Ancora non hanno il fuoco.

di VANCE HAVNER   –   È vero che la Pentecoste, storicamente, ha avuto luogo una volta per tutte. Così è stato per  il Calvario. Ma ogni individuo deve personalmente appropriarsi del sangue per mezzo della fede e così ogni credente deve riceve per fede lo Spirito per avere potenza. 

La promessa dello Spirito si riceve per fede (Galati 3:14). È un’esperienza di sete spirituale, che porta a Cristo, beve dello Spirito mediante la fede, crede e trabocca. (Giovanni  7:37-39). Così il sangue e il pane devono essere accompagnati dal fuoco. Abbiamo fondamentalismo e fatti; abbiamo attività, serietà e sincerità; abbiamo anche cristiani lavati dal sangue e nutriti dal sangue, abili nella Parola, MA CHE ANCORA NON HANNO IL FUOCO.

Alcuni hanno pregiudizi contro di esso, identificando ogni particolare esperienza dello Spirito come fanatismo. Alcuni vedono solo la crescita progressiva nella grazia. Alcuni confondono il dimorare dello Spirito con il riempimento di Spirito. Alcuni hanno “ricevuto” con una facile e scadente “credenza” e in definitiva non hanno ricevuto nulla. Per molte ragioni, la chiesa è in gran parte ancora dietro le porte chiuse di prima della Pentecoste, e i credenti stanno  cercando di suscitare un incendio dalle loro proprie scintille piuttosto che di  essere infuocati da  Dio.

 Noi non stiamo sostenendo qui qualche strana e stravagante esperienza emotiva, ma riteniamo che chi vuole bruciare  per Dio dovrà andare più in profondità di qualche frase di preghiera e di occasionali pie illusioni. Ci deve essere un santo ardore e un desiderio consumante per ricevere la pienezza dello Spirito. Lacrime e digiuni e tutte le notti di  preghiere non hanno alcun valore in se stesse, ma Dio  ricompenserà l’uomo che dimentica tutto il resto cercando la doppia porzione di «potenza con Dio e con gli uomini». Non è che Dio è avaro e deve essere persuaso, perché Egli “dà liberalmente senza rinfacciare.”  È che noi stessi siamo così superficiali e peccaminosi che abbiamo bisogno di indugiare davanti a lui fino a quando la nostra natura inquieta può essere calmata e il clamore delle voci al nostro esterno essere smorzate così che noi possiamo sentire la Sua voce. Tale stato non è facilmente raggiungibile, e gli uomini che Dio usa hanno pagato un prezzo fatto di  lotte e di  prevalente preghiera. Ma tali uomini che si alzano dalle loro ginocchia fiduciosi  della Sua potenza e vanno avanti per parlare con autorità e non come gli scribi.

 Ho visto una vita umana infiammata per Dio; ho sentito una potenza divina attraversare un vaso vuoto di fragile argilla; ho visto brillare la gloria di Dio. Poi mi sono svegliato da un sogno e ho gridato ad alta voce: “Padre mio, dammi la benedizione di una vita consumata per Dio, che io posso vivere per Te!”

Vance Havner è nato il 17 ottobre 1901, in Jugtown,  Western North Carolina. Vance Havner ha iniziato a predicare a 14 anni e non si è fermato fin quando il Signore lo ha chiamato alla gloria, nel 1986. E’ stato Pastore della FIRST BAPTIST CHURCH di CHARLESTON (South Carolina).  Una volta un predicatore disse di lui: “Vance Havner era per metà Charles Spurgeon e per metà  Billy Sunday con la voce di Will Rogers”. 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

666-2

di HENK SCHOUTEN  –   Molti cristiani si raffigurano l’Anticristo come il «superuomo» degli ultimi tempi ma la Bibbia lo mostra anche sotto un altro aspetto, raramente percepito dai cristiani.   –   Ci sarebbe molto da dire sull’Anticristo. Non appena si nomina questa parola, tutti vogliono sentire. Soprattutto le speculazioni su tale figura sono molto diffuse. Il numero 666 e altre caratteristiche e proprietà di questo personaggio colpiscono, soprattutto …
Leggi Tutto

GUARDATE DI NON TURBARVI

di W.C MOORE   –   Mentre era ancora sulla terra, Gesù pregò il Suo e nostro Padre : « Io non Ti prego che Tu li tolga dal mondo, ma che Tu li preservi dal male » (Giovanni 20:17 – Giovanni 17:15).  Gesù quale Figlio di Dio, conosceva, e preannuncio, i tempi pericolosi, in cui noi viviamo. «Voi udrete parlare di guerre e di rumori di guerre; guardate …
Leggi Tutto

...MA DAVIDE SI FORTIFICO' NELL'ETERNO.

1 Samuele 30: 6  –  È una cosa che si comprende all’istante, fortificarsi o farsi coraggio, è un’arte delle più importanti e maggiormente utili. Ma, perché?Perché un uomo scoraggiato è un essere indebolito e vinto. Egli è anche, ed è bene dirlo, un uomo pressocché inutile. Quanta gente è fallita nella vita, non per­ché mancava di capacità, ma perché non ha avuto coraggio sufficiente. Questa, per esempio, è …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 3 Febbraio 2013

Agostino Masdea:  LA CASA COSTRUITA DALLA GRAZIA (Ebrei 10:32-39;11:1-6) …
Leggi Tutto

LA CHIESA ECUMENICA

TIM LA HAYE  –   “E uno dei sette angeli che aveva le sette coppe venne, e mi parlò dicendo: Vieni; io ti mostrerò il giudizio della gran meretrice”  (Apocalisse 17:1,6) Circa vent’anni or sono, un mio zio, il dottor E.W. Palmer, che per cinquant’anni ha annunziato l’Evangelo, era pastore di una grande chiesa in Oak Park. Illinois. Durante un culto che egli presiedette a Minneapolis, lo udii affermare …
Leggi Tutto

folla

di J. FLOYD WILLIAMS   –  I primi cristiani che fidavano interamente nella potenza dello Spirito Santo videro risultati meravigliosi e furono invincibili. L’idolatria fu frantumata; i templi pagani si svuotarono; moltiplicate centinaia e migliaia di persone si convertirono a Cristo. Nel breve lasso di pochi mesi l’onda della vittoria raggiunse Roma, tanto che finalmente nelle corti imperiali di Cesare vi erano di quelli che erano fedeli al …
Leggi Tutto

UN SEGRETO SULLA GRAZIA

di Max Lucado  –  Ecco un segreto sulla GRAZIA:  dieci piccole parole che spiegano tutto quello che c’è da sapere: “Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?” (Romani 8:28). Da un lato questo concetto può sembrare cosi semplice, in realtà, queste parole contengono un significato veramente profondo. Esaminiamo attentamente le quattro parole di questo versetto. Leggete lentamente la frase: “Dio è per noi”. Fate una …
Leggi Tutto

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti