Evangelici in lutto per Domenico Maselli

LUCCA – L’ambiente evangelico italiano piange Domenico Maselli, scomparso venerdì 4 marzo all’età di 82 anni. Nato ad Alessandria nel 1933, dopo aver mosso i primi passi nella fede presso le Chiese evangeliche dei Fratelli ha aderito alla Chiesa valdese; fino all’emeritazione del 2014 ha portato avanti il suo impegno spirituale sia come guida della comunità valdese di Lucca, che lo ha visto attivo dal 1980, sia in ambito nazionale, ricoprendo tra l’altro dal 2006 al 2009 la carica di presidente della Federazione delle Chiese evangeliche italiane (FCEI).

Allievo di Giorgio Spini, dopo la laurea in Storia ha dapprima insegnato nei licei di Napoli e Firenze, per poi intraprendere nel 1959 la carriera universitaria che lo avrebbe portato a ricoprire dal 1967 al 2006 il ruolo di professore di Storia del cristianesimo presso l’Università di Firenze, svolgendo un’ampia attività di ricerca e affermandosi come autore di studi e saggi dedicati in particolare alla storia del movimento evangelico.

All’impegno spirituale e accademico si è aggiunto negli anni Novanta l’impegno politico, coronato dall’elezione alla Camera dei Deputati per due legislature, dal 1994 al 2001.

Negli ultimi anni si era distinto per il suo impegno a favore del dialogo e della pace, e nel contempo aveva ribadito il suo distinguo in merito alle decisioni assunte dal Sinodo valdese nel 2010 («sono pronto a difendere i diritti civili di tutti in base alla separazione tra Stato e Chiesa ed alla laicità dello Stato, ma non ho benedetto coppie gay, né intendo farlo», ha scritto in una lettera del 2011 al quotidiano Il Tirreno, precisando la sua linea di pensiero sul tema).

Competente ma informale, impegnato ma disponibile, appassionato difensore delle proprie idee ma rispettoso delle posizioni altrui, «attento e partecipe» (dalle parole espresse da Rosa Russo Jervolino nel 2007, in occasione del congedo di Maselli dall’attività accademica): dalle testimonianze dei suoi interlocutori emerge il profilo di un uomo colto, preparato ma anche modesto, capace di riscuotere stima e affetto in tutti i settori in cui aveva modo di operare. Una figura in grado di distinguere il dialogo dal compromesso, concentrandosi su quanto di meglio le relazioni e il confronto possono offrire.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

AL CENTRO DELLA VOLONTA' DI DIO.

Estratto da un predica di TOMMASO GRAZIOSO.  –   Avevo ricevuto una chiamata per andare a predicare a New York per la mia prima volta da predicatore Non stavo nei miei panni per la tanta gioia e per l’emozione. La mattina presto presi la macchina e mi avviai per andare a predicare. Stavo in macchina e ripetevo i passi biblici con entusiasmo quando, improvvisamente spuntò un uomo quasi …
Leggi Tutto

I TRE ALBERI

Nelle chiese perseguitate viene? spesso e volentieri raccontata questa? parabola. Per quelli che soffrono il? carcere ? motivo di consolazione. ?In un bosco c’erano una volta tre giovani alberi, legati fra loro da uno? stretto rapporto di amicizia. Vollero? pregare insieme, affinch? non fosse la? putrefazione a mettere fine alla loro vita,? ma che il loro legno fosse utilizzato dagli? uomini. Il primo albero espresse il desiderio di? …
Leggi Tutto

ULTIMO VIDEO DAL CENTRO BENIAMINO - ANGOLA

Il lavoro missionario nel centro Beniamino AMEN, a Funda, in Angola va avanti. Questo è l’ultimo video che la sorella Lidia, direttrice del centro, ha postato su Facebook …
Leggi Tutto

C'E' SPERANZA PER LE NAZIONI E PER IL MONDO?

di AGOSTINO MASDEA – Questo è un tempo di straordinario cambiamento. Come non mai prima. La storia dell’umanità è una storia di cambiamenti: demografici, tecnologici, religiosi, sociali, politici, economici. La differenza rispetto al passato è che oggi questi cambiamenti avvengono a velocità supersonica. Dal modo di vestire alle automobili, dalla musica all’arredamento della casa… tutto è in evoluzione, tutto procede speditamente.  Cambia anche il clima.   Tutto sembra   nuovo… …
Leggi Tutto

SALVATO DAL FALLIMENTO

R. G. LETOURNEAU (1888 – 1969) – Egli mi ha tratto fuori da una fossa di perdizione, dal pantano fangoso; ha fatto posare i miei piedi sulla roccia, ed ha stabilito i miei passi. Egli ha messo nella mia bocca un nuovo cantico a lode del nostro Dio. Molti vedranno questo e temeranno e confideranno nell’Eterno? (Salmo 40: 2, 3). –  Giobbe disse:  Il mio orecchio aveva sentito parlar di …
Leggi Tutto

Pace e Sicurezza

Un messaggio profetico di David Wilkerson –  “Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno. Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno abbia a sorprendervi come un ladro” (1 Tess. 5:3 – 4). Proprio in questo momento il mondo è in subbuglio e la gente si chiede: “Stiamo vedendo il ripetersi …
Leggi Tutto

CHI, E COSA E' DIO

di BILLY GRAHAM  –  Nella Bibbia Dio si rivela in mille maniere e se noi la leggiamo con eguale attenzione e regolarità del nostro giornale quotidiano, saremo informati di Dio  come  del  nostro giocatore di calcio favorito! Come un diamante ha molteplici facce, così gli aspetti della rivelazione di Dio circa Se stesso, sono innumerevoli e riempirebbero degli interi volumi. Ne illustrerò quattro che sembrano i più significativi …
Leggi Tutto

Charles Spurgeon: Predicare tra le avversità

di John Piper  –  Charles Haddon Spurgeon morì il 31 gennaio del 1892, all’età di 57 anni. Predicò per 38 anni al “Metropolitan Tabernacle” di Londra. La sua vita è ricchissima d’insegnamenti per i cristiani e specialmente per i pastori. Tutti dobbiamo affrontare le avversità e trovare in mezzo ad esse, il modo di perseverare anche nei momenti più opprimenti della vita. Tutti, allo stesso modo, devono alzarsi, fare …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti