IL VERO AMORE ASPETTA

spaziogiovaniTrue love waits      love

  7 BUGIE SULL’AMORE   –    Prendiamo in esame sette bugie sull’amore e scopriremo la verità sul vero amore.

  BUGIA N. 1: Il sesso crea fiducia!

Una ragazza ci ha scritto la lettera seguente: «Sono alla continua ricerca d’amore. Ma l’unica forma di amore che conosco è quella fisica, il sesso. Nella mia vita sono già andata a letto con   18 uomini diversi… Per qualche motivo, ho la sensazione di non avere il diritto di dire NO e di respingerli, sebbene sia quello che più vorrei fare.»

L’autrice della lettera si è «bevuta» la bugia che il sesso sia in grado di creare un rapporto di intimità e fiducia. Ma la verità è che la sessualità è l’espressione di un rapporto di intimità e non il mezzo per realizzarlo. Perciò le prostitute prestano il loro corpo per il rapporto sessuale, ma ciò che fanno con i loro clienti non si può certo definire intimo, né basato su un rapporto di fiducia.

BUGIA N. 2: Devi iniziare presto a fare sesso!

Un estratto da un’altra lettera: «Dopo un mese che stavo insieme al mio ragazzo, lui cominciò a parlare di sesso. Mi chiedeva continuamente di andare a letto con lui, richiesta che io rifiutai ripetutamente. Quando compii 16 anni, mi chiese se ero diventata abbastanza adulta da fare l’amore con lui. Risposi  di si. La sera prima di farlo, guardavo la mi posta seduta sul letto. Mi trovai in man una cartolina di True love waits. Senza esitare, telefonai al mio ragazzo e gli dissi che non volevo fare l’amor con nessuno prima del matrimonio.»

Può essere che lì per lì si provi gioia. Ma in fondo, si inganna se stessi e ci priva della gioia futura. Ciò ha delle ripercussioni negative sulle relazioni affettive future. Se siamo sinceri, molti di noi ammetteranno che il rapporto sessuale pre-matrimoniale è un’esperienza molto deludente.

BUGIA N. 3: Il sesso occasionale è divertente e fa di te una persona libera.

Una rivista ha dato un resoconto di un’iniziativa di «True love waits». In seguito all’articolo, una lettrice ci ha fatto sapere la sua opinione sul sesso occasionale: «Sono già stata usata una volta e penso che basti. Gli uomini credono che siamo delle macchine usate sulle quali possono imparare a guidare. Quando credono di aver imparato bene, vanno via e si comprano un’altra macchina… lo ho deciso di non fare più l’amore con un uomo prima del matrimonio.»

La maggior parte delle donne si sente vittima di un abuso, dopo aver prestato il proprio corpo per l’avventura di una notte. Il rapporto sessuale prima del matrimonio non dà neanche libertà, dal momento che spesso è la conseguenza di una costrizione. Dalla pressione del gruppo, dei mezzi di comunicazione di massa e del partner non nasce mai libertà, ma piuttosto delusione e sentimenti feriti.

Bugia N. 4: Se non dai libera espressione alla tua sessualità, sarai una persona malata o inibita.

Molti adolescenti si sono fatti ingannare da questa bugia, cedendo alla pressione del gruppo, che di solito vi è legata. Ma invece è proprio il sesso libero prima del matrimonio ad avere come conseguenze malattie e problemi. Nel 1991, dei ricercatori dell’Università dell’indiana hanno scritto su una rivista specializzata per pediatri che gli adolescenti che hanno rapporti sessuali, tendono più degli altri a diventare alcolisti o tossicodipendenti e hanno spesso problemi scolastici.

Questi ricercatori hanno accertato che le ragazze sessualmente attive soffrono spesso di depressione, hanno una bassa autostima, si sentono sole e hanno pensieri suicidi.

I rapporti sessuali prima del matrimonio spalancano le porte alle malattie veneree, incluso l’AIDS, e alle gravidanze indesiderate.

I rapporti sessuali prematrimoniali possono avere degli effetti negativi anche su un eventuale matrimonio futuro. Molti mariti ammettono di non poter fare a meno di paragonare costantemente la loro moglie alle partner precedenti.

Bugia N. 5: In fondo viviamo nel XX secolo, Dio capirà sicuramente!

Nessuna bugia diventa verità solo perché la maggioranza ci crede. Dio è più moderno del XX secolo! Fin dall’inizio, Egli conosceva il futuro e conosce il futuro di ogni essere umano. Per questo motivo, ci vuole proteggere da bugie di tal genere. A volte non capiamo completamente le motivazioni di Dio, ma possiamo ugualmente avere fiducia in lui. Dato che è lui che ci ha creati, sa che cosa sia il meglio per noi. Dio non cambierà mai le sue regole solo per accontentare la maggioranza. Questo perché è mosso da un vero amore nei nostri confronti: «Il vero amore aspetta» non è una frase per conservatori incalliti, ma per persone consapevoli e progressiste con lo sguardo rivolto al futuro!

Bugia N. 6: Non devi aspettare, se hai un’occasione adesso!

Ci sono così tante coppie che oggi rimpiangono di non aver aspettato. Ne soffrono e si sentono in colpa. L’attesa è il presupposto migliore per un matrimonio felice. Crea profonda fiducia e sincera stima reciproche!

Bugia N. 7: Se hai già perso la verginità, è comunque troppo tardi!

«Ora sei una merce danneggiata. Nessuno ti amerà mai.» Che cosa terribile credere a questa bugia, che ti fa una croce sopra e ti dà la sensazione di essere consumato, logoro. Non credere a questa bugia! Dio può e vuole perdonarti, se ti dispiace per ciò che hai fatto e vuoi cambiare la tua vita. Allora potrai ricominciare da capo!

 

Dalla rivista ETHOS 3/2000

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

LA TUA PAROLA MI RISTORA

– Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomini, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in altri libri.” “Signor …
Leggi Tutto

Sermone di Roberto Bracco: Una Sposa Negligente

ROBERTO BRACCO: “Una Sposa Negligente” – Cantico dei cantici 5:2-6 – ”  Io dormivo, ma il mio cuore vegliava. Sento la voce del mio amico che bussa e dice: «Aprimi, sorella mia, amica mia, colomba mia, o mia perfetta! Poiché il mio capo è coperto di rugiada e le mie chiome sono piene di gocce della notte». Io mi sono tolta la gonna; come me la rimetterei ancora? Mi …
Leggi Tutto

Grandi inni: "What a Friend we have in Jesus"

QUALE AMICO IN CRISTO ABBIAMO –  di  Joseph Scriven (10 September 1819 – 10 August 1886) –  Joseph Scriven nacque nel 1819 a Dublino, Irlanda,  da genitori benestanti. Si laureò al Trinity College di Dublino.  Da giovane voleva seguire le orme del padre nella Royal Marine, ma la sua salute cagionevole non gli e lo permise.  All’età di venticinque anni, decise di lasciare il suo paese natale ed …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Io sono un padre per gli orfani e difendo la causa delle vedove.

Dio è padre degli orfani e difensore delle vedove nella sua santa dimora; (Salmo 68:5) È confortante sapere che Dio promette di essere un padre per l’orfano. In questa generazione di orfani nella quale viviamo, c’è un grande bisogno come non mai dell’amore di un padre. Con quasi il 50% delle famiglie, nei paesi occidentali, finite in divorzio, c’è un grido che oggi ripete quello dei discepoli di Gesù …
Leggi Tutto

SIGNORE, MANDA IL VENTO DI UNA NUOVA PENTECOSTE!

Mercoledì 16 Mag, 2012 – dalla rubrica “Fire In My Bones” di  J. Lee Grady –  CHARISMA MAGAZINE. Dodici anni fa un uomo d’affari sudafricano, Graham Power, sentì Dio spingerlo ad organizzare un incontro di preghiera nella città di Cape Town. Circa 45 mila cristiani hanno risposto alla chiamata accalcandosi in uno stadio di rugby nel marzo 2001, per intercedere per la loro nazione. Quello fu l’inizio della Giornata …
Leggi Tutto

R.A.Torrey

di  R. A. TORREY –   Una delle storie più strane e più tristi dei fatti del Vecchio Testa­mento è quella di Sansone; essa è anche una delle più istruttive. Sansone era di gran lunga uno degli uomini più noti dei suoi giorni. Davanti a lui erano aperte le più grandi opportunità. Ma dopo un periodo di sorprendenti vittorie, la sua vita si concluse miseramente; e ciò a causa …
Leggi Tutto

COME LEW WALLACE INCONTRO' CRISTO SCRIVENDO BEN HUR.

Lew Wallace, l’autore del best-seller “Ben Hur”, da cui fu tratto il famoso film di Charles Heston fu un avvocato prima, poi senatore e infine generale nell’esercito americano.  Ma la sua fama la ottenne scrivendo il romanzo “BEN HUR”, che aveva cominciato a scrivere per screditare il cristianesimo. Ma… Avevo appena terminato di leggere «Ben Hur» ; il libro giaceva ancora aperto sul tavolo, quando l’autore, Lew Wallace, entrò …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti