Strappata, condannata, bruciata.

Odiata, disprezzata, maledetta.

Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei.

Schernita dagli empi.

Esagerata dai fanatici.

Capita ed interpretata male.

Oggetto d’infamia e frenesia.

Negata nella sua ispirazione divina.

EPPURE VIVE

Vive – come una lampada per i nostri piedi.

Vive – come una luce per i nostri sentieri.

Vive – come la porta per il cielo.

Vive – come normativa nella nostra fanciullezza.

Vive – come criterio nella nostra gioventù.

Vive – come ispirazione nella nostra maturità.

Vive – come conforto per gli anziani.

Vive – come cibo per gli affamati.

Vive – come acqua per gli assetati.

Vive – come luogo di riposo per i stanchi.

Vive – come luce per i pagani.

Vive – come rivelazione del liberatore per i peccatori.

Vive – come promessa di misericordia per i fedeli.

Amarla, vuol dire accettarla.

Accettarla vuol dire VITA ETERNA

I commenti sono chiusi.