Ancora strage di cristiani in Nigeria: 90 morti.

Trovati cinquanta cadaveri bruciati in una chiesa. Gli attacchi tra ieri e oggi. Durante i funerali delle prime vittime, assassinato l’esponente politico cristiano. Coprifuoco notturno nella regione.  Riesplode la violenza nello Stato nigeriano di Plateau: uomini armati hanno attaccato tra ieri e oggi numerosi villaggi cristiani nei pressi di Jos. Decine le vittime, secondo Nuova Cina sono almeno 90, 50 cadaveri bruciati sono stati trovati in una chiesa. Oggi, durante i funerali, è stato attaccato e ucciso un senatore cristiano.

Secondo quanto riferisce, tra gli altri, la Bbc, ieri centinaia di armati hanno attaccato i villaggi cristiani. La stampa locale cita i luoghi: i villaggi di Kakuruk, Kuzen, Ngyo, Kogoduk, Ruk, Dogo, Kufang, Kpapkpiduk, Kai.
Stamani, scrive Nuova Cina citando fonti della sicurezza nigeriana, sono stati poi scoperti 50 cadaveri bruciati in una chiesa nel villaggio di Matsai.
I reporter dell’Agenzia hanno poi riferito che nel corso del pomeriggio, mentre si svolgevano a Jos i funerali di massa delle vittime, un gruppo armato ha aperto il fuoco, uccidendo 20 persone.
Tra loro, scrive l’Herald Tribune citando il portavoce del governatore dello Stato, anche il senatore del nord Plateau, Gyang Dantong, e il leader della maggioranza parlamentare dello Stato, Gyang Fulani.
Le autorità puntano l’indice contro i pastori della tribù Fulani, di religione musulmana. I rappresentanti della comunità, citati dalla stampa locale tuttavia negano, e accusano i militari nigeriani di aver lanciato attacchi contro i membri della propria tribù.
Jonah Jang, governatore dello Stato del Plateau in Nigeria, teatro nelle ultime 24 ore di una serie di massacri in villaggi cristiani con decine di vittime, ha imposto un coprifuoco notturno in quattro zone, con effetto immediato, per ragioni di “sicurezza”. Il presidente del Senato nigeriano, David Mark, ha definito l’attacco un “assassinio”. “Come nazione, dobbiamo elevarci contro quelli che vogliono farci ritornare allo stato selvaggio, dove la vita non aveva valore”, ha precisato.

Fonte: La Repubblica.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

UN MOTIVO PER RALLEGRARSI

di R. Carmicheal   –   Il Signore ha dei piani meravigliosi per il vostro futuro. Forse voi vi chiedete come io possa affermare una cosa del genere giacché probabilmente non ci siamo mai incontrati. Beh, quest’affermazione la poggio non tanto sulla conoscenza della vostra (o della mia) persona, ma sulla conoscenza del Signore. Non importa in quale situazione vi troviate – che sia meravigliosa o terribile. Il Signore ha …
Leggi Tutto

L' Asse del male

di RUDI JOAS  –  George W. Bush, l’ex presidente degli USA, ha suscitato l’attenzione del mondo, parlando in uno dei suoi precedenti discorsi governativi di «asse del male». Che cosa comprendiamo con il concetto «asse del male»? È riferito a persone o nazioni? Credo di no. Tutta l’umanità ha stabilito un’empia alleanza con il male. Tutti più o meno facciamo parte dell’ “asse del male”. Già dalla creazione …
Leggi Tutto

NON UNIRTI AGLI INFEDELI

di John R. Rice  –  Secondo me non c’è nulla di più importante al mondo per un Cristiano del matrimonio con una persona della medesima fede. Il matrimonio è stato creato da Dio. Esso è un’istituzione santa, stabilita da Dio per il nostro beneficio. L’unione tra uomo e donna è tanto intima o preziosa nella sua continuità che in ammonio tra una persona credente e non credente non …
Leggi Tutto

LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

di JIM CYMBALA  –  Non mi aspettavo che lo Spirito Santo si unisse a me per pranzo, eppure è esattamente ciò che accadde.  Mia moglie Carol era fuori città, così andai in un piccolo bar che mi piace a Long Island. Trovai un tavolo tranquillo contro il muro, ordinai la mia solita insalata e mentre gustavo il mio salutare pranzo iniziai a leggere. Sono abbonato al New York …
Leggi Tutto

RISVEGLIO ARTIFICIALE

” hai nome di vivere, eppure sei morto… (Apocalisse 3:1) Quante volte nel corso dei secoli le severe parole pronunziate dallo Spirito per la Chiesa di Sardi, hanno riacquistato il loro sapore di attualità, proprio applicate a quei movimenti che hanno spento il fuoco di Dio …
Leggi Tutto

CRESCERE NELLA GRAZIA

 di AGOSTINO MASDEA – L’ultima delle esortazioni che l’apostolo Pietro indirizza ai credenti è anche l’ultimo verso del capitolo tre della sua seconda epistola. Questo capitolo è dedicato agli avvenimenti degli ultimi tempi e al ritorno del Signore. Nell’attesa del suo ritorno, Pietro esorta a stare fermi nella fede e ad  aspettare queste cose facendo in modo da “essere trovati da lui immacolati e irreprensibili, in pace”. Esortando alla …
Leggi Tutto

Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

  La testimonianza personale di John G. Lake dalla sua chiamata al ministerio della Guarigione Divina sarà, ne siamo certi, di grande benedizione per i visitatori del sito. Il suo ministerio apostolico svolto dal 1908 al 1913, nel sud dell’Africa, fu certamente uno dei più potenti ministeri dai giorni della Chiesa primitiva. Egli ritornò in seguito a Spokane, nello Stato di Washington, dove 100.000 guarigioni furono registrate in …
Leggi Tutto

PECCATORI NELLE MANI DI UN DIO ADIRATO

di Jonathan Edwards . –  Jonathan Edwards nacque nel 1703 e morì nel 1758. Questo sermone fu predicato nel pomeriggio dell’ 8 luglio 1741 ad Enfield, nel Connecticut. I fuochi del risveglio erano iniziati in tutta l’area della nuova Inghilterra mediante il ministero di George Whitefield, ma Enfield, la comunità più malvagia di tutte, non era stata raggiunta. Un servizio speciale era stato convocato da un gruppo di ministri …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti