterci. L’autorità viene espressa con delle limitazioni della nostra volontà: –          “Potrai mangiare da tutti gli alberi, fuorché da quello della conoscenza del bene e del male.” –          E quell’albero non era relegato in un angolo, ma si trovava in mezzo al giardino dell’Eden, per ricordare di continuo quella …
Leggi Tutto

EGLI NON SAPEVA…

di E.K.Rusthoi  –  “Egli (Sansone), non sapeva che Dio s’era ritirato da lui” (Giudici 16,20).  –  “Or Mosè, quando scese dal monte Sinai – scendendo Mosè aveva in mano le due tavole della testimonianza – non sapeva che la pelle del suo viso era diventata tutta raggiante” (Esodo 34,29). Vorrei attirare la vostra attenzione su questi due versetti biblici che sembrano in aperto contrasto. Il primo è un …
Leggi Tutto

BALSAMO DI GALAAD

 di LILIAN B. YEOMANS Tanto tempo fa, su una collina solitaria, tre croci, le vedo ancor! Tanto tempo fa il Salvatore disse, mentre chinava il Suo capo morente: «Tutto è compiuto». Balsamo di Galaad, guarisci le mie ferite, rendimi  interamente sano e forte, Tu sei la Medicina che io prendo, e subito la mia salute irrompe: «Tutto è compiuto».  Geremia 8:22: «Non c’è balsamo in Galaad? Non c’è laggiù nessun medico?» Che …
Leggi Tutto

CASA TUA!

di FILIPPO WILES   –   Quanti sermoni il lettore avrà ascol­tato sulla parola che Gesù rivolse a Zaccheo: «Scendi presto, perché oggi debbo albergare in casa tua».  Credo di non sbagliarmi quando di­co che l’interpretazione data a queste parole è, nella maggioranza dei casi, spirituale, cioè una interpretazione fi­gurativa, essendo la casa  paragonata alla nostra vita. Poche sono le volte quando sono prese alla lettera. Ebbene il messaggio che …
Leggi Tutto

DAI SERMONI DI ROBERTO BRACCO

SCEGLIETE OGGI CHI VOLETE SERVIRE  (Giosuè 24) …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti