Vangelo e politica

10 MOTIVI PER CUI I CRISTIANI DOVREBBERO CONCENTRARSI MAGGIORMENTE SUL VANGELO PIUTTOSTO CHE SULLA POLITICA.  By Greg Stier , Editorialista del Christian Post.  –

area_politica_italiana1. LA POLITICA CAMBIA. IL VANGELO NO!
“Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno”. (Matteo 24:35).
2. IL VANGELO PUÒ TRASFORMARE LA POLITICA…, VICEVERSA NO.

“ Vi esorto dunque, fratelli, per le compassioni di Dio, a presentare i vostri corpi, il che è il vostro ragionevole servizio, quale sacrificio vivente, santo e accettevole a Dio.  E non vi conformate a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza qual sia la buona, accettevole e perfetta volontà di Dio”. (Romani 12:1,2).

3. QUESTO È CIÒ CHE GESÙ CI CHIAMA A FARE.
 Così quelli che erano riuniti assieme lo interrogarono, dicendo: “Signore, è in questo tempo che ristabilirai il regno a Israele”?  Ma egli disse loro: “Non sta a voi di sapere i tempi e i momenti adatti, che il Padre ha stabilito di sua propria autorità.  Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all’estremità della terra. (Atti 1:6-8).

4. SIAMO CITTADINI DI UN REGNO DIVERSO.
La nostra cittadinanza infatti è nei cieli, da dove aspettiamo pure il Salvatore, il Signor Gesú Cristo. (Filippesi 3:20).

5. E’ QUESTO CIÒ CHE FACEVA LA CHIESA PRIMITIVA.
“Ed ora, Signore, considera le loro minacce e concedi ai tuoi servi di annunziare la tua parola con ogni franchezza, 30 stendendo la tua mano per guarire e perché si compiano segni e prodigi nel nome del tuo santo Figlio Gesù”. E, dopo che ebbero pregato, il luogo dove erano radunati tremò; e furono tutti ripieni di Spirito Santo, e annunziavano la parola di Dio con franchezza. (Atti 4:23-31).

6. IL VANGELO ATTACCA LA RADICE DEL MALE E NON SOLO IL SUO FRUTTO.
Infatti io non mi vergogno dell’evangelo di Cristo, perché esso è la potenza di Dio per la salvezza, di chiunque crede, del Giudeo prima e poi del Greco. (Romani 1:16).

7. LA POLITICA PUÒ DIVIDERE IL CORPO DI CRISTO, MENTRE IL VANGELO LO UNISCE.
Soltanto, comportatevi in modo degno dell’Evangelo di Cristo, affinché, sia che venga e vi veda, o che sia assente, oda nei vostri riguardi che state fermi in uno stesso spirito, combattendo insieme con un medesimo animo per la fede dell’Evangelo. (Filippesi 1:27)

8. IL VANGELO CI INVITA A PREGARE PER I POLITICI CON I QUALI NON SIAMO D’ACCORDO, NON A ODIARLI.
Ti esorto dunque prima di ogni cosa, che si facciano suppliche, preghiere intercessioni e ringraziamenti per tutti gli uomini, per i re e per tutti quelli che sono in autorità, affinché possiamo condurre una vita tranquilla e quieta in ogni pietà e decoro. Questo infatti è buono ed accettevole davanti a Dio, nostro Salvatore,  il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati, e che vengano alla conoscenza della verità. (1 Timoteo 2:1-4).

9. IL VANGELO PORTA L’AZIONE POLITICA AD ESSERE IMPREGNATA DI AMORE E DI UMILTÀ, NON DI ORGOGLIO E ARROGANZA.
Ogni persona sia sottoposta alle autorità superiori, poiché non c’è autorità se non da Dio, e le autorità che esistono sono istituite da Dio.  Perciò chi resiste all’autorità, resiste all’ordine di Dio; e quelli che vi resistono attireranno su di sé la condanna. I magistrati infatti non sono da temere per le opere buone, ma per le malvagie; ora vuoi non temere l’autorità? Fa’ ciò che è bene, e tu riceverai lode da essa,  perché il magistrato è ministro di Dio per te nel bene; ma se tu fai il male, temi, perché egli non porta la spada invano; poiché egli è ministro di Dio, un vendicatore con ira contro colui che fa il male.  Perciò è necessario essergli sottomessi, non solo per timore dell’ira ma anche per ragione di coscienza.  Infatti per questo motivo pagate anche i tributi, perché essi sono ministri di Dio, dediti continuamente a questo servizio.  Rendete dunque a ciascuno ciò che gli è dovuto: il tributo a chi dovete il tributo, l’imposta a chi dovete l’imposta, il timore a chi dovete il timore, l’onore a chi l’onore. (Romani 13:1-7).

10. LA POLITICA È IL RIFLESSO DELLA BUSSOLA MORALE DI UNA SOCIETÀ. IL VANGELO DÀ ALLA SOCIETÀ UNA NUOVA BUSSOLA PRECISA.
Ricorda loro di essere sottomessi ai magistrati e alle autorità, di essere ubbidienti, pronti ad ogni opera buona, di non dire male di alcuno, di essere pacifici e miti, mostrando grande gentilezza verso tutti gli uomini, Anche noi infatti un tempo eravamo insensati, ribelli, erranti, schiavi di varie concupiscenze e voluttà, vivendo nella cattiveria e nell’invidia, odiosi e odiandoci gli uni gli altri.

 Ma quando apparvero la bontà di Dio, nostro Salvatore, e il suo amore verso gli uomini  egli ci ha salvati non per mezzo di opere giuste che noi avessimo fatto, ma secondo la sua misericordia, mediante il lavacro della rigenerazione e il rinnovamento dello Spirito Santo.  (Tito 3:1-5).

* IL MIO PUNTO È, NON CHE DOBBIAMO  EVITARE LA POLITICA COME CRISTIANI, MA CHE DOVREMMO CONCENTRARCI DI PIÙ SUL VANGELO.

I commenti sono chiusi.