BARRIERE E SCALE PER IL SUCCESSO DELLA PREGHIERA.

 INTRODUZIONE: Il Dott. George Washington Carver ha affermato: “Non c’è nessuno che debba restare senza guida e direzione nel mezzo delle perplessità di questa vita.” Possiamo affermare chiaramente: ‘Riconoscilo in tutte le Tue vie, e ed Egli appienerà i tuoi sentieri? “Il Dott. Carver’s era abituato al sorgere di ogni giorno, alle quattro di mattina a cercare la guida di Dio per la sua vita. Riguardo alle benedizioni di quelle ore mattutine, ha detto:  “In nessuno altro tempo ho avuto una comprensione così evidente di quello che Dio intende fare con me come in quelle ore quando le altre persone dormono.  Allora ascolto meglio la voce di Dio  e comprendo i Suoi piani!  Non c’è nessun sostituto alla preghiera”.

Dalle affermazioni della  scrittura è evidente che le persone  di Dio sono state caratterizzate da una vita di preghiera  fin dall’inizio della prima Chiesa. E’ imperativo che le persone di Dio mantengano questa importante caratteristica fino alla fine.  Comunque, non è sempre una questione  facile impegnarsi in preghiera.

John Bunyan ha detto che “le migliori preghiere spesso hanno più gemiti che parole.” Ci sono due aspetti importanti della preghiera che conosciamo tutti, ma che faremmo bene a riesaminare per vedere  come diamo noi stessi alla preghiera.

1. Le Barriere al successo della preghiera.

2. Le Scale per il successo della preghiera.

Cominciamo con l’aspetto negativo:
1. LE BARRIERE al successo della preghiera. Se aspettiamo che Dio risponde alle nostre preghiere, allora dobbiamo prestare accurata attenzione alle condizioni che Egli impone.  Considerate le seguenti tre cose che formano delle barriere alla riuscita della preghiera:

a).  Un spirito che non sa perdonare.  (Matteo 6:15) Le nostre relazioni orizzontali hanno a che fare  molto con le nostre relazioni verticali. Prima che c’inginocchiamo per pregare, facciamo bene ad esaminare i nostri atteggiamenti verso gli altri.

b). Mancanza di fede.  (Giacomo 1: 5-7) La fiducia nelle possibilità di Dio è essenziale se vogliamo vedere le nostre preghiere esaudite.

c). Peccati nascosti.  (Salmo 66: 18) Una buona regola basata sull’esperienza pratica quando si va in preghiera è: “Guarda dentro, prima di guardare su.” Il peccato non confessato è in senso spirituale un ‘ sipario di ferro” che è impenetrabile. Applicazione: Per vedere Dio muoversi nella vostra vita, dovete prima rimuovere le barriere che sono nella vostra vita. Passiamo ora all’aspetto positivo.

2. LE SCALE PER IL SUCCESSO DELLA  PREGHIERA: Uno degli esempi più eccellenti di preghiera riuscita lo troviamo in quella storica occasione quando per la prima volta ci fu l’effusione dello  Spirito Santo. Le scale che permisero ai  credenti primitivi di raggiungere e toccare il Trono di Dio non sono difficili da identificare:

a). Obbedienza alla Parola. (Luca 24:49-52) Spurgeon disse: Le preghiera dovrebbero essere incolonnate sulle promesse e collocate su un pinnacolo di lode. “

b). Un atteggiamento deciso. (Atti 1:14) tutti loro continuavano….’’ Perseverare vuol dire semplicemente ‘’continuare  fino all’adempimento”, ed è essenziale nel ministerio di intercessione.

c). Unità di scopo.  (Atti 2:1) “erano di pari consentimento in un luogo”. Credere insieme e pregare  insieme formano una combinazione imbattibile

Conclusione. Alcuni di noi sono rannicchiati intorno alle barriere, e possono solo incontrare frustrazione e fallimento. Altri salgono le scale e gioiosamente toccano il cuore di Dio intercedendo per gli  altri. Dobbiamo domandare noi stessi se siamo rannicchiati o stiamo salendo.. Beniamino  Franklin ci dà una ricetta eccellente per vivere: “Opera come se dovessi vivere cento anni. Prega come se dovessi morire domani.

Fonte: Voce Evangelica

I commenti sono chiusi.

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti