Ancora un attentato suicida contro una Chiesa pentecostale in Nigeria.

Domenica, 10 Giugno 2012   –    Ancora un attentato suicida colpisce una Chiesa pentecostale a Jos, in Nigeria. Un  estremista islamico del “Boko Haram” riesce a trovare un punto debole nell’anello di sicurezza militare e si fa esplodere con la sua macchina imbottita di esplosivo contro l’edificio cristiano distruggendolo. Nell’esplosione due credenti sono morti e i feriti sono stati più di quaranta.

Questo è quanto riferito dalle autorità militari e dalla polizia locale.

“Compass Direct News” riferisce  anche che oggi 10 Giugno,  nello stato di Borno, uomini armati hanno sparato e ucciso almeno due cristiani, durante il culto nella chiesa locale.

“La setta islamica Boko Haram ha rivendicato la responsabilità di entrambe le aggressioni.  L’attacco di Jos contro la chiesa pentecostale  è stato il secondo attentato suicida contro una chiesa nel giro di due domeniche e questa chiesa è la terza nella città di Jos a subire questo tipo di attacco, negli ultimi  sei mesi.

“L’esplosione ha colpito la chiesa alla fine del culto, e alcuni leader della Chiesa e alcuni bambini erano ancora nell’edificio quando è crollato il tetto del santuario” hanno riferito alcuni testimoni.

Il bilancio delle vittime è destinato ad aumentare visto la gravità di alcuni feriti.

Esther Salomon, una  studentessa universitaria di 31 anni, la cui famiglia ha la casa di fronte all’edificio della chiesa, ha raccontato  che un pastore, alcuni anziani della chiesa e alcuni bambini erano ancora nell’edificio nel momento in cui la bomba è stata fatta esplodere.

“Ho udito un boato che ha fatto saltare tutti i vetri di casa. La forza d’urto dell’esplosione ha divelto la porta della nostra casa e mi ha scaraventata in una delle camere da letto”, ha detto Solomon. “Mi sono trovato in camera da letto, e quando mi sono precipitata fuori, ho scoperto che un terrorista si era schiantato contro la chiesa dall’altra parte della strada.”

Fonte: Assist New service –  http://www.assistnews.net/Stories/2012/s12060055.htm

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

E mi sarete testimoni. (Atti 1:8)

di Agostino Masdea  –   Viviamo in una nazione che si definisce cristiana. Le persone si sentono cristiani per il semplice fatto che vivono in questa nazione, o forse perché  frequentano una chiesa, o hanno una solida tradizione familiare religiosa. Ma tutto questo non è sufficiente per essere “veramente” un cristiano. Si può conoscere persino la Scrittura, la teologia, la dottrina eppure non essere cristiani, o almeno non esserlo in …
Leggi Tutto

INSEGNARE A PREGARE

di E.M.Bounds –  Prima della Pentecoste gli Apostoli ed i discepoli di Gesù avevano solo un’idea generale circa la grande importanza della preghiera. Quando, però, vi fu la straordinaria manifestazione dello Spirito Santo, la preghiera fu elevata a quello stato di preminenza che tuttora occupa nella Chiesa cristiana. Oggi l’appello più urgente che lo Spirito Santo rivolge ai cristiani è come sempre l’appello alla preghiera. Infatti la crescita …
Leggi Tutto

FRANCHEZZA

di Roberto Bracco  –  Nell’esercizio del ministero e del servizio, cristiano la “franchezza” rappresenta una caratteristica positiva, anzi un elemento indispensabile, ma dobbiamo saperla individuare per essere certi di non sostituirla con quei surrogati perniciosi che vengono abbondantemente offerti dalla natura umana. “Franchezza” vuol dire esercizio della libertà e quando ci riferiamo alla “franchezza” espressa nella vita e nel servizio cristiano parliamo della completa liberazione dalla timidezza, dalla …
Leggi Tutto

E' peccato l'omicidio? RISPOSTE AGLI ARGOMENTI RELATIVI ALL’ABORTO

 di Norman L. Geisler –  La Bibbia condanna chiaramente chi uccide intenzionalmente un essere umano innocente. Tuttavia, non tutte le uccisioni sono omicidi. Non tutte le uccisioni sono intenzionali. Ci sono delle occasioni in cui vi sono delle giustificazioni relative all’uccidere un altro essere umano. A questo proposito, la Bibbia permette la protezione della propria vita, anche se ciò significa privare della vita qualcun’altro che la sta minacciando. In …
Leggi Tutto

LA FAMIGLIA CRISTIANA

di Roberto Bracco  –   Non ci riferiamo alla famiglia nel senso sociale, ma a quella che è “famiglia” per vincoli spirituali; ci riferiamo cioè alla chiesa cristiana non come organizzazione o denominazione, ma come popolo di “fratelli” che si amano, si stimano, si aiutano in virtù di quell’amore celeste che è stato sparso in loro mediante lo Spirito Santo.     La famiglia cristiana è la più perfetta, la …
Leggi Tutto

CASA O TENDA

Sappiamo infatti che se questa tenda che è la nostra dimora terrena viene disfatta, abbiamo da Dio un edificio, una casa non fatta da mano d’uomo, eterna, nei cieli. Perciò in questa tenda gemiamo, desiderando intensamente di essere rivestiti della nostra abitazione celeste, se pure saremo trovati vestiti e non nudi. Poiché noi che siamo in questa tenda, gemiamo, oppressi; e perciò desideriamo non già di essere spogliati, …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Io sarò la tua sicurezza e un luogo di rifugio per i tuoi figli. 

Nel timore dell’Eterno c’è una grande sicurezza, e i suoi figli avranno un luogo di rifugio. (Proverbi 14:26)   –   La persona che adora il Signore ha la fiducia che Dio sarà un luogo sicuro per lui e un luogo di rifugio per i suoi figli. Dio è la nostra fortezza sicura. Le Sue mura sono impenetrabili.  Siamo sicuri e protetti nel centro del Suo cuore. Questa è una buona notizia per noi, …
Leggi Tutto

I CONDUTTORI

di Roberto Bracco   –   Il Pastore deve essere l’esempio del gregge, ma ciò non esclude che egli possa fallire intorno a molte cose! Se riconosciamo quali Conduttori soltanto coloro che sono “irreprensibili” in senso assoluto della parola, cioè perfetti, dobbiamo attendere pazientemente la venuta del nostro Sommo Pastore. Giacomo, primo Vescovo della chiesa di Gerusalemme, scriveva: “…tutti falliamo intorno a molte cose!”. Egli non si escludeva dalla inesorabile …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti