Essere ripieni di Spirito Santo

di  Zac Poonen  –   Ho visto un cartone animato, una volta che mostrava i discepoli nell’alto solaio che aspettavano di essere pieni di Spirito Santo (Atti 1:12-14). (Oggi sappiamo che hanno aspettato dieci giorni, ma in quel momento, nessuno di loro sapeva per quanto tempo avrebbero dovuto attendere.) Al nono giorno, uno di loro uscì e se ne andò a casa dicendo che era stanco di aspettare.   Egli disse agli altri che se volevano potevano attendere, ma lui andava via. Immaginate la sua delusione, quando il giorno dopo ha saputo che tutti gli altri  in quella stanza sono stati battezzati con lo Spirito Santo e col  fuoco e rivestiti della potenza dall’alto.  Come era stato vicino alla risposta. Se solo avesse aspettato un giorno in più …..

Gesù invita solo quelli che hanno SETE a venire a Lui (Giovanni 7:37-39). Solo coloro che cercano Dio CON TUTTO IL CUORE lo trovano (Geremia 29:13). Dio ricompensa solo coloro che lo cercano diligentemente (Ebrei 11: 6). Perché? Perché è solo quando cerchiamo Dio con tutto il cuore dimostriamo per noi  il nostro rapporto con Lui è la cosa più importante del  mondo.

E’ IMPOSSIBILE VIVERE LA VITA CRISTIANA COME DEVE ESSERE VISSUTA, SENZA ESSERE RIPIENI DI SPIRITO SANTO. NON SI PUO SERVIRE IL SIGNORE COME SI DEVE, SENZA ESSERE RIPIENI DI SPIRITO SANTO.

Anche  Gesù stesso ha avuto bisogno di essere unto con lo Spirito Santo, prima di iniziare il suo ministero (Luca 3:21-23).

Il Signore disse ai Suoi discepoli di aspettare  ” finché siate rivestiti di potenza dall’alto. (Luca 24:49). Mentre il mondo stava morendo e aveva  bisogno di sentire il Vangelo, gli apostoli hanno dovuto aspettare fino a che non furono battezzati nello Spirito Santo prima di poter  uscire e servire il Signore (Atti 1:8).

Che dire di noi? Come siamo sciocchi a pensare che non abbiamo bisogno anche noi di tutto questo!

Il giorno di Pentecoste, Pietro disse al popolo che Dio offriva due doni a tutti coloro che si fossero ravveduti,  e battezzati:  il perdono dei peccati e lo Spirito Santo (Leggi Atti 2:38).

Il perdono dei peccati ci qualifica per il cielo. Il battesimo nello Spirito ci rende  adatti per la vita sulla terra.
Se sei interessati solo ad andare in paradiso quando morirai, non hai bisogno di essere battezzati nello Spirito Santo. Hai solo bisogno del perdono dei peccati. Ma se vuoi vivere i tuoi giorni sulla terra in modo utile, mostrando la tua gratitudine al Signore perché è morto per te  servendolo,  allora devi essere ripieno di Spirito Santo.

Ci sono cinque motivi  fondamentali per cui molti credenti non sono battezzati nello Spirito Santo:

(1) Sono stati intellettualmente convinti  da qualche argomentazione  teologica che sono stati battezzati nello Spirito nel momento in cui sono nati di nuovo. E anche se sconfitti, impotenti, vuoti e senza frutto, continuano a credere questo inganno teologico.

(2) Loro sentono che non sono degni di ricevere il battesimo nello Spirito Santo. Il nocciolo della questione è che più indegno ti senti  e più peccatore consideri te stesso, e più sei adatto per ricevere lo Spirito Santo, perché i doni di Dio sono dati solo a coloro che si sentono indegni di riceverli . Se ti sei pentito dei tuoi peccati, non importa quanto indegno o incapace o inutile tu sia. Alleluia!

(3) Essi non credono che Dio è un Dio buono – che dà i suoi doni liberamente a tutti quelli che chiedono con fede.  Sentono che devono pagare un prezzo – fare delle buone azioni, come il digiuno e la preghiera, prima di poter ricevere. Ma i doni di Dio sono tutti dati gratuitamente.  Sia che si tratti del  perdono dei peccati o del  battesimo nello Spirito. Nessuno dei doni di Dio può essere comprato.  Molti credenti credono che avere la fede stessa sia una cosa difficile. Ma Gesù ha paragonato la fede al bere (vedi Giovanni 7:37,38, “… BERE …. CREDERE”). Ricevere lo Spirito Santo è facile come bere. Anche i bambini sanno bere – e coloro che sono appena nati di nuovo possono essere battezzati con lo Spirito Santo. Così era nei primi giorni della chiesa – come possiamo leggere negli “Atti degli Apostoli”.

4) Non hanno SETE. Non sono abbastanza disperati. Gesù ha parlato una parabola di un uomo che continuava a bussare alla porta del suo vicino, FINCHÉ NON RICEVETTE ciò che voleva. Allora Gesù disse che il nostro Padre celeste vuole dare lo Spirito Santo a coloro che chiedono, cercano e bussano così come quell’uomo (Luca 11:13 nel contesto dei versi precedenti, iniziando dal  v.5).

(5) Aspettano di fare qualche ESPERIENZA (parlare in lingue o sentire emozioni ecc), simile a ciò che hanno sentito nella testimonianza di qualcuno. Essi non sono disposti a lasciare che sia Dio a decidere quale dono o manifestazione è meglio per loro di ricevere. Lo Spirito Santo si riceve per semplice fede. Chiedete e vi sarà dato (Gal.3: 2; Luca 11:9-13). Non basarti sui sentimenti. Ma chiedi a Dio di darti una certezza. Lascia che sia lui a darti questa certezza. Non ti ha dato la certezza  che i tuoi peccati sono stati perdonati e che tu sei suo figlio? Allo stesso modo, Egli può assicurarti che ti ha riempito con lo Spirito Santo. Quello che ti serve non è un’esperienza, ma la Sua potenza (Atti 1:8).

Così: SETE – CREDERE –  RICEVERE. Ora è il tempo accettevole. Oggi è il giorno della salvezza.

Allora lo Spirito dell’Eterno ti investirà e profetizzerai con loro, e sarai cambiato in un altro uomo”. (1 Samuele 10: 6).

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

NON SIATE SCHIAVI DELLE ABITUDINI

di OSWALD CHAMBERS  –  «Perché se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno né oziosi né sterili». 2 Pietro 1:8   –   Quando noi ci accorgiamo di aver preso delle buone abitudini e ci rendiamo conto di diventare migliori, dobbiamo pensare che si tratta solo di una tappa, che, se noi ci fermiamo a questo punto, acquistiamo una mentalità farisaica. Le virtù vanno praticate e …
Leggi Tutto

Un nuovo passo avanti della medicina.

2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei …
Leggi Tutto

TROVARE GRAZIA

di Agostino Masdea  –  Libro di RUTH –  CAPITOLO 2   –   Introduzione. – Abbiamo visto nel cap. precedente che Ruth, nel paragone con Orpa, si differenzia, emerge e si impone alla nostra attenzione per il suo carattere. Qualcuno ha affermato che nessuna persona, se non è motivata da Dio, può fare ciò che fece Ruth. I. – RUTH, FIGURA DELLA CHIESA 1. – Il passaggio dalla terra …
Leggi Tutto

Roberto Bracco

 “Dio ti offre più di quanto ti chiede” – 1 Pietro 1:19-20″ …siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai vostri padri, ma con il prezioso sangue di Cristo, come quello di un agnello senza difetto né macchia.  Già designato prima della fondazione del mondo, egli è stato manifestato negli ultimi tempi per voi; …
Leggi Tutto

Certezze per il futuro: valiamo più di molti passeri!

– di Agostino Masdea  – “Due passeri non si vendono per un soldo? Eppure non ne cade uno solo in terra senza il volere del Padre vostro.  Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati.  Non temete dunque; voi valete più di molti passeri.” (Matteo 10:29-31) Viviamo in un mondo carico di sofferenza e di dolore; cosa si può fare? Possiamo rassegnarci, spaventarci, vivere nell’ansia …
Leggi Tutto

Avvertimenti utili a quei membri di chiesa che non vivono in Cristo

di CHARLES H. SPURGEON – L’apostolo Paolo ci offre il modello perfetto di un uomo sinceramente consacrato. Pastore vigilante, si preoccupava incessantemente del gregge affidato alle sue cure e non si limitava a predicare l’Evangelo, ne pensava di aver fatto tutto il suo dovere annunziando la salvezza; ma i suoi occhi era?no sempre aperti sulle Chiese che ave?va fondato, seguendo con vivo interesse i loro progressi spirituali o …
Leggi Tutto

FUI FORESTIERO E MI ACCOGLIESTE  -  Matteo 25:35  

di Roberto Bracco  “Signore, quando ti abbiamo veduto forestiero e ti abbiamo accolto? (vs. 38)   –   La domanda umile e sincera dei giusti ci rivela non soltanto la sorpresa di vedere e udire il Figliuolo dell’uomo sostituire o rappresentare i poveri e i bisognosi beneficati nelle più diverse occasioni e nelle più svariate necessità, ma ci rivela anche la modestia profonda che adorna coloro i quali …
Leggi Tutto

DOMANDE PER GLI AMICI CATTOLICI, RIGUARDO GESÙ E IL PERDONO.

di Matt Slick  –   I cattolici hanno il confessionale, i sacerdoti, la penitenza, i sacramenti, i santi e Maria, e tutti in un modo o in un altro incidono sul  perdono dei peccati. In confessionale, il Cattolico confessa i suoi peccati a un sacerdote che gli da l’assoluzione e gli  prescrive la penitenza – un mezzo necessario per il perdono (CCC 980) “con la quale i peccati commessi …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti