LA LODE PORTA LA VITTORIA

di Peter Scothem  

praise-Him-all-creaturesTi senti solo, scoraggiato e impaurito?
Allora alza il tuo cuore a lodare il Signore!
Sei debole, ammalato e abbattuto?
Allora alza la tua voce a lodare il Signore!
La lode è il linguaggio della fede.
Un cuore che loda è sempre un cuore che crede.
La lode è la fede in azione!

La lode ravviverà l’anima tua e farà suonare le campane della gioia nel tuo cuore.Sai tu che la mancanza di lode può ritardare un esaudimento delle tue preghiere?Quanti fra i figli di Dio passano delle ore a pregare e a supplicare, e poi vanno a mani vuote, perché hanno mancato di dare la risposta con la lode!

La fede vuol dire ringraziare mentre la risposta sta ancora arrivando.
La fede vuol dire lodare finché la benedizione di Dio divenga realtà.

Paolo e Sila furono condannati ingiustamente e gettati in carcere.
I loro piedi furono fissati nei ceppi.
Le loro ferite erano infiammate e sanguinavano.
La prigione puzzava di ratti.
Tutto sembrava andare male per loro.
La situazione appariva disperata.

A mezzanotte, cominciarono a cantare.

Cantarono le lodi del Signore.
Anche gli altri prigionieri li ascoltavano.
Benedirono e lodarono il Nome di Gesù.

Poi accadde l’impossibile.
Un terremoto scosse le fondamenta della prigione.
Tutte le porte furono spalancate, e ogni legame fu sciolto.

Che liberazione meravigliosa!
Cose straordinarie successero.
II carceriere si convertì, insieme alla sua famiglia. Paolo e Sila furono liberati.
Furono accolti ed ospitati nel modo più meraviglioso. Furono vestiti, nutriti e curati.
Ricevettero beni in abbondanza.

Bisogna riscoprire il valore e l’efficacia di un’attitudine spirituale oggi in disuso: il lodare Dio per tutto ciò che accade nella nostra vita quotidiana. E tutto perché avevano imparato il segreto della lode e lodarono il Nome del Signore. Permettetemi di dirlo un’altra volta : la lode è la fede in azione.

Rifiutati di scoraggiarti e abbatterti.
Deciditi di benedire e lodare il Signore in ogni tempo.
Fai fronte ad ogni nuova crisi con mille “Alleluia!”
Smettila di preoccuparti e comincia a lodare.
Fai il conto delle tue benedizioni ed offri il sacrificio di lode a Dio di continuo.

Esci con la lode da ogni situazione impossibile.
L’apostolo Paolo dice : « Ringraziato sia Dio, che ci da la vittoria per mezzo del Signor nostro Gesù Cristo ».

La lode precede la vittoria!
Prima rendiamo grazie, e poi la vittoria seguirà spiritualmente.

Un grido di lode fece crollare le mura di Gerico.
Un canto di ringraziamento aiutò Israele a riportare una vittoria gloriosa sui suoi nemici.

Un cuore che loda trionferà sempre!
La lode riempirà il tuo cuore di musica celeste.
La lode caccerà via la depressione.
La lode metterà in rotta la paura e la tristezza.
La lode metterà l’ardore nel tuo cuore.

Inizia ogni nuova giornata con la lode al Signore.
Gli uccelli del cielo lo fanno — perché non tu?
C’è potenza divina e forza divina nella lode.
Dio moltiplica le tue benedizioni quando Lo lodi.

E’ facile brontolare e lamentarsi.
Viviamo in un’età scontenta e scontrosa.
Sembra che tutti critichino, oggi.
Ecco un motivo in più perché noi dobbiamo lodare il Signore.

Gesù non viene mai meno!
Egli è degno della nostra adorazione e del nostro ringraziamento.
Allora, alza il tuo cuore proprio ora, e loda, loda il Signore!

 

da “L’Araldo della Sua Venuta” 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Una promessa per oggi: Io ti libererò dal male e ti salverò fino a portarti nel Mio regno.

Il Signore mi libererà ancora da ogni opera malvagia e mi salverà fino a portarmi nel suo regno celeste. A lui sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen. (2 Timoteo 4:18) L’Apostolo Paolo stava scrivendo a Timoteo, suo figlio spirituale, quando fece questa affermazione. Sappiamo dal racconto della vita di Paolo nella Bibbia che la sua vita è stata difficile. È stato lapidato, battuto con le verghe, ha fatto …
Leggi Tutto

LA BIBBIA, PAROLA DI DIO

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. – Eppure, essa vive: Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come …
Leggi Tutto

SOPPORTATEVI

di  ROBERTO BRACCO   –   Sopportatevi gli uni gli altri e perdonatevi a vicenda, se uno ha di che dolersi di un altro. Come il Signore vi ha perdonati, così fate anche voi.   (Colossesi 3:13)    –      La legge dell’amore c’insegna a sopportarci vicendevolmente. Quest’insegnamento rappresenta anche una rivelazione della personalità umana: della nostra personalità e della personalità degli altri.   Dobbiamo sopportarci, quindi abbiamo …
Leggi Tutto

S.O.S.

di Roberto Bracco  –   Nella storia del popolo d’Israele incontriamo un nome che rimane davanti agli occhi dei credenti come un tremendo monito: Roboamo.    E’ scritto di lui: « Quando il regno fu stabilito e fortificato egli, insieme con tutto Israele, lasciò la legge »  (2° Cronache 12:1). Tutto sembrava favorevole ad un avvenire di prosperità e di pace ed invece venne la rovina. Roboamo, come purtroppo hanno fatto …
Leggi Tutto

POTENZA NELLA VITA CRISTIANA

di ROBERTO BRACCO  –  I discepoli, riuniti e in attesa, nell’alto solaio di Gerusalemme, non sapevano, almeno così sembra, in che modo si sarebbe adempiuta la promessa di Gesù: “Voi riceverete potenza” (Atti 1:8) …, ma sapevano, però, che la loro vita sarebbe stata rivestita di una forza soprannaturale, necessaria per rendere una testimonianza fedele al loro Signore e Salvatore. Possiamo subito dire che essere testimoni voleva dire …
Leggi Tutto

mp3

Siamo Figli di Dio  (Matteo 27:43)   …
Leggi Tutto

DIOTREFE

Chi era Diotrefe? Etimologicamente il suo nome significa «nutrito dall’Eterno » e se tale nome era stato scelto dopo la conversione, come è da supporsi, dobbiamo dedurne che in origine questo fedele doveva manifestare le caratteristiche della consacrazione. Nelle scritture facciamo la conoscenza di questo poco noto cristiano leggendo la terza breve epistola di S. Giovanni, in cui si parla di lui in termini poco lusinghieri; viene presentato …
Leggi Tutto

IL RISVEGLIO NASCE NELLA NOSTRA CASA

Quando una chiesa entra in crisi, generalmente si attribuisce la colpa a questo o a quella persona ( quasi mai a noi stessi…) ed in percentuale logicamente maggiore al Pastore ed ai suoi più stretti collaboratori ; vale a dire a quelli che hanno delle responsabilità e fanno qualcosa per sostenere e portare a- vanti l’Opera del Signore. Chi non fa nulla non sbaglia mail Oppure si cercano …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti