GIOIA TRASCENDENTALE

di Jim Cymbala  –  La felicità ha i suoi alti e bassi in base alle nostre mutevoli circostanze. Nasce un bimbo o un nipote, e siamo tutti contenti. Vinciamo una vacanza gratis e siamo in estasi! Il capo ci dà un bell’aumento proprio quando ne avevamo bisogno e siamo entusiasti. Ma l’euforia è solo temporanea. Inevitabilmente, qualcosa cambia e si porta via la nostra felicità. Il bambino si ammala; la nostra vacanza è piovosa; il nostro lavoro viene spazzato via da una fusione aziendale. Quel sentimento di positività inizia a vacillare. Nel migliore dei casi, ci sentiamo svuotati, e nel peggiore siamo persino adirati.

Dunque, come possiamo riappropriarci della nostra felicità quando le situazioni cambiano? Non basta solo desiderarlo. Non possiamo rincorrerla. Cercare in ogni modo di riottenerla produce solo frustrazione. Se sono solo le circostanze a renderci felici, allora queste dovranno cambiare per potere essere nuovamente felici. Tuttavia, è proprio questo a renderci infelici. Noi non abbiamo, e mai avremo, il controllo per poter dire, “Non ti preoccupare, stai allegro”.

La felicità è circostanziale ed elusiva, la gioia invece non lo è. Possiamo avere gioia anche quando non siamo felici. Alcuni sentono i cristiani parlare di gioia e pensano che gioia sia solo un termine religioso per felicità. La gioia però è diversa dalla felicità. Se la situazione è buona, chiunque può provare felicità, persino chi non conosce Dio o Lo maledice può essere felice. Loro però non hanno gioia, perché questa benedizione per la vita proviene da una fonte completamente diversa.

Secondo le Scritture, lo Spirito Santo produce gioia. “Ma il frutto dello Spirito è: amore, gioia, pace, pazienza, gentilezza, bontà, fede, mansuetudine, autocontrollo. Contro tali cose non vi è legge” (Galati 5:22-23).

Non è interessante che la gioia sia menzionata subito dopo l’amore? Ovviamente Dio non vuole che viviamo vite depresse, irascibili e amareggiate. Egli sa che la felicità è volatile, così, attraverso lo Spirito, ci dona una gioia soprannaturale che trascende le nostre circostanze. La gioia è un dono meraviglioso che accompagna la salvezza mediante la fede in Gesù Cristo. È un dono impartito dallo Spirito Santo al nostro essere interiore.

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA FATALE RISPOSTA DI DIO

di M. R. DeHaan –   “Ed egli dette loro quel che chiedevano, ma mandò la consunzione nelle loro persone.” Salmo 106:15 I figli d’Israele non erano soddisfatti del cibo di Dio ma desideravano poter stabilire essi stessi la propria dieta. Non erano contenti della manna, al suo posto volevano carne. Dio esaudì la loro preghiera a loro proprio danno. Sarebbe stato molto meglio se Dio non li avesse …
Leggi Tutto

QUELL’UOMO PUOI ESSERE TU

 di ROBERTO BRACCO   –   Il mondo non ha ancora veduto quello che Dio può fare per un uomo, in un uomo, attraverso un uomo! Un uomo che sappia consacrare se stesso fino al punto di dipendere soltanto da Dio, da desiderare soltanto la gloria di Dio, da cercare esclusivamente l’approvazione di Dio può realizzare tutta la potenza necessaria per sorprendere e sconvolgere il mondo. Le testimonianze che sono …
Leggi Tutto

L'UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH – Un banchiere ed un industriale sedevano l’uno di fronte all’altro negli uffici della banca. L’industriale parlava molto animatamente, quando all’improvviso l’altro interruppe. “Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!” esclamò l’orgoglioso banchiere, atteggiando le sue labbra allo scherno. “Ma perché”? chiese il suo interlocutore. “Perché”? E voi, uomo ben pensante, chiedete il perché? Le vostro sono delle sciocchezze!” rispose, deridendolo. “Ebbene “ ribattè l’altro “vi chiedo proprio: Perché?!?” La …
Leggi Tutto

Un nuovo passo avanti della medicina.

2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei …
Leggi Tutto

RISVEGLIO ARTIFICIALE

” hai nome di vivere, eppure sei morto… (Apocalisse 3:1) Quante volte nel corso dei secoli le severe parole pronunziate dallo Spirito per la Chiesa di Sardi, hanno riacquistato il loro sapore di attualità, proprio applicate a quei movimenti che hanno spento il fuoco di Dio …
Leggi Tutto

LA CHIESA ECUMENICA

TIM LA HAYE  –   “E uno dei sette angeli che aveva le sette coppe venne, e mi parlò dicendo: Vieni; io ti mostrerò il giudizio della gran meretrice”  (Apocalisse 17:1,6) Circa vent’anni or sono, un mio zio, il dottor E.W. Palmer, che per cinquant’anni ha annunziato l’Evangelo, era pastore di una grande chiesa in Oak Park. Illinois. Durante un culto che egli presiedette a Minneapolis, lo udii affermare …
Leggi Tutto

Roberto Bracco

 “Dio ti offre più di quanto ti chiede” – 1 Pietro 1:19-20″ …siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai vostri padri, ma con il prezioso sangue di Cristo, come quello di un agnello senza difetto né macchia.  Già designato prima della fondazione del mondo, egli è stato manifestato negli ultimi tempi per voi; …
Leggi Tutto

IL PRIMO OPUSCOLO EVANGELICO

–  by Timothy Cross  –  Il primo opuscolo evangelico.  Il dizionario definisce un opuscolo  come “un breve trattato, che tratta in particolare un argomento religioso”. Nel corso degli anni ho dato e ricevuto molti opuscoli cristiani. Lo sapevate che il primo opuscolo cristiano è stata scritto da un non cristiano? Il primo opuscolo cristiano fu scritto da Ponzio Pilato, l’infame governatore della Giudea,  nel momento della crocifissione di …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti