IRAN: SCHEDARE I MEMBRI DELLE CHIESE CRISTIANE

Il governo iraniano vuole identificare e schedare i membri delle chiese cristiane che sono nel paese. Domenica 6 maggio, la leadership della chiesa centrale di Teheran delle Assemblee di Dio, ha chiesto ai suoi membri di fornire volontariamente le informazioni richieste. Ciò evidentemente rappresenta, rispetto al passato, un rischio maggiore per i cristiani iraniani, soprattutto per i convertiti provenienti dall’islam.

Monsour Borji, un cristiano iraniano dichiara: “E’ sostanzialmente un tentativo di limitare la chiesa”. Questa iniziativa delle autorità iraniane è un ulteriore segnale della determinazione del governo di restringere ulteriormente la libertà delle chiese cristiane in Iran. Se le chiese assecondassero il governo in questa richiesta, i membri sarebbero più controllati e ci potrebbero essere pericolose conseguenze per i cristiani provenienti dall’islamismo. Inoltre queste nuove misure sarebbero un deterrente ai musulmani interessati al vangelo.

Un esperto locale, che ha chiesto l’anonimato ha detto: “La sorveglianza c’è sempre stata, ma quest’ulteriore obbligo, è un altro segno dell’intenzione del governo di limitare la partecipazione a coloro che provengono da ambienti non-cristiani, e tenere lontano i musulmani dalle chiese”.

Da oltre 20 anni le autorità hanno monitorato la chiesa centrale delle Assemblee di Dio, con tattiche sempre più aggressive e pressioni sulla leadership. Recentemente hanno “tagliato i rifornimenti” limitando la pubblicazione di Bibbie e materiale religioso.

Questa nuova richiesta ha creato un “dilemma etico” nella chiesa, in quanto i credenti si interrogano se cedere non significhi in qualche modo negare Cristo. Inoltre essi non sono sicuri sul da farsi, perchè fornire queste informazioni al governo, sa di suicidio.

La chiesa delle Assemblee di Dio è una delle poche rimaste a Theheran che la domenica celebra il culto in lingua “farsi” cioè persiana, e da quando, insieme ad altre chiesa, sono stati costretti a chiudere il culto del venerdi sera, hanno visto un notevole incremento di frequanza al servizio domenicale. Per il regime iraniano, un persiano che si converte a Cristo diventa un nemico dello stato. Borji ha spiegato: “L’idea di una chiesa che celebra il servizio in persiano è una minaccia, per un regime che richiede e detiene il monopolio religioso.”

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

GRANDI INNI: "Trought it all" di Andrae Crouch

  IN MEMORIA DI ANDRAE CROUCH   –  Giovedì scorso si è fermato il cuore del leggendario cantante evangelico, 72 anni di cui 50 trascorsi nel mondo della musica cristiana. Era stato trasportato in ospedale lo scorso 3 gennaioper le complicazioni a uno stato di salute già compromesso da diabete e cancro. Riproponiamo una delle sue tante canzoni con la storia della sua vita.       Andrae Crouch è …
Leggi Tutto

Terry Peretti - Gli ultimi tempi

Domenica 11 Novembre 2012 …
Leggi Tutto

VAI, IO MANDO TE!

di MIKE BROWN  –  Il cuore di Dio è un cuore missionario. Egli desidera che il popolo che ha creato viva con Lui per sempre. Questo è il primo motivo per cui ci ha creato, affinché potessimo avere comunione con Lui, conoscerlo e così essere Suoi. Ciò era, ed è il Suo cuore. Egli, dopo tutto, è chiamato il Padre celeste.  La caduta dell’uomo non ha cambiato le …
Leggi Tutto

Un vaso al servizio del Maestro

di Charles E. Greenaway  –   “La parola che fu rivolta a Geremia da parte dell’Eterno, in questi termini: “Levati, scendi in casa del vasaio, e quivi ti farò udire le mie parole”. Allora io scesi in casa del vasaio, ed ecco egli stava lavorando alla ruota; e il vaso che faceva si guastò, come succede all’argilla in man del vasaio, ed egli da capo ne fece un altro …
Leggi Tutto

GOLGOTA DIMENTICATO

di J. R. GSCHWEND – Missionario in AFRICA per più di 70 anni.  –  Milioni di uomini e donne di tutte le classi sociali e di tutte le nazioni, piangono e piangeranno ancora amaramente, perché si sono dimenticati del Golgota e del Figliuolo di Dio che offri per la loro salvezza, nei giorni della sua carne, preghiere, supplicazioni con alte grida e con lacrime (Ebrei 5.7). Migliaia di …
Leggi Tutto

DAI SERMONI DI ROBERTO BRACCO

SCEGLIETE OGGI CHI VOLETE SERVIRE  (Giosuè 24) …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti