VENGA IL TUO REGNO

di M.R. De Haan  –  Per oltre 1900 i Cristiani hanno continuato a pregare questa preghiera che Gesù aveva insegnato ai suoi discepoli: “Venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà in cielo come in terra.” (Matteo 6,10)  –  Questa preghiera non è stata ancora esaudita, nessuno può affermare infatti che si sia, o che ci sia mai stata, pace sulla terra. Anche se consideriamo questa richiesta da un punto di vista puramente spirituale, non possiamo certo affermare che la volontà di Dio sia fatta su questa terra, così come è in cielo. Ciò che vediamo attorno a noi è esattamente il contrario. Ci sono guerre dappertutto e in nessuna epoca c’è mai stato così poco rispetto per le cose di Dio come ai nostri giorni.

Eppure sappiamo che questa preghiera verrà esaudita e che siamo forse molto più vicini al giorno in cui questo accadrà di quello che pensiamo. La preghiera “Venga il tuo regno” sarà presto esaudita ed allora la volontà di Dio sarà fatta su questa terra come in cielo. Il Re sta per ritornare, e questo ci viene indicato da mille segni premonitori. E’chiaro che la triste situazione in si trova il nostro pianeta in questa nostra epoca atomica, è una situazione disperata. E’ proprio per questo che cerchiamo una risposta nella Parola del Signore. La Sacra Scrittura ci dice che Dio ha per noi un progetto, un programma, che durerà per tutta l’eternità e che si svolgerà esattamente secondo la Sua divina volontà. La Bibbia non ha mai fallito, ed è solo se ci rivolgiamo alla Bibbia che potremo conoscere i dettagli del jesus returnnostro futuro. Ogni profezia che si è già avverata nel passato è stata portata a termine esattamente come era stato previsto nella Bibbia, abbiamo perciò motivo di credere che le profezie che non si sono ancora avverate si svolgano secondo i piani divini, così come sono descritti nella Parola di Dio.

IL MESSIA ARRIVERA’NELLE NUVOLE DEL CIELO

Ecco le profezie dell’Antico Testamento: “Ancora di notte, in visione, notai che sulle nuvole del cielo veniva un essere simile a un uomo. Giunse fino all’anziano e fu a lui presentato. Gli furono dati dominio, gloria a regno perché la gente di ogni paese, nazione e lingua lo potesse servire. Il suo dominio durerà per sempre, non avrà mai fine e il suo regno non verrà mai distrutto.” (Daniele: 7,13/14)

I seguenti versi nel Nuovo Testamento si riferiscono a queste profezie dell’Antico Testamento: Matteo 24:30 – 25:31 – 26:64; Marco 14:61/62; Atti degli Apostoli 1:9-11; Apocalisse 1:7.

IL MESSIA SARA’SEDUTO SUL TRONO DEL SUO PADRE DAVIDE

Ecco altre profezie dell’Antico Testamento:  “E’ nato un bambino per noi! Ci è stato dato un figlio! Gli è stato messo sulle spalle il regno del potere regale. Sarà chiamato – Consigliere sapiente. Dio forte, Padre per sempre, Principe della pace. – Diventerà sempre più potente e assicurerà una pace continua. Governerà come successore di Davide. Il suo potere si fonderà sul diritto e sulla giustizia per sempre. Così ha deciso il Signore dell’Universo nel suo ardente amore e così sarà.” (Isaia 9:5/6)

Questa profezia si è avverrata nel Nuovo Testamento: Luca 1:32/33: “Il Signore lo farà re, lo porrà sul trono di Davide suo padre, ed egli regnerà per sempre sul popolo d’Israele. Il suo regno non finirà mai.”

IL MESSIA SARA’IL SIGNORE CHE REGNERA’SULLA TERRA

Profezia dell’Antico Testamento: “Egli domini da un mare all’altro, da un confine all’altro della terra. Si pieghino davanti a lui le tribù del deserto, mordano la polvere tutti i suoi nemici. I re di Tarsis e di isole lontane portino doni. I sovrani di Saba e di Seba paghino i tributi. Tutti i re gli rendano omaggio, gli siano sottomesse tutte le nazioni.” (Salmi 72:8- 11)

Questa profezia si è avverata nel Nuovo Te-stamento ed è confermata dai seguenti versetti: Filippesi 2:9-11; Ebrei 1:8; Apocalisse 11:15-19:11-16.

Ciò che ancora non è accaduto è il rapimento della Chiesa, e questo può succedere ad ogni istante. La domanda più importante che dobbiamo porci ora è quindi: “Sono pronto a incontrare il Signore?” Se tu non’ sei pronto ad incontrare il Signore quando arriverà nella sua qualità di Salvatore, dovrai incontrarlo come giudice e in questo caso ti troverai in compagnia dei malvagi, dei quali la Bibbia dice:  “…quanto ai codardi, agli increduli, agli abominevoli, agli omicidi, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda.” (Apocalisse 21:8)

Sei ancora in tempo per prendere la decisione giusta, e perciò ti preghiamo di farlo ora. Vogliamo però anche porre questa meravigliosa speranza davanti agli occhi di tutti i Cristiani, affinché essa ci aiuti a far fronte, con gioia e con coraggio a tutte quelle cose che ancora devono accadere. Poiché Gesù stesso ha parlato di avvenimenti che si avvereranno nel mondo: “ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra redenzione è vicina.” (Luca 21:28)

Per i credenti il futuro è luminoso. Non è necessario che si lascino prendere da paure e da dubbi. Abbiamo la promessa di Dio e ciò che Dio ha deciso sarà portato puntualmente a termine. Il Signore non arriva mai troppo tardi. E’ nostro compito, in questi tempi così incerti, essere fedeli e obbedienti nella propagazione della Sua Parola. In tal caso potremo dire, con l’apostolo Giovanni che è l’autore del- l’Apocalisse: “Amen. Vieni, o Gesù!” (Apocalisse 22:20)

Gesù fonderà su questa terra un regno di giustizia. Gerusalemme sarà la sua capitale. Pace e giustizia regneranno sulla terra. Tutte le fortezze saranno eliminate, così come tutte le armi e tutte quelle cose che servono alla guerra. Non ci sarà più servizio militare perché tuttala terra godrà una pace mai conosciuta e ciò avrà la sua influenza anche sugli animali e sulle piante. Israele entrerà al servizio del Re dei Re. Non ci sarà più povertà, né schiavitù, né odio. Le necessità di tutti saranno soddisfatte e nessuno sarà più malcontento. La malattia sarà sconosciuta. Il Vangelo sarà proclamato a tutti gli uomini. I tesori nascosti della terra verranno scoperti e usati per il beneficio di tutta l’umanità. Questa sarà la risposta definitiva alla preghiera che Gesù insegnò ai suoi discepoli tanto tempo fa: “Venga il tuo regno. Sia fatta la tua volontà in cielo come in terra.” Allora si avvererà anche la profezia degli angeli ai pastori, che venne fatta in occasione della nascita di Cristo: “Gloria a Dio in cielo e pace in terra agli uomini che egli ama”. Come sarà magnifica questa epoca che ha da venire!

L’epoca di cui parliamo è quella del regno millenario di Gesù Cristo, che si protrarrà per ben 1000 anni. Saranno anni di benedizioni e di gioia. Ma il seme del male che si trova nella natura umana provocherà una nuova ribellione in seguito alla quale, per un breve tempo, Satana verrà rimesso in libertà. Questa ribellione sarà subito domata per mezzo di fuoco che scenderà dal cielo e che proietterà per sempre il diavolo nella fossa ardente. Questi avvenimenti si trovano descritti nell’Apocalisse: “Quando saranno trascorsi i mille anni, Satana sarà liberato dalla sua prigione, e andrà a convincere Gog e Magog e tutti i popoli del mondo numerosi come la sabbia del mare, e li radunerà per la guerra. Eccoli, dilagano su tutta la terra e assediano il campo di quelli che appartengono al Signore, la città che Egli ama. Ma giù dal cielo venne un fuoco che li divorò, e il diavolo che li ingannava fu gettato nel lago di fuoco, per sempre.” (Apocalisse 20:7/10)

A partire da questo momento incomincerà il regno eterno di Dio e del Suo Figlio Gesù Cristo. Gloria per tutta l’eternità. Amen!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

AMOR PROPRIO

L’amor proprio è un incentivo efficace dell’azione e si possono enumerare intere moltitudini di uomini che hanno compiuto imprese eroiche o durature sotto lo stimolo di questo sentimento umano. Anche nel mondo religioso l’amor proprio ha il suo posto onorevole e riesce ad ispirare e promuovere le opere più gigantesche e le imprese più impegnative. Molti programmi missionari, molte attività assistenziali e moltissime opere comunitarie sono il risultato …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: DIO NON ABBANDONA COLORO CHE LO CERCANO

Salmo 9:10 – Quelli che conoscono il tuo nome confideranno in te, perché, o SIGNORE, tu non abbandoni quelli che ti cercano.  –   …
Leggi Tutto

COSA VUOL DIRE “ESSERE SALVATO”.

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. (Giovanni 3: 16-17 )   –   Gesù pronunciò queste parole in una conversazione con un importante personaggio religioso del suo …
Leggi Tutto

Sermone  predicato Domenica 31 Maggio 2015: pastore Agostino Masdea La religiosità ha a che fare con le cose visibili, esteriori. La spiritualità è soprattutto qualcosa che riguarda il cuore.Uno dei più grandi pericoli che deve affrontare il cristiano nel suo cammino di fede verso la ricerca di una vita santa è diventare troppo religioso e poco spirituale. La religiosità può essere spesso scambiata per spiritualità… come distinguere l’una …
Leggi Tutto

DAI SERMONI DI ROBERTO BRACCO

SCEGLIETE OGGI CHI VOLETE SERVIRE  (Giosuè 24) …
Leggi Tutto

FOLLA

di R. REED  –   E questo tanto più dovete fare, conoscendo il tempo nel quale siamo; poiché è ora ormai che vi svegliate dal sonno; perché la salvezza ci è adesso più vicina di quando credemmo. La notte è avanzata, il giorno è vicino; gettiamo dunque via le opere delle tenebre, e indossiamo le armi della luce. Camminiamo onestamente come di giorno; non in gozzoviglie ed ebbrezze; non …
Leggi Tutto

Dove sei?

di D. L. Moody    –    La primissima cosa che accadde quando fu giunta in cielo la notizia della caduta dell’uomo, fu che Dio discese alla ricerca del perduto. Mentre Egli cammina attraverso il giardino nella brezza del giorno lo sentiamo chiamare: “Adamo! Adamo! Dove sei?”. Era la voce della grazia, della misericordia, e dell’amore. Dal momento che era Adamo il trasgressore, avrebbe dovuto essere lui a cercare …
Leggi Tutto

IL SERMONE

di ROBERTO BRACCO   –   Come si prepara un sermone? Preparando la propria vita!  Se noi crediamo che il ministro rappresenta soltanto il canale attraverso il quale deve fluire la gloria di Dio, ci dobbiamo preoccupare che questo canale sia completamente libero per far passare lo Spirito di Dio. La lettura, la meditazione, la preghiera unite alla santità della vita sono gli elementi più preziosi per preparare un sermone …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti