BARRIERE E SCALE PER IL SUCCESSO DELLA PREGHIERA.

 INTRODUZIONE: Il Dott. George Washington Carver ha affermato: “Non c’è nessuno che debba restare senza guida e direzione nel mezzo delle perplessità di questa vita.” Possiamo affermare chiaramente: ‘Riconoscilo in tutte le Tue vie, e ed Egli appienerà i tuoi sentieri? “Il Dott. Carver’s era abituato al sorgere di ogni giorno, alle quattro di mattina a cercare la guida di Dio per la sua vita. Riguardo alle benedizioni di quelle ore mattutine, ha detto:  “In nessuno altro tempo ho avuto una comprensione così evidente di quello che Dio intende fare con me come in quelle ore quando le altre persone dormono.  Allora ascolto meglio la voce di Dio  e comprendo i Suoi piani!  Non c’è nessun sostituto alla preghiera”.

Dalle affermazioni della  scrittura è evidente che le persone  di Dio sono state caratterizzate da una vita di preghiera  fin dall’inizio della prima Chiesa. E’ imperativo che le persone di Dio mantengano questa importante caratteristica fino alla fine.  Comunque, non è sempre una questione  facile impegnarsi in preghiera.

John Bunyan ha detto che “le migliori preghiere spesso hanno più gemiti che parole.” Ci sono due aspetti importanti della preghiera che conosciamo tutti, ma che faremmo bene a riesaminare per vedere  come diamo noi stessi alla preghiera.

1. Le Barriere al successo della preghiera.

2. Le Scale per il successo della preghiera.

Cominciamo con l’aspetto negativo:
1. LE BARRIERE al successo della preghiera. Se aspettiamo che Dio risponde alle nostre preghiere, allora dobbiamo prestare accurata attenzione alle condizioni che Egli impone.  Considerate le seguenti tre cose che formano delle barriere alla riuscita della preghiera:

a).  Un spirito che non sa perdonare.  (Matteo 6:15) Le nostre relazioni orizzontali hanno a che fare  molto con le nostre relazioni verticali. Prima che c’inginocchiamo per pregare, facciamo bene ad esaminare i nostri atteggiamenti verso gli altri.

b). Mancanza di fede.  (Giacomo 1: 5-7) La fiducia nelle possibilità di Dio è essenziale se vogliamo vedere le nostre preghiere esaudite.

c). Peccati nascosti.  (Salmo 66: 18) Una buona regola basata sull’esperienza pratica quando si va in preghiera è: “Guarda dentro, prima di guardare su.” Il peccato non confessato è in senso spirituale un ‘ sipario di ferro” che è impenetrabile. Applicazione: Per vedere Dio muoversi nella vostra vita, dovete prima rimuovere le barriere che sono nella vostra vita. Passiamo ora all’aspetto positivo.

2. LE SCALE PER IL SUCCESSO DELLA  PREGHIERA: Uno degli esempi più eccellenti di preghiera riuscita lo troviamo in quella storica occasione quando per la prima volta ci fu l’effusione dello  Spirito Santo. Le scale che permisero ai  credenti primitivi di raggiungere e toccare il Trono di Dio non sono difficili da identificare:

a). Obbedienza alla Parola. (Luca 24:49-52) Spurgeon disse: Le preghiera dovrebbero essere incolonnate sulle promesse e collocate su un pinnacolo di lode. “

b). Un atteggiamento deciso. (Atti 1:14) tutti loro continuavano….’’ Perseverare vuol dire semplicemente ‘’continuare  fino all’adempimento”, ed è essenziale nel ministerio di intercessione.

c). Unità di scopo.  (Atti 2:1) “erano di pari consentimento in un luogo”. Credere insieme e pregare  insieme formano una combinazione imbattibile

Conclusione. Alcuni di noi sono rannicchiati intorno alle barriere, e possono solo incontrare frustrazione e fallimento. Altri salgono le scale e gioiosamente toccano il cuore di Dio intercedendo per gli  altri. Dobbiamo domandare noi stessi se siamo rannicchiati o stiamo salendo.. Beniamino  Franklin ci dà una ricetta eccellente per vivere: “Opera come se dovessi vivere cento anni. Prega come se dovessi morire domani.

Fonte: Voce Evangelica

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

L’evangelizzazione comincia nella propria casa

di Ruth Steelberg Carter  –  Qualcuno ha detto che «la sola religione che vale è quella praticata in casa» e questo è vero anche per l’evangelizzazione. Quando il Signor Gesù dette ai Suoi seguaci l’ordine di esserGli testimoni, Egli disse loro di cominciare da dove si trovavano, cioè da Gerusalemme. (Atti 1 :8). La casa è come un fiume che, sebbene piccolo all’inizio, si gonfia nello scorrere fino …
Leggi Tutto

FINO A QUANDO?

 di George O. Wood  – (Sovraintendente Generale delle Asseblees of God – USA)   –  SALM0 13  –  Una giovane credente si trovò ad attraversare un periodo di dure prove tale da far vacillare la sua fede. Una sorella matura la consolò dicendole: “Dio è fedele e non permetterà che siate tentati al di là delle vostre forze” (1 Cor. 10:13). “Vedi”, le disse questa sorella cercando di incoraggiarla, …
Leggi Tutto

COME SPEZZARE LA NOSTRA RIBELLIONE:

La risposta di CRISTO all’autorità secolare.  –  di Don Basham –  Ogni autorità viene da Dio, e Dio ci chiede di sottometterci. L’autorità viene espressa con delle limitazioni della nostra volontà: –          “Potrai mangiare da tutti gli alberi, fuorché da quello della conoscenza del bene e del male.” –          E quell’albero non era relegato in un angolo, ma si trovava in mezzo al giardino dell’Eden, per ricordare di continuo quella …
Leggi Tutto

TRASFORMATI TRAMITE L’OPERA DI CRISTO

di  JESSIE PENN LEWIS  –  “Poiché l’amore di Cristo ci costringe, essendo giunti alla conclusione che, se uno è morto per tutti, dunque tutti sono morti; e che egli è morto per tutti, affinché quelli che vivono, non vivano più d’ ora in avanti per sé stessi, ma per colui che è morto ed è risuscitato per loro. Perciò d’ ora in avanti noi non conosciamo nessuno secondo …
Leggi Tutto

VAI, IO MANDO TE!

di MIKE BROWN  –  Il cuore di Dio è un cuore missionario. Egli desidera che il popolo che ha creato viva con Lui per sempre. Questo è il primo motivo per cui ci ha creato, affinché potessimo avere comunione con Lui, conoscerlo e così essere Suoi. Ciò era, ed è il Suo cuore. Egli, dopo tutto, è chiamato il Padre celeste.  La caduta dell’uomo non ha cambiato le …
Leggi Tutto

La libertà cristiana

di John MacArthur   – “Fratelli, voi siete stati chiamati a libertà; soltanto non fate della libertà un’occasione per vivere secondo la carne, ma per mezzo dell’amore servite gli uni agli altri”(Gal. 5:13).  Una delle mie gioie come pastore è quella di insegnare alle persone la Parola di Dio e spiegare le sue implicazioni nelle loro vite.  Tra i dubbi che la gente esprime, non figurano domande su se …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

coro

ADORAZIONE COL CANTO

Istruzioni su come cantare  in chiesa - dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ...
Leggi Tutto
CONFUSI SULL’ADORAZIONE

CONFUSI SULL’ADORAZIONE

di  A. W. Tozer      -     Conoscere veramente Gesù Cristo come Salvatore e Signore significa amarLo e adorarLo! Come popolo di Dio, siamo così spesso confusi che potremmo essere ...
Leggi Tutto
LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

di JIM CYMBALA  -  Non mi aspettavo che lo Spirito Santo si unisse a me per pranzo, eppure è esattamente ciò che accadde.  Mia moglie Carol era fuori città, così ...
Leggi Tutto
UNA PERSONA CHE DOVRESTI CONOSCERE

UNA PERSONA CHE DOVRESTI CONOSCERE

di R.A. Torrey  -  Prima di poter capire correttamente l’opera dello Spirito Santo, bisogna conoscere lo Spirito Santo stesso. Una frequente sorgente di errori e di fanatismo, circa l’opera dello ...
Leggi Tutto
EMOZIONI ARTIFICIALI

EMOZIONI ARTIFICIALI

Qualche tempo fa un amico che guida la musica nella sua chiesa mi ha detto che il suo pastore chiedeva che le loro riunioni di culto fossero più emozionanti. Il dizionario ...
Leggi Tutto
Meditazione del giorno: Servite l'Eterno con gioia

Meditazione del giorno: Servite l’Eterno con gioia

di C.H. Spurgeon -  SERVITE L'ETERNO CON GIOIA - Salmo 100:2  - Gioire nel servizio del Signore è un segno d'appartenenza. Quelli che servono Dio con un volto triste, perché trovano che ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti