Grandi inni: “I surrender all”

Autore  –  Judson W. Van de Venter, 1855-1939  –  “Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia la troverà“. Matteo 10:39.
Il testo di questo grande inno è stato scritto dall’autore per ricordare il giorno in cui arrese completamente la sua vita a Cristo dedicandosi a pieno tempo al servizio cristiano. Fu pubblicato per la prima volta, nel 1896.

 

“I Surrender All” in un’esecuzione di ISRAEL HOUGHTON

Un inno straordinario,  scritto da Judson Weeden Van de Venter mentre conduceva la musica in una riunione nella chiesa a East Palestine, Ohio. Egli racconta: “Da qualche tempo, stavo lottando tra il cercare di sviluppare i miei talenti nel campo artistico, o dedicarmi al lavoro di evangelista a tempo pieno. Finalmente l’ora cruciale della mia vita arrivò, e mi arresi completamente. Un nuovo giorno è cominciato.  Sono diventato un evangelista e ho scoperto nel profondo della mia anima un talento fino ad allora sconosciuto per me. Dio aveva nascosto un cantico nel mio cuore, e toccando una dolce corda in me, me lo  fece cantare.”

Judson Van de Venter nacque in una fattoria nei pressi di Dundee, nel Michigan, il 5 dicembre 1855. A 17 anni diede il suo cuore al Signore. Dopo la laurea all’Hillsdale College, divenne un insegnante d’arte e poi un supervisore d’arte nelle scuole pubbliche di Sharon, Pennsylvania. Era anche un operaio laico nella  Chiesa metodista episcopale. Fu durante questo periodo che Van de Venter fu particolarmente coinvolto nelle riunioni evangelistiche che si svolgevano nella sua chiesa. Aveva studiato e insegnava musica, e suonava 13 strumenti diversi. Riconoscendo il suo particolare talento per il servizio cristiano, i suoi amici cercarono di convincerlo a lasciare l’insegnamento e diventare un evangelista. Nei successivi cinque anni,  Van de Venter era indeciso tra il ministero e l’opportunità di diventare un artista riconosciuto. Dal momento in cui decise di arrendere la sua vita a Cristo, ha viaggiato molto negli Stati Uniti, Inghilterra e Scozia, nell’opera di evangelizzazione.

Billy Graham, noto evangelista del nostro secolo, ha scritto questo tributo a Mr. Van de Venter nel libro, Hymn Crusade Story:  “Uno degli evangelisti che hanno più influenzato la mia prima predicazione era anche un autore di inni. Ha scritto ” I Surrender All, il Rev. JW Van de Venter. Egli era un regolare visitatore al Florida Bible Institute (ora Trinity Bible College) alla fine degli anni 30. Noi studenti amavamo questo gentile  signore profondamente spirituale e spesso, in inverno ci riunivamo nella sua casa a Tampa, Florida, per una serata di canto e comunione fraterna.

 

 I SURRENDER ALL (Original version)  Io m’arrendo ognor  (Versione italiana)
  1. All to Jesus I surrender;
    All to Him I freely give;
    I will ever love and trust Him,
    In His presence daily live.
    Choir:

    • I surrender all,
      I surrender all;
      All to Thee, my blessed Savior,
      I surrender all.
  2. All to Jesus I surrender
    Humbly at His feet I bow,
    Worldly pleasures all forsaken;
    Take me, Jesus, take me now.
     
  3. All to Jesus I surrender;
    Make me, Savior, wholly Thine;
    Let me feel the Holy Spirit,
    Truly know that Thou art mine.
     
  4. All to Jesus I surrender;
    Lord, I give myself to Thee;
    Fill me with Thy love and power;
    Let Thy blessing fall on me.
     
  5. All to Jesus I surrender;
    Now I feel the sacred flame.
    Oh, the joy of full salvation!
    Glory, glory, to His Name!

                                          

1. Tutto a Cristo io m’arrendo
Tutto a Cristo il cuore do;
Io da Lui solo dipendo –
Dacchè Egli mi salvò.

CORO: Io m’arrendo ognor,
Io m’arrendo ognor;

Tutto a Cristo io m’arrendo,
Io m’arrendo ognor.

2. Tutto a Cristo io m’arrendo;
Pel Suo sangue al Padre vò,
Il Suo amore ora comprendo,
Grande amore Ei mi portò.

3. Sulla croce con amore
Sparse il sangue il Redentor,
Per salvar me peccatore
D’ogni fallo e d’ogni error.

4. Di Gesù il giusto, il forte
Sono ora ambasciator,
E per esso sino a morte
Sarò sempre vincitor.

                                       

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Dove sei?

di D. L. Moody    –    La primissima cosa che accadde quando fu giunta in cielo la notizia della caduta dell’uomo, fu che Dio discese alla ricerca del perduto. Mentre Egli cammina attraverso il giardino nella brezza del giorno lo sentiamo chiamare: “Adamo! Adamo! Dove sei?”. Era la voce della grazia, della misericordia, e dell’amore. Dal momento che era Adamo il trasgressore, avrebbe dovuto essere lui a cercare …
Leggi Tutto

LA VITA E IL MINISTERO DI DWIGHT L. MOODY

LA VITA E IL MINISTERO DI DWIGHT LYMAN MOODY – 5 febbraio 1837 – 22 dicembre 1899 Moody disse: “sono l’uomo più sopravvalutato d’America”, ai giornalisti nel 1870 dopo aver tenuto con successo le sue riunioni di risveglio a Philadelphia e a New York. Egli chiamava se stesso “solo un portavoce e l’espressione di una profonda e misteriosa onda di sentimenti religiosi che stava attraversando la nazione.” Ed …
Leggi Tutto

GRANDI MISSIONARI: JONATHAN GOFORTH

Tra tutti i missionari che operavano in Oriente durante il XIX e XX secolo nessuno vide un immediato e grandioso responso al suo ministerio come Jonathan Goforth, il quale, secondo alcuni, fu il più grande evangelista della Cina. La Cina fu la base principale di Goforth, ma egli operò anche in Korea e Manciuria, e ovunque andasse lo seguiva un risveglio. Goforth era il settimo di 11 figli, …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: LA MIA PROTEZIONE SU CHI CONFIDA IN ME

Si rallegreranno tutti quelli che in te confidano; manderanno grida di gioia per sempre. Tu li proteggerai, e quelli che amano il tuo nome si rallegreranno in te. (Salmo 5:11 – Nuova riveduta) Nella versione Riveduta della Bibbia questo verso viene tradotto con “Tu stenderai su loro la tua protezione” . La Bibbia Amplificata dice “metti una copertura su di loro ‘. Quando penso a questa promessa, immagino che il nostro Padre distende …
Leggi Tutto

E mi sarete testimoni. (Atti 1:8)

di Agostino Masdea  –   Viviamo in una nazione che si definisce cristiana. Le persone si sentono cristiani per il semplice fatto che vivono in questa nazione, o forse perché  frequentano una chiesa, o hanno una solida tradizione familiare religiosa. Ma tutto questo non è sufficiente per essere “veramente” un cristiano. Si può conoscere persino la Scrittura, la teologia, la dottrina eppure non essere cristiani, o almeno non esserlo in …
Leggi Tutto

AMOR PROPRIO

L’amor proprio è un incentivo efficace dell’azione e si possono enumerare intere moltitudini di uomini che hanno compiuto imprese eroiche o durature sotto lo stimolo di questo sentimento umano. Anche nel mondo religioso l’amor proprio ha il suo posto onorevole e riesce ad ispirare e promuovere le opere più gigantesche e le imprese più impegnative. Molti programmi missionari, molte attività assistenziali e moltissime opere comunitarie sono il risultato …
Leggi Tutto

R.A.Torrey

 di  R.A. TORREY    –   “La potenza appartiene a Dio”. Pertanto è a disposizione dell’uomo. Vi è una cosa che crea la separazione tra Dio e l’uomo: il peccato. Leggiamo in Isaia: “Ecco, la mano del Signore non è troppo corta per salvare, né il suo orecchio troppo duro per udire; ma sono le nostre iniquità quelle che han posto una barriera fra voi e il vostro Dio; sono i vostri peccati quelli …
Leggi Tutto

VENITE DIETRO A ME... (Matteo 4:19)

di Roberto Bracco   –  Gesù Cristo è “ogni cosa” per “ogni credente”; in Lui si risolvono tutti problemi, in Lui si compiono tutti programmi e in Lui, in Lui soltanto, si raggiungono tutte le mete. “Venite a me!” “Imparate da me! ” ” Dimorate in me! “… queste e tante altre espressioni analoghe a queste ci dichiarano che Gesù Cristo è il “capo” della chiesa, la “luce” della …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti