Evangelici in lutto per Domenico Maselli

LUCCA – L’ambiente evangelico italiano piange Domenico Maselli, scomparso venerdì 4 marzo all’età di 82 anni. Nato ad Alessandria nel 1933, dopo aver mosso i primi passi nella fede presso le Chiese evangeliche dei Fratelli ha aderito alla Chiesa valdese; fino all’emeritazione del 2014 ha portato avanti il suo impegno spirituale sia come guida della comunità valdese di Lucca, che lo ha visto attivo dal 1980, sia in ambito nazionale, ricoprendo tra l’altro dal 2006 al 2009 la carica di presidente della Federazione delle Chiese evangeliche italiane (FCEI).

Allievo di Giorgio Spini, dopo la laurea in Storia ha dapprima insegnato nei licei di Napoli e Firenze, per poi intraprendere nel 1959 la carriera universitaria che lo avrebbe portato a ricoprire dal 1967 al 2006 il ruolo di professore di Storia del cristianesimo presso l’Università di Firenze, svolgendo un’ampia attività di ricerca e affermandosi come autore di studi e saggi dedicati in particolare alla storia del movimento evangelico.

All’impegno spirituale e accademico si è aggiunto negli anni Novanta l’impegno politico, coronato dall’elezione alla Camera dei Deputati per due legislature, dal 1994 al 2001.

Negli ultimi anni si era distinto per il suo impegno a favore del dialogo e della pace, e nel contempo aveva ribadito il suo distinguo in merito alle decisioni assunte dal Sinodo valdese nel 2010 («sono pronto a difendere i diritti civili di tutti in base alla separazione tra Stato e Chiesa ed alla laicità dello Stato, ma non ho benedetto coppie gay, né intendo farlo», ha scritto in una lettera del 2011 al quotidiano Il Tirreno, precisando la sua linea di pensiero sul tema).

Competente ma informale, impegnato ma disponibile, appassionato difensore delle proprie idee ma rispettoso delle posizioni altrui, «attento e partecipe» (dalle parole espresse da Rosa Russo Jervolino nel 2007, in occasione del congedo di Maselli dall’attività accademica): dalle testimonianze dei suoi interlocutori emerge il profilo di un uomo colto, preparato ma anche modesto, capace di riscuotere stima e affetto in tutti i settori in cui aveva modo di operare. Una figura in grado di distinguere il dialogo dal compromesso, concentrandosi su quanto di meglio le relazioni e il confronto possono offrire.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Manda la tua luce e la tua verità

di  Wilhelm Busch   –   Manda la tua luce e la tua verità; mi guidino esse e mi conducano al tuo santo monte e al luogo della tua dimora. (Salmo 43:3)  –   Se leggete l’intero salmo vi renderete conto che il salmista dice continuamente: “Non c’è la faccio più! Non vedo alcuna via d’uscita!” E questo 3000 anni fa. Quanto spesso sento proprio questa frase: “Non c’è la faccio più! …
Leggi Tutto

UN SEGRETO SULLA GRAZIA

di Max Lucado  –  Ecco un segreto sulla GRAZIA:  dieci piccole parole che spiegano tutto quello che c’è da sapere: “Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?” (Romani 8:28). Da un lato questo concetto può sembrare cosi semplice, in realtà, queste parole contengono un significato veramente profondo. Esaminiamo attentamente le quattro parole di questo versetto. Leggete lentamente la frase: “Dio è per noi”. Fate una …
Leggi Tutto

GIUSTO IN TEMPO!

di OSWALD J. SMITH  –  Al principio del mio ministerio, ebbi una esperienza che mi fece rendere conto, in una maniera come non mi era mai accaduto prima, della serietà della mia chiamata. Accadde all’improvviso e posso ancora ricordare la chiamata telefonica che mi fece alzare dalla mia indifferenza e correre al capezzale di uno dei miei parrocchiani. – Potreste venire a vedere una donna inferma? – E’’ …
Leggi Tutto

LE CROCI ECONOMICHE NON HANNO ALCUN VALORE

di Edwin Raymond Anderson. – Un amico era da poco tornato da un viaggio d’affari in America Centrale. Mentre eravamo insieme a cena, gli chiesi: “Che cosa ti ha colpito di più in questo viaggio?” Abbozzò un sorriso, serrò le labbra pensandoci un attimo, e rispose: “Beh, te lo posso dire in due parole: Le croci economiche”. Lo fissai sorpreso, “Croci economiche?!? Che cosa vuoi dire?” “Arrivai in questo …
Leggi Tutto

IL PRIMO OPUSCOLO EVANGELICO

–  by Timothy Cross  –  Il primo opuscolo evangelico.  Il dizionario definisce un opuscolo  come “un breve trattato, che tratta in particolare un argomento religioso”. Nel corso degli anni ho dato e ricevuto molti opuscoli cristiani. Lo sapevate che il primo opuscolo cristiano è stata scritto da un non cristiano? Il primo opuscolo cristiano fu scritto da Ponzio Pilato, l’infame governatore della Giudea,  nel momento della crocifissione di …
Leggi Tutto

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  –  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in …
Leggi Tutto

La libertà cristiana

di John MacArthur   – “Fratelli, voi siete stati chiamati a libertà; soltanto non fate della libertà un’occasione per vivere secondo la carne, ma per mezzo dell’amore servite gli uni agli altri”(Gal. 5:13).  Una delle mie gioie come pastore è quella di insegnare alle persone la Parola di Dio e spiegare le sue implicazioni nelle loro vite.  Tra i dubbi che la gente esprime, non figurano domande su se …
Leggi Tutto

SEGUIRE GESÙ OVUNQUE

Francis W. Dixon  –   «Or avvenne che mentre camminavano per la via, qualcuno gli disse: Io ti seguiterò dovunque tu andrai. E Gesù gli rispose: Le volpi hanno delle tane e gli uccelli del cielo dei nidi, ma il Figliuol dell’uomo non ha dove posare il capo» (Luca 9:57-58).  Le parole sulle quali desidero richiamare la tua particolare attenzione sono queste: «Signore, io ti seguirò dovunque tu andrai» …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti