Violenze sui cristiani: è la Nigeria il paese più duro

orissa_violenza8Lo afferma il rapporto di Open Doors, che prende in esame uccisioni, maltrattamenti, stupri e matrimoni forzati tra novembre 2012 e marzo 2014. Seguono Siria e Egitto, ma ci sono paesi come la Corea del Nord in cui “è impossibile ricavare dati”

 È la Nigeria il paese più violento nei confronti dei cristiani. È quanto emerge dai ricercatori della World Watch List di Open Doors, che hanno compilato l’elenco dei 10 paesi in cui si sono consumati il maggior numero di episodi di violenza contro i cristiani tra il 1° novembre 2012 e il 31 marzo 2014. Gli studiosi hanno preso in esame uccisioni, maltrattamenti, stupri e matrimoni forzati. A completare la top ten (https://www.opendoorsusa.org/press/2014/june/nigeria-tops-christian-persecution-violence-list) ci sono Siria, Egitto, Repubblica del Centrafrica, Messico, Pakistan, Colombia, India, Kenya e Iraq.

Secondo i dati raccolti da Porte Aperte Usa, nel periodo considerato sono stati registrati 3641 episodi di distruzione di chiese e proprietà ad esse riconducibili e 13120 altre forme di violenza diretta nei confronti dei cristiani. È stata inoltre redatta un’altra classifica relativa alle uccisioni per la fede. La Nigeria detiene il primato anche in questa seconda lista con 2073 cristiani uccisi; seguono Siria (1479), Repubblica Centraficana (1115), Pakistan (228), Egitto (147), Kenya (85), Iraq (84), Myanmar e Sudan (33), Venezuela (26).

Le morti riportate in totale sono 5479, 322 ogni mese. Nigeria, Siria e Repubblica Centraficana contano da sole l’85% dei cristiani uccisi per la loro fede. Sebbene si parli di numeri importanti, i ricercatori hanno spiegato che si tratta di stime effettuate ampiamente al ribasso, che prendono in considerazione solo episodi documentati.

“È impossibile ottenere un numero certo dei cristiani uccisi e torturati in Corea del Nord, soprattutto nelle carceri – spiega Jan Vermeer, responsabile di Porte Aperte sul posto, a proposito dell’assenza del paese dalla top ten – Non vuol dire che non si verifichino episodi di grave violenza. Semplicemente non ci è concesso di raccogliere dati certi”.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

SIA IL VOSTRO PARLARE SI,SI...!

di ROBERTO BRACCO  –  L’esortazione di Gesù’ vuol ricordare ad ogni cristiano la correttezza che deve caratterizzare i propri rapporti con gli uomini. Non servono giuramenti, promesse solenni, dichiarazioni enfatiche; serve soltanto precisione e fedeltà. Il cristiano deve essere riconosciuto per la propria veracità e per la propria correttezza, e tutte, tutte le sue azioni devono dire che egli é un uomo di parola sano e integro nelle sue …
Leggi Tutto

IL RISVEGLIO NASCE NELLA NOSTRA CASA

Quando una chiesa entra in crisi, generalmente si attribuisce la colpa a questo o a quella persona ( quasi mai a noi stessi…) ed in percentuale logicamente maggiore al Pastore ed ai suoi più stretti collaboratori ; vale a dire a quelli che hanno delle responsabilità e fanno qualcosa per sostenere e portare a- vanti l’Opera del Signore. Chi non fa nulla non sbaglia mail Oppure si cercano …
Leggi Tutto

Un vaso al servizio del Maestro

di Charles E. Greenaway  –   “La parola che fu rivolta a Geremia da parte dell’Eterno, in questi termini: “Levati, scendi in casa del vasaio, e quivi ti farò udire le mie parole”. Allora io scesi in casa del vasaio, ed ecco egli stava lavorando alla ruota; e il vaso che faceva si guastò, come succede all’argilla in man del vasaio, ed egli da capo ne fece un altro …
Leggi Tutto

Roberto Bracco - Sermone

​ Sermone di Roberto Bracco – Isaia 40:1-11 “Una Parola di Consolazione” …
Leggi Tutto

"CARISMATICI"

di Roberto Bracco  –  «Fiumi di acqua viva sgorgheranno dal suo seno… » (Giovanni 7:38) Con questa potente espressione Gesù ha definito l’esperienza dei credenti ripieni di Spirito Santo; la frase chiarisce in maniera precisa e dettagliata il miracolo annunciato dal Signore ed offre quindi dei riferimenti dottrinali che non possono essere ignorati dalla teologia cristiana. Il « credente» che « riceve » (v. 39) lo Spirito non …
Leggi Tutto

Da una vita di sesso, droga, suicidio, ad attivista in favore della vita: Come Dio mi ha riscosso dalle tenebre

Febbraio 10, 2014  –   LA STORIA DI MEAGAN WEBER  –  Tra la prima e la seconda gravidanza qualcosa è successo nella vita di Meagan Weber.  “Credevo  nel mantra “il corpo è mio e lo gestisco io”; facevo uso di droghe e vivevo «completamente immersa nella promiscuità», ma poi qualcosa accadde nel mio cuore”.   Meagan Weber oggi è impegnata nella lotta contro l’aborto negli Stati Uniti e …
Leggi Tutto

LE DUE CASE

di AGOSTINO MASDEA   –  Perciò, chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, io lo paragono ad un uomo avveduto, che ha edificato la sua casa sopra la roccia.  Cadde la pioggia, vennero le inondazioni, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa; essa però non crollò, perché era fondata sopra la roccia.  Chiunque invece ode queste parole e non le mette in pratica, sarà paragonato ad …
Leggi Tutto

HO FINITO LA CORSA...

di Agostino Masdea   –  Messaggio predicato il 9 Novembre 2000 in occasione del funerale della sorella Anna Bracco, moglie del pastore Roberto Bracco, fondatore della nostra comunità. i) Vogliamo in questo giorno particolare benedire il Signore e siamo qui per dare il nostro ” arrivederci ” alla nostra cara sorella. Vogliamo anche  manifestare il nostro affetto e il nostro sentimento cristiano ai figli, ai parenti tutti. Le nostre …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti