Notizie dalla nigeria da PORTE APERTE

VERONA – “Abbattuti ma non sconfitti” (“Crushed but not defeated”) è il titolo di un ampio dossier di Porte Aperte dedicato alla situazione dei cristiani nella Nigeria del nord, disponibile da oggi in versione sintetica anche in italiano.

Lo speciale, che nella versione internazionale conta 48 pagine ed è frutto di un lungo lavoro di documentazione, si ispira fin dal titolo alla nota espressione della seconda lettera di Paolo apostolo ai Corinzi; tabelle e supporti grafici accompagnano il lettore alla scoperta di una nazione spaccata in due: un sud con un’economia e una società stabile e un nord dissestato da insicurezza economica, insicurezza sociale e soprattutto vittima di aggressioni perpetrate da gruppi terroristici o motivate da conflitti etnici e religiosi.

A subire le conseguenze peggiori della situazione creatasi nel nord della Nigeria sono i cristiani, e la violenza su di loro erompe da varie fonti con conseguenze che i numeri sintetizzano in modo crudo e che non lasciano indifferenti. Impossibile quantificare esattamente, per motivi facilmente intuibili, il numero dei cristiani uccisi nella zona, le stime vanno dalle 9 alle 11.500 persone.

Fra il 2000 e il 2014, 1,3 milioni di cristiani hanno abbandonato il loro luogo di residenza e si sono rifugiati in comunità degli Stati nella Middle Belt (Nigeria centrale) o nel sud del Paese; nel 2015 quasi mezzo milione di loro vive tuttora sfollato a causa della violenza legata a Boko Haram, mentre più di 40 mila sono gli sfollati a causa degli attacchi degli allevatori Fulani. Tra il 2000 e il 2014, inoltre, più di 13 mila chiese nel nord della Nigeria sono state abbandonate, chiuse, oppure demolite e date alle fiamme. L’insicurezza e la conseguente forte migrazione hanno rapidamente svuotato le chiese e la partecipazione alla vita comunitaria, così come la vita privata dei cristiani, sono state pesantemente colpite.

Tra i cristiani si sono radicate sensazioni di paura e diffidenza nei confronti dei musulmani e questi stati d’animo – rileva Porte Aperte – potrebbero tradursi in una loro maggior emarginazione sia negli Stati federati del nord dove vige la sharia, sia in quelli della Nigeria centrale.

Open Doors, presente sul campo, ha potuto ascoltare molti cristiani. Ora riferisce che dalle chiese quasi svuotate dalla migrazione, da tante tensioni e conflitti sta arrivando un messaggio forte e determinato: «Molti dicono che il numero di chi persevera nonostante le perdite e i traumi è in aumento, molti sentono di sperimentare in modo crescente la presenza e la vicinanza di Dio e scorgono nella chiesa una maggior solidarietà».
Amare i propri nemici è considerata una grande sfida spirituale che è necessario affrontare, mentre il superamento della reciproca sfiducia e del disprezzo con le controparti musulmane è inteso come una sfida sociale basilare.[gp]

Il report completo (48 pagine in inglese) può essere richiesto a info@porteaperteitalia.org

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

IL RE RITORNA

di Agostino Masdea   –  «Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina. Allora quelli che sono in Giudea, fuggano sui monti; e quelli che sono in città, se ne allontanino; e quelli che sono nella campagna non entrino nella città. Perché quelli sono giorni di vendetta, affinché si adempia tutto quello che è stato scritto…. Vi saranno segni nel sole, nella luna …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: DIO NON ABBANDONA COLORO CHE LO CERCANO

Salmo 9:10 – Quelli che conoscono il tuo nome confideranno in te, perché, o SIGNORE, tu non abbandoni quelli che ti cercano.  –   …
Leggi Tutto

NEMICI SCONFITTI  (DEFEATED ENEMIES)

di Corrie Ten Boom. Avendo affrontato molte battaglie “non contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti”, sia quand’ero in prigione in tempo di guerra sia in seguito, viaggiando per il mondo; ed avendo incontrato tanta gente – perfino cari servi del Signore- che, se pur circondati dalle potenze …
Leggi Tutto

UN PIANO PER LA TUA VITA

di  ZAC POONEN  –  Il più grande onore e privilegio che l’uomo possa avere è fare la volontà di Dio. Questo è quanto il Signore Gesù insegnò ai suoi discepoli. Un giorno Egli disse loro che solamente coloro fanno la volontà del Padre Celeste entreranno nel regno dei cieli (Matteo 7 :21 ). Disse anche che i suoi veri fratelli e sorelle sono coloro che fanno la volontà …
Leggi Tutto

LA TUA PAROLA MI RISTORA

– Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomini, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in altri libri.” “Signor …
Leggi Tutto

IL MALE NASCOSTO

di Roberto Bracco   –   Fratello, hai mai esaminato l’attitudine del tuo cuore dopo aver pronunciato un ispirato sermone, o dopo aver reso una testimonianza guidata, o dopo aver elevato una calda preghiera? Hai mai esaminato l’attitudine del tuo cuore dopo aver compiuto una buona opera, o dopo aver fatto una generosa elargizione? Hai mai esaminato l’attitudine del tuo cuore dopo aver ottenuto una vittoria spirituale, o dopo …
Leggi Tutto

Come incontrare Gesù

              Sermone di Roberto Bracco – Marco 2:1-12 “Come incontrare Gesù”.  1 Alcuni giorni dopo, egli entrò di nuovo in Capernaum e si venne a sapere che egli si trovava in casa; 2 e subito si radunò tanta gente da non trovare più posto neppure davanti alla porta; ed egli annunziava loro la parola. 3 Allora vennero da lui alcuni a presentargli un paralitico, portato da …
Leggi Tutto

Una Promessa per oggi: PERDONO E GUARIGIONE FANNO PARTE DEI MIEI TANTI BENEFICI.

Benedici, anima mia, l’Eterno e non dimenticare alcuno dei suoi benefici. 3 Egli perdona tutte le tue iniquità e guarisce tutte le tue infermità. (Salmo 103:2-3)  –  Quando una persona fa un colloquio di lavoro, una delle cose che chiede è: “Potrebbe dirmi quali benefici ottengo da questo lavoro?” Molti lavori hanno più o meno vantaggi rispetto agli altri. L’assistenza sanitaria, tredicesima e ferie, contributi pensionistici, etc. In questa promessa, David sta …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti