LA LODE PORTA LA VITTORIA

di Peter Scothem  

praise-Him-all-creaturesTi senti solo, scoraggiato e impaurito?
Allora alza il tuo cuore a lodare il Signore!
Sei debole, ammalato e abbattuto?
Allora alza la tua voce a lodare il Signore!
La lode è il linguaggio della fede.
Un cuore che loda è sempre un cuore che crede.
La lode è la fede in azione!

La lode ravviverà l’anima tua e farà suonare le campane della gioia nel tuo cuore.Sai tu che la mancanza di lode può ritardare un esaudimento delle tue preghiere?Quanti fra i figli di Dio passano delle ore a pregare e a supplicare, e poi vanno a mani vuote, perché hanno mancato di dare la risposta con la lode!

La fede vuol dire ringraziare mentre la risposta sta ancora arrivando.
La fede vuol dire lodare finché la benedizione di Dio divenga realtà.

Paolo e Sila furono condannati ingiustamente e gettati in carcere.
I loro piedi furono fissati nei ceppi.
Le loro ferite erano infiammate e sanguinavano.
La prigione puzzava di ratti.
Tutto sembrava andare male per loro.
La situazione appariva disperata.

A mezzanotte, cominciarono a cantare.

Cantarono le lodi del Signore.
Anche gli altri prigionieri li ascoltavano.
Benedirono e lodarono il Nome di Gesù.

Poi accadde l’impossibile.
Un terremoto scosse le fondamenta della prigione.
Tutte le porte furono spalancate, e ogni legame fu sciolto.

Che liberazione meravigliosa!
Cose straordinarie successero.
II carceriere si convertì, insieme alla sua famiglia. Paolo e Sila furono liberati.
Furono accolti ed ospitati nel modo più meraviglioso. Furono vestiti, nutriti e curati.
Ricevettero beni in abbondanza.

Bisogna riscoprire il valore e l’efficacia di un’attitudine spirituale oggi in disuso: il lodare Dio per tutto ciò che accade nella nostra vita quotidiana. E tutto perché avevano imparato il segreto della lode e lodarono il Nome del Signore. Permettetemi di dirlo un’altra volta : la lode è la fede in azione.

Rifiutati di scoraggiarti e abbatterti.
Deciditi di benedire e lodare il Signore in ogni tempo.
Fai fronte ad ogni nuova crisi con mille “Alleluia!”
Smettila di preoccuparti e comincia a lodare.
Fai il conto delle tue benedizioni ed offri il sacrificio di lode a Dio di continuo.

Esci con la lode da ogni situazione impossibile.
L’apostolo Paolo dice : « Ringraziato sia Dio, che ci da la vittoria per mezzo del Signor nostro Gesù Cristo ».

La lode precede la vittoria!
Prima rendiamo grazie, e poi la vittoria seguirà spiritualmente.

Un grido di lode fece crollare le mura di Gerico.
Un canto di ringraziamento aiutò Israele a riportare una vittoria gloriosa sui suoi nemici.

Un cuore che loda trionferà sempre!
La lode riempirà il tuo cuore di musica celeste.
La lode caccerà via la depressione.
La lode metterà in rotta la paura e la tristezza.
La lode metterà l’ardore nel tuo cuore.

Inizia ogni nuova giornata con la lode al Signore.
Gli uccelli del cielo lo fanno — perché non tu?
C’è potenza divina e forza divina nella lode.
Dio moltiplica le tue benedizioni quando Lo lodi.

E’ facile brontolare e lamentarsi.
Viviamo in un’età scontenta e scontrosa.
Sembra che tutti critichino, oggi.
Ecco un motivo in più perché noi dobbiamo lodare il Signore.

Gesù non viene mai meno!
Egli è degno della nostra adorazione e del nostro ringraziamento.
Allora, alza il tuo cuore proprio ora, e loda, loda il Signore!

 

da “L’Araldo della Sua Venuta” 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

STORIA DI UN INNO: ABIDE WITH ME

Henry F. Lyte  ABIDE WITH ME (JESSY DIXON) Henry Francis Lyte  (1793-1847) nacque a Ednam, in Scozia e studiò alla Royal School di Enniskillen e al Trinity College, Dublino, dove conseguì la laurea in teologia.  Nel 1818 accadde qualcosa che nella sua vita ebbe un grande impatto spirituale, e che determinò un radicale cambiamento:  la malattia e la morte di un suo grande amico e fratello, un caro …
Leggi Tutto

ADAMO DOVE SEI? (Genesi 3:10)

Ma l’uomo era nascosto!     Nel luogo degli incontri abituali non si udiva la voce dei coniugi amici di Dio e forse il silenzio era reso ancora più cupo dal peccato consumato, ormai entrato come un’ombra triste nella natura. E’ il dramma! …
Leggi Tutto

Terry Peretti - Gli ultimi tempi

Domenica 11 Novembre 2012 …
Leggi Tutto

Il viaggio spirituale dell'attore Steve McQueen

Si dice fosse in grado di recitare anche con la nuca, non necessitava di dialoghi o fronzoli, perché la sua sola presenza incombeva in modo straordinario ad ogni fotogramma. Anche se recitava insieme agli attori più belli dello show business, Steve riusciva a metterli in ombra semplicemente venendo inquadrato dalla telecamera. I suoi penetranti occhi azzurri erano incastonati in una viso rude ma affascinante che raramente faceva trasparire forti …
Leggi Tutto

TIMORE E TREMORE

di David Wilkerson  –  I profeti ci avvertono che quando vediamo Dio scuotere le nazioni, e quando avvengono dei periodi pericolosi, il nostro uomo naturale ha molta paura. Ezechiele si chiedeva: “Potrà reggere il tuo cuore o potranno rimanere forti le tue mani nei giorni in cui agirò contro di te?” (Ezechiele 22:14).  Quando Dio avvertì Noè dei giudizi imminenti e gli disse di costruire un’arca, Noè fu …
Leggi Tutto

MEFIBOSHET: Riscoprire il valore del patto!

Studio biblico Scuola Domenicale Adulti –  Domenica 12 Ottobre  –  Testo biblico: 2 Samuele 4:4 – 9:1-13 Introduzione: Un patto si differenzia sostanzialmente da un contratto. Il contratto è l’accordo bilaterale tra due parti e si base sull’interesse, il patto invece è unilaterale e si basa sulla promessa. Il contratto dura per un tempo delimitato e stabilito, il patto dura per sempre. Il nostro rapporto con Dio non è stabilito …
Leggi Tutto

"CARISMATICI"

di Roberto Bracco  –  «Fiumi di acqua viva sgorgheranno dal suo seno… » (Giovanni 7:38) Con questa potente espressione Gesù ha definito l’esperienza dei credenti ripieni di Spirito Santo; la frase chiarisce in maniera precisa e dettagliata il miracolo annunciato dal Signore ed offre quindi dei riferimenti dottrinali che non possono essere ignorati dalla teologia cristiana. Il « credente» che « riceve » (v. 39) lo Spirito non …
Leggi Tutto

GEORGE MULLER: Salmo 23

Sermone predicato da GEORGE MULLER nella Bethesda Chapel, in Great George Street, Bristol, domenica sera 20 giugno 1897. «Il SIGNORE è il mio pastore: nulla mi manca. Egli mi fa riposare in verdeggianti pascoli, mi guida lungo le acque calme. Egli mi ristora l’anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome. Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, io non temerei alcun male, perché …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti