Grandi inni: Just as I am – (Così qual sono).

Questo famoso inno è stato composto da Charlotte Elliott.  Fin dalla sua giovane età Charlotte era consapevole della sua natura peccaminosa e della sua incapacità a resistere alle lusinghe del peccato. Crescendo, Charlotte si sentiva sempre più indegna della grazia di Dio e insufficiente  di fronte a un Dio perfetto e giusto. Chiese aiuto a molti pastori, i quali la consigliavano di pregare di più, di studiare la Bibbia, di compiere buone azioni, e impegnarsi a fare sempre meglio. Tuttavia, tutti questi consigli si rivelavano inutili. Per molti anni, Charlotte continuò a lottare invano contro questa sensazione di essere una peccatrice,  vivendo in un continuo stato di auto-condanna.  A questo si aggiungeva la sua precaria salute, perché dall’età di 19 anni rimase invalida.

                                                                                                                       

 Più tardi Charlotte Elliott incontrò un eminente predicatore di nome Caesar Malan. Questo incontro si sarebbe rivelato come una grande svolta nella vita di Charlotte. Gli chiese, come aveva fatto con  altri, come poteva  essere salvata. Avvertendo l’enorme peso gravante sulla  coscienza di questa giovane, Malan gli disse  con compassione, “Vai a Dio così come sei.” Charlotte chiese incredula: “Non devo essere migliore, fare più progressi, e perfezionarmi  di più?”  Malan semplicemente ripeté questa semplice, inestimabile frase: “Devi venire a Lui così come sei ” Queste poche parole ebbero un effetto profondo e indelebile su Charlotte Elliott. 

Qualche anno più tardi, nel 1836, suo fratello, che era un pastore, stava raccogliendo fondi per costruire una casa per le figlie di pastori poveri.   Charlotte voleva avere qualche piccola parte in quest’opera, ma era impedita a causa della sua infermità. Mentre di notte, non riuscendo a dormire,  meditava su come avrebbe potuto aiutare la causa, ricordò le parole del pastore  Malan: “Vai a Dio così come sei”. Charlotte decise, ispirandosi a queste parole,  di scrivere una poesia che potesse incoraggiare altri che a causa delle loro limitazioni fisiche o spirituali  si sentissero come lei inadeguati.  La poesia risultante fu pubblicata, e il ricavato delle vendite di quella poesia andò a finanziare il progetto del fratello.  

Ti sei mai sentito frustrato pensando di non poter fare di più per Gesù? Che non hai nulla di speciale da offrire?

Quella poesia diventò un inno tradotto in tutte le lingue del mondo. Migliaia e migliaia di persone diedero la loro vita a Cristo ascoltando quest’inno.  Charlotte ha scritto più di un centinaio di inni, ma questo in particolare ha influenzato più vite di quanto lei avesse mai potuto immaginare.

Billy Graham testimonia che fu salvato nel 1934 in una riunione di risveglio a Charlotte, North Carolina, condotta  dall’Evangelista Mordecai Ham, ascoltando l’inno “Just As I Am” durante  la chiamata all’altare.  Così egli ha usato quest’inno in tutte le chiamate all’altare nelle sue crociate.  Billy Graham ha usato il titolo dell’inno come titolo del suo libro autobiografico del 1997 –  “Just As I Am: l’autobiografia di Billy Graham”.

 

Così come sono,  senza attenuanti,
Ma per il Tuo sangue versato per me,
E per il Tuo invito a venire,
O Agnello di Dio, io vengo a Te!

Così come sono senza più aspettare,
per liberare l’anima mia dalla vergogna
Tu, che con il Tuo sangue puoi lavare ogni macchia
O Agnello di Dio, io vengo a Te!

Così come sono, anche se in tumulto
Con tanti conflitti e tanti dubbi,
con lotte e timori dentro e fuori di me
O Agnello di Dio, io vengo a Te!

Così come sono, povero, miserabile e cieco,
la vista, le ricchezze, la guarigione della mente,
Si, tutto ciò che ho bisogno di trovare
O Agnello di Dio, io vengo a Te!

Così come sono, Tu mi ricevi,
con accettazione, grazia, purificazione e sollievo,
Perché credo nella Tua promessa,
O Agnello di Dio io vengo a Te!

Così come sono, il Tuo amore imperscrutabile
ha buttato giù ogni ostacolo.
Ora per essere Tuo, si, soltanto Tuo
O Agnello di Dio io vengo a Te!

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Priorità del risveglio.

di R. J. WELLS  –  Senza dubbio il bisogno più grande ed urgente della nostra nazione e della chiesa, oggi, è quello di avere un possente risveglio spirituale. Malgrado tutti gli sforzi titanici che la Chiesa sta compiendo nel tentativo di risolvere i molti problemi che l’assillano, i suoi progressi sono alquanto limitati. Infatti, quando noi analizziamo la situazione generale, siamo portati a concludere che i migliori sforzi …
Leggi Tutto

TROVARE GRAZIA

di Agostino Masdea  –  Libro di RUTH –  CAPITOLO 2   –   Introduzione. – Abbiamo visto nel cap. precedente che Ruth, nel paragone con Orpa, si differenzia, emerge e si impone alla nostra attenzione per il suo carattere. Qualcuno ha affermato che nessuna persona, se non è motivata da Dio, può fare ciò che fece Ruth. I. – RUTH, FIGURA DELLA CHIESA 1. – Il passaggio dalla terra …
Leggi Tutto

DAI SERMONI DI ROBERTO BRACCO

SCEGLIETE OGGI CHI VOLETE SERVIRE  (Giosuè 24) …
Leggi Tutto

MATRIMONIO PROFETICO (Ruth cap. 4)

– Abbiamo visto nella meditazione  precedente come Naomi consigliò Ruth per ottenere il suo diritto ad esser riscattata, come prescriveva la legge di Mosè. Abbiamo visto come Ruth si presentò nell’aia di Boaz, e abbiamo applicato questa figura alla chiesa che deve prepararsi ad incontrare il Suo Sposo, il Suo Redentore, Cristo il Signore. – Oggi vedremo come i piani di Dio si compiono meravigliosamente e finalmente questa …
Leggi Tutto

UN PIANO PER LA TUA VITA

di  ZAC POONEN  –  Il più grande onore e privilegio che l’uomo possa avere è fare la volontà di Dio. Questo è quanto il Signore Gesù insegnò ai suoi discepoli. Un giorno Egli disse loro che solamente coloro fanno la volontà del Padre Celeste entreranno nel regno dei cieli (Matteo 7 :21 ). Disse anche che i suoi veri fratelli e sorelle sono coloro che fanno la volontà …
Leggi Tutto

POTENZA NELLA PREGHIERA

di H. D. Pettit   —    L’Apostolo Giacomo ci meraviglia con la sua dichiarazione, “Voi non avete, perché non domandate” (Giacomo 4:2). Ciò mette in risalto l’importanza della preghiera: soltanto da Dio possiamo ricevere ciò che ci necessita, ciò che aneliamo; dobbiamo sempli­cementechiedere. “Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quel che volete e vi sarà fatto”. (Giov. 15:7). La promessa è illimitata; …
Leggi Tutto

GEORGE VERWER: UNA GRANDE IMMAGINE

GEORGE VERWER – Domenica 27 Luglio 2014 – Chiesa Alfa Omega …
Leggi Tutto

Sermone A. Masdea - 4-11-2012

A. MASDEA –  RELIGIOSO NON VUOL DIRE ESSERE SALVATO (1 Corinzi 5) …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti