VIVERE NEL RISVEGLIO

di Ron Marr –  Jonathan Goforth (1859-1936), un missionario presbiteriano canadese, ha visto il risveglio in tutto le zone del Nord della Cina dove ha predicato. Insieme al responsabile del consiglio per le missioni, aveva visitato la Corea e aveva visto il grande risveglio che stava avvenendo in quella terra. Lesse poi successivamente i discorsi di Charles G. Finney sul risveglio, e fu colpito dalla dichiarazione di Finney che il risveglio non è qualcosa di inaspettato e improvviso, ma è prevedibile come il raccolto segue il tempo della semina.

“Se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e si converte dalle sue vie malvagie, io lo esaudirò dal cielo, è perdonerò i suoi peccati, e guarirò il suo paese” (2è Cronache 7:14).

Goforth prese Dio in parola, seminò il seme divino e mieté un raccolto divino. Uomini e donne, la cui cultura diceva loro che, soprattutto, non dovevano mai “perdere la faccia”, si umiliarono a centinaia, confessando pubblicamente peccati di avidità, immoralità, furto, rabbia, avarizia, picchiare la moglie, e anche di omicidio. Come diretta conseguenza, migliaia di credenti ricevettero Gesù Cristo come Salvatore e Signore.

Alcuni stanno proclamando il risveglio oggi. Un risveglio senza pentimento, senza confessione del peccato, senza riparazione di relazioni interrotte e restituzione di beni rubati, è un falso risveglio. Si tratta di un risveglio che non porta né la salvezza dei perduti, né la trasformazione della vita dei cristiani, né il frutto dello Spirito – amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza e temperanza…

IL COSTO DEL RISVEGLIO –  Coloro che cercano di ottenere un guadagno materiale dal Vangelo eterno non conosceranno mai un risveglio. Invece, la maledizione dell’Iddio Onnipotente rimane su di loro: “Perché molti camminano da nemici della croce di Cristo la fine dei quali è la perdizione; il loro dio è il ventre e la loro gloria è in ciò che torna a loro vergogna; gente che ha l’animo alle cose della terra. Quanto a noi, la nostra cittadinanza è nei cieli. (Filippesi 3:18-20).

Il risveglio consiste nel mantenere la nostra mente lontano dalle cose terrene e la nostra mente e lo spirito concentrato sulle cose celesti, e il nostro vanto nella croce di Cristo, “per la quale il mondo, per me, è stato crocifisso e io sono stato crocifisso per il mondo.” (Galati 6:14).

Il vero risveglio è un risveglio di obbedienza a Dio. Ma oggi la Chiesa comprende poco la natura dell’obbedienza. L’obbedienza è conformità a Dio, nei suoi piani e nei suoi propositi per noi.

La vera obbedienza è obbedienza illimitata, non mera obbedienza ai Dieci Comandamenti o alla Parola scritta, ma ascoltare attentamente ogni parola di Dio per la mia coscienza e il mio spirito. La vera obbedienza ha a che fare non solo con l’azione, ma con l’atteggiamento, con la motivazione; non solo con ciò che faccio, ma perché lo faccio.

LA MOTIVAZIONE DEL RISVEGLIO –  L’unica accettabile motivazione per ascoltare la voce di Dio e fare la sua volontà è quella di amarlo. Il vero risveglio deve essere necessariamente anche un rinnovamento dell’amore per Dio.

L’ amore del risveglio è un amore che consuma le scorie. È un amore che nutre e mantiene un vivo rapporto tra Dio e gli strumenti o gli agenti del risveglio stresso. È un amore che infiamma e avvolge i beneficiari del risveglio è i cristiani prima, e poi i non credenti.

Si è detto spesso che il risveglio arriva solo dopo la preghiera prevalente. Ma qual è la natura di tale preghiera? E’ elemosinare e implorare un indisponibile Dio a diventare disponibile a mandare il risveglio? No! Si tratta piuttosto di un semplice: “Voi mi cercherete e mi troverete, quando voi mi cercherete con tutto il vostro cuore” (Geremia 29:13).

È vero che i beneficiari del risveglio possono sperimentarlo non a causa di una loro lunga ricerca di Dio, ma perché? altri hanno cercato anche per loro. Anche i rappresentanti pubblici o gli strumenti del risveglio potrebbero non avere a lungo ricercato Dio. Ma siate sicuri di questo, qualcuno lo ha fatto!

Questi “qualcuno” non solo raccoglieranno ricompense eterne, ma potranno godere della preziosa presenza di Dio nella loro vita, nella misura in cui continuano incessantemente e amorevolmente a ricercarlo.

Non ci sono segreti nel risveglio, nessuna magia spirituale. Il risveglio è il miracolo dell’amore e della risposta di Dio a coloro che lo cercano incessantemente nell’amore e con fede. Riposando nell’amore dell’Onnipotente Dio, essi vedono il frutto del loro amore nelle vite trasformate di altri che sono incoraggiati a cercare anche loro Dio nell’amore.

“Quindi, fratelli e sorelle, state davanti a Dio! Spendete tanto tempo quanto si deve “Seminate secondo giustizia e farete una raccolta di misericordia; dissodatevi un campo nuovo, poiché è tempo di cercare il SIGNORE, finché egli non venga, e non spanda su di voi la pioggia della giustizia. (Osea 10:12)?

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

I falsi profeti all'opera oggi

  di ROBERT J. WELLS   –  In Matteo 7:15, è scritto: «Guardatevi dai falsi profeti i quali vengono a voi in vesti da pecore, ma dentro sono lupi rapaci».  Ci sono solo due vie lungo le quali gli uomini possono viaggiare: la via larga che conduce alla distruzione e la stretta via che conduce alla vita. Questo affermò Gesù Cristo, il vero profeta di Dio, il quale …
Leggi Tutto

ESPERIENZE: ESSERE RIPIENI DELLO SPIRITO SANTO

di SMITH WIGGLRSWORTH – Prima di parlare della dottrina parliamo delle esperienze. All’epoca in cui il numero dei discepoli cominciava ad aumentare, gli apostoli presero la decisione di non occuparsi più del servizio delle tavole, per potersi consacrare totalmente alla preghiera e al ministerio della Parola. E’ importante che tutti i ministri di Dio siano continuamente in preghiera e si nutrono costantemente delle verità della Scrittura. Nessuno può …
Leggi Tutto

FATE VOSTRA LA VITTORIA DI CRISTO

di  F. J. Huegel  –  Partecipiamo alla Sua vittoria riconoscendo interamente, e facendo nostra, la Sua opera completa del Calvario.  Il cristiano vittorioso deve essere fermo e irremovibile come il Salvatore quando disse:  ”Viene il principe di questo mondo e non ha nulla in me” (Giov. 14:30). Quali sforzi fece il nemico perché Gesù gli desse qualche appiglio sul quale egli potesse lavorare contro di Lui! Dietro gli scherni, …
Leggi Tutto

tozer2

di A. W. TOZER  –  Il dono del discernimento profetico è una necessità assoluta del nostro tempo. Un profeta è una persona che conosce l’epoca in cui vive e ciò che Dio sta cercando di dire ai suoi contemporanei.  Ciò che Dio ha da dire alla sua Chiesa, in qualsiasi epoca, dipende dalla condizione morale e spirituale in cui la Chiesa versa nonché dalle necessità spirituali del momento. I …
Leggi Tutto

Non dare spazio al lamento e all'insoddisfazione

di  BOB GASS –  “Sono dei mormoratori, degli scontenti”.  –   Jon Gordon scrive: “Un’amica di mia moglie, Rachel, si lamentava di continuo del suo lavoro… l’azienda, l’economia, il calo delle vendite… Ad un certo punto sono intervenuto nella conversazione: “In fondo è semplice, ho detto, devi fare una scelta. Puoi decidere di accettare le nuove politiche aziendali, andare al lavoro con un’attitudine costruttiva e dare il meglio, oppure puoi …
Leggi Tutto

IL SANGUE DI GESÙ CRISTO: COSA DICE LA SCRITTURA

di M.R.De Haan  –  E’ molto importante e anche interessante osservare ciò che dicono le Sacre Scritture riguardo al sangue di Gesù: È un sangue innocente. Perfino Giuda Iscariota lo riconobbe dopo aver tradito Cristo (Matteo 27,4). Viene descritto come “sangue prezioso” (1 Pietro 1,19) a causa dell’enorme prezzo che Gesù dovette pagare per la nostra redenzione. Il sangue di Cristo è stato il prezzo pagato per la …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti