LE RISPOSTE DIO SARANNO PRECISE COSI COME LO SONO LE NOSTRE PREGHIERE

di Charles G. Finney.  –    Voglio ricordare alcune cose che una persona deve fare, se vuole che vengano esaudite le preghiere.

Deve pregare per un qualcosa di definito (Marco 11:23-24; 10:51). Deve avere davanti alla propria mente una chiara visione di ciò che vuole. Invece di pregare per qualcosa di definito molte persone pregano per ciò che li passa per la mente in quel momento. Questa non è una preghiera fruttuosa.

Per essere fruttuosa la preghiera deve essere in accordo con la volontà rivelata di Dio (1 Giovanni 5:14-15). Ci sono tre modi con cui Dio rivela la sua volontà per la guida nella preghiera. Uno, mediante le sue promesse. Due, mediante il suo provvedere, e tre mediante il suo Spirito.

La preghiera fruttuosa implica un desiderare qualcosa in corrispondenza alla sua importanza. Se si ha un forte desiderio per qualcosa, ed esso non è contrario alla volontà di Dio, quel qualcosa sarà ottenuto (Salmo 37:4; Marco 11:24; Giacomo 4:3).

Per essere fruttuosa la preghiera non deve essere egoista, ma deve essere fatta alla gloria di Dio (1 Corinzi 10:31; Colossesi 3:17; 1 Pietro 4:11). La tentazione dei motivi egoistici è così forte che c’è ragione di temere che certe preghiere fatte dai genitori sono ispirate solo da sentimenti di tenerezza.

Essi spesso non capiscono che quei bimbi così carini e amabili, disonorano Dio con i loro peccati. Perciò molti genitori pii si ritrovano con dei figli cattivi nonostante le loro preghiere.

Se tu vuoi pregare in maniera fruttuosa, devi pregare con grande empito. E’ stato detto che dopo la morte, l’apostolo Giacomo fu trovato con le ginocchia callose come un cammello (1 Tessalonicesi 5:17; Atti 12:5; Romani 12:12; Colossesi 4:2; Luca 11:1-13; 18:1-8; 21:34-36; Atti 6:4; Efesini 6:18).

Tu devi pregare con fede. Non ti devi aspettare una risposta, se preghi in maniera da non aspettartela (Giacomo 1:5-7; Marco 9:23; Matteo 21:22).

Infine, la vera preghiera deve essere perseverante. Non pensare di essere separato per una vera preghiera, se pensi che basta pregare una sola volta: lasci perdere. La maggior parte dei cristiani giungono alla preghiera perseverante dopo un lungo processo cioè e loro menti man mano si colmano con ansietà fino al punto che confessano i loro desideri ardenti a Dio (Luca 18:1-8; 1:5-13).

La preghiera non può essere fruttuosa se non è offerta con un grande ed intenso desiderio. L’apostolo Paolo ci parla addirittura di sofferenza dell’anima (Galati 4:19; Isaia 66:8; Giacomo 5:16; Romani 15:30; Luca 22:39-46). Queste preghiere saranno esaudite da Dio.

 

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: “Quei due”
    In Devotional
    di VANCE  HAVNER   –   “Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli; ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. (Matteo 7:21) Abbiamo costantemente davanti agli occhi esempi di ” quei due”, i due figli nella parabola del nostro Salvatore in Matteo 21 28-32. Uno disse: “Non vi andrò!” ma poi andò. L’altro disse: “Io andrò Signore!” ma non lo fece. Abbiamo visto alcuni casi di testardaggine sorprendere tutti diventando servi ubbidienti. Purtroppo, abbiamo visto altri camminare lungo i corridoi della chiesa e fare bella mostra di consacrazione [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • Una promessa per oggi: Io avrò misericordia di coloro che sono misericordiosi verso gli altri.
    “Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta. (Matteo 5:7)   –   Anche nell’ambiente secolare, viene citato spesso quel verso che riporta le parole di Gesù che chiamiamo la ‘regola d’oro’ … “Fai agli altri quello che vorresti gli altri facessero a te”.  Anche il mondo riconosce che questo è un principio universale. La misericordia funziona allo stesso modo. C’è una promessa di misericordia per coloro che sono misericordiosi verso gli altri. È così semplice. Di quanta misericordia ho bisogno nella mia vita? Ne ho bisogno di un po’, o tanta? E, naturalmente, la mia risposta è sempre … “Ne ho bisogno quanta più ne posso ottenere!” Il modo in cui ogni giorno posso camminare nella misericordia (per me stesso) è […]
  • L’UNICA VIA
    di OSWALD J. SMITH – Un banchiere ed un industriale sedevano l’uno di fronte all’altro negli uffici della banca. L’industriale parlava molto animatamente, quando all’improvviso l’altro interruppe. “Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!” esclamò l’orgoglioso banchiere, atteggiando le sue labbra allo scherno. “Ma perché”? chiese il suo interlocutore. “Perché”? E voi, uomo ben pensante, chiedete il perché? Le vostro sono delle sciocchezze!” rispose, deridendolo. “Ebbene “ ribattè l’altro “vi chiedo proprio: Perché?!?” La faccia del banchiere si fece burbera e mentre rispondeva, la sua voce tradiva un interiore risentimento. “Perché? Volete voi darmi ad intendere che Gesù Cristo è morto sulla croce per me e che il suo […]
  • Promessa del giorno: La mia armatura vi aiuterà a stare ritti e saldi contro le insidie del nemico.  
    Rivestitevi dell’intera armatura di Dio per poter rimanere ritti e saldi contro le insidie del diavolo. Efesi 6:11  –   In Efesi 6, l’apostolo Paolo esorta la chiesa di Efeso ad indossare la completa armatura di Dio, per essere in grado di resistere contro gli attacchi del nemico. È interessante notare che l’armatura non è nostra, ma appartiene a Dio. È la sua armatura. Egli ci ha dato l’elmo della salvezza per proteggere la nostra mente e potervi dare la sua pace. Egli ci ha dato la Sua corazza della giustizia per proteggere il nostro cuore. Egli ci ha dato la sua cintura della verità per poter conoscere la verità e la verità renderci liberi. Egli ha preparato i nostri piedi con i calzari della pace in modo da poter proclamare la buona notizia dell’Evangelo […]
  • FRANCHEZZA
    di Roberto Bracco  –  Nell’esercizio del ministero e del servizio, cristiano la “franchezza” rappresenta una caratteristica positiva, anzi un elemento indispensabile, ma dobbiamo saperla individuare per essere certi di non sostituirla con quei surrogati perniciosi che vengono abbondantemente offerti dalla natura umana. “Franchezza” vuol dire esercizio della libertà e quando ci riferiamo alla “franchezza” espressa nella vita e nel servizio cristiano parliamo della completa liberazione dalla timidezza, dalla paura, dall’esitazione e dalla perplessità. Liberazione che deve apparire evidente in tutti i comportamenti del credente e quindi che deve avere una chiara manifestazione nelle riunioni di culto, nelle testimonianze verbali, nella […]
  • ABBIAMO BISOGNO DI UN RISVEGLIO DELLA PENTECOSTE
    di J. FLOYD WILLIAMS   –  I primi cristiani che fidavano interamente nella potenza dello Spirito Santo videro risultati meravigliosi e furono invincibili. L’idolatria fu frantumata; i templi pagani si svuotarono; moltiplicate centinaia e migliaia di persone si convertirono a Cristo. Nel breve lasso di pochi mesi l’onda della vittoria raggiunse Roma, tanto che finalmente nelle corti imperiali di Cesare vi erano di quelli che erano fedeli al Nazareno crocifisso. Basta un’occhiata per riconoscere la differenza fra i gloriosi successi della Chiesa Primitiva ed i nostri magri trionfi. La popolazione del mondo aumenta a grandi sbalzi, ciò nonostante in linea generale la Chiesa è stazionaria. Non vogliamo denigrare le ventine e le centinaia di persone che sono vinte a Cristo ogni giorno. […]
  • PER LA SUA GRAZIA
    di Agostino Masdea  –  Ma per la grazia di Dio sono quello che sono; e la sua grazia verso di me non è stata vana, anzi ho faticato piú di tutti loro non io però, ma la grazia di Dio che è con me. ( 1 Corinzi 15:10 ) a) Cos’è la grazia? E’ un favore immeritato che ci viene da Dio! Ma è più di questo: E’ la Sua misericordia che esercitata sopra di noi giorno dopo giorno, ci aiuta, ci fortifica, ci avvicina a Cristo, e fa crescere la nostra fede. E’ quell’intervento quotidiano di Dio nella nostra vita come credenti che ci fa realizzare la gioia della vita cristiana. Paolo sta affrontando l’argomento della resurrezione. Egli cita gli Apostoli, Pietro, Giacomo, e tutti coloro ai quali Cristo si è manifestato. Poi dice “Infine, ultimo di tutti, apparve anche a me come […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti