Anno nuovo o vita nuova?

braccorobdi Roberto Bracco  –  Una consuetudine che trae origine forse dall’invenzione del calendario e quindi dalla divisione del tempo in epoche determinate, impone che con l’inizio del nuovo anno si facciano propositi e promesse. Sembra quasi che l’uomo chieda aiuto ad un avvenire che gli sta davanti per dimenticare e superare un passato che giace ormai alle sue spalle.

L’esperienza però ha ampiamente dimostrato a tutti: individui, popoli, nazioni, che l’aiuto richiesto viene sistematicamente ed inesorabilmente negato e quindi propositi, promesse e speranze sono destinati a scendere nella fossa comune della delusione e della sconfitta.

          L’avvenire diviene ben presto passato, ed il passato prossimo somiglia perfettamente al passato remoto. Le sconfitte degli anni lontani sono identiche alle sconfitte dell’anno che sta spirando sotto i nostri occhi e saranno identiche a quelle dell’anno che deve ancora nascere.

Perché gli uomini sono condannati a nutrirsi del fosco delle illusioni? Non un giorno, che ormai è diventato un simbolo, può mutare la natura umana o può modificare il corso funesto dei sentimenti! Non un avvenire che si offre come un’opportunità di azione può porgere l’aiuto necessario a superare il passato! L’uomo deve continuare a sorbire la coppa amara delle proprie sconfitte perché vuole sollevarsi con le forze fallaci delle circostanze, del tempo e dei sentimenti!

Un anno è davanti a noi, ma esso non ci può aiutare. Una serie di propositi tumultuano nel nostro cuore; prendono forma, diventano promesse, programmi…ma essi non ci possono sollevare

Soltanto Dio che non è Dio del passato e dell’avvenire, perché è Dio dell’eternità che conosce soltanto un infinito presente, può “oggi” aiutarci a superare, non il passato, ma noi stessi: i nostri sentimenti insani, le nostre debolezze, le nostre inclinazioni peccaminose.

Si, Egli può aiutarci, non a formulare nuovi propositi o a pronunciare nuove promesse, ma a compiere nuove azioni, a raggiungere nuove mete.

Abbiamo bisogno non di un anno nuovo, ma di un cuore nuovo, non di un avvenire tanto allettante quanto impotente, ma di una mano poderosa e misericordiosa che ci sollevi in alto.

Non importa quale data segna il nostro calendario: prostriamoci davanti all’Eterno, affinché Egli ci raggiunga con la Sua potenza e ci dia una vita nuova, luminosa, traboccante del Suo amore!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

L’AMORE DI DIO È LIMITATO AGLI ELETTI?

Rispondere alla sfida calvinista sul Vangelo.   Tra i difensori evangelici contemporanei della redenzione limitata spiccano, più di tutti, R.C. Sproul e John Piper. Sproul, nato nel 1939, è stato un influente apologeta evangelico e teologo riformato per la maggior parte della seconda metà del ventesimo secolo. Dalla sua sede di Ligonier Ministries è intervenuto a trasmissioni radiofoniche, ha viaggiato per parlare a numerose conferenze apologetiche e teologiche, e …
Leggi Tutto

UNITA'... A CHE PREZZO?

di Keith Green –  Di questi tempi si fa un gran parlare tra i Cristiani riguardo all’esigenza di unità. Ovunque cristiani si riuniscono puoi sentire qualcuno che afferma “Se solo tutti i credenti potessero unirsi e andare d’accordo, allora il mondo si sveglierebbe e ci darebbe retta! allora sì il Diavolo fuggirebbe spaventato! Allora si avrebbe un vero risveglio!!” L’intero movimento ecumenico si basa su questo assunto. Devo ammettere …
Leggi Tutto

Puoi godere piena libertà, perché Cristo ti ha reso libero.

State dunque saldi nella libertà con la quale Cristo ci ha liberati, e non siate di nuovo ridotti sotto il giogo della schiavitù. (Galati 5:1)  –  Questa promessa ci esorta a rimanere saldi nella libertà con cui Cristo ci ha liberati! Questo non è un’opzione, è un comando. Un’altra versione della Bibbia dice che a causa dell’amore della libertà che Cristo ci ha liberati. Dio ama ciò, quando …
Leggi Tutto

DIO PARLA ANCORA

di BILLY GRAHAM  –  I diplomatici pensano che la diversità delle lingue sia il motivo basilare delle incomprensioni internazionali. Noi scopriamo però che le radici delle difficoltà internazionali sono più profonde. Nonostante che i mezzi di comunicazione siano migliori non ci siamo avvicinati maggiormente alla pace. La violazione della legge e le rivoluzioni inondano la terra. Le Nazioni Unite si riuniscono a New York e si comprendono sempre …
Leggi Tutto

Terremoti

di Agostino Masdea  –  La terra si schianterà tutta: la terra si screpolerà interamente, la terra traballerà violentemente. La terra barcollerà come un ubriaco, vacillerà come una capanna. Il suo peccato pesa su di essa, cadrà e non si rialzerà più. Isaia 24:19-20 Uno dei terremoti più devastanti di questi ultimi tempi si è verificato appena pochi mesi fa, venerdì 11 marzo in Giappone.La scossa di magnitudo 8,9 …
Leggi Tutto

UN MOTIVO PER RALLEGRARSI

di R. Carmicheal   –   Il Signore ha dei piani meravigliosi per il vostro futuro. Forse voi vi chiedete come io possa affermare una cosa del genere giacché probabilmente non ci siamo mai incontrati. Beh, quest’affermazione la poggio non tanto sulla conoscenza della vostra (o della mia) persona, ma sulla conoscenza del Signore. Non importa in quale situazione vi troviate – che sia meravigliosa o terribile. Il Signore ha …
Leggi Tutto

INSEGNARE A PREGARE

di E.M.Bounds –  Prima della Pentecoste gli Apostoli ed i discepoli di Gesù avevano solo un’idea generale circa la grande importanza della preghiera. Quando, però, vi fu la straordinaria manifestazione dello Spirito Santo, la preghiera fu elevata a quello stato di preminenza che tuttora occupa nella Chiesa cristiana. Oggi l’appello più urgente che lo Spirito Santo rivolge ai cristiani è come sempre l’appello alla preghiera. Infatti la crescita …
Leggi Tutto

Salmo 91

di D. L. MOODY  –   Questo salmo potrebbe esser stato scritto da Mosè in seguito a qualche spaventosa sciagura abbattutasi sul popolo d’Israele. Forse fu scritto in Egitto, dopo quella terribile notte di morte in cui i primogeniti egiziani, …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti