VENGA IL TUO REGNO

di M.R. De Haan  –  Per oltre 1900 i Cristiani hanno continuato a pregare questa preghiera che Gesù aveva insegnato ai suoi discepoli: “Venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà in cielo come in terra.” (Matteo 6,10)  –  Questa preghiera non è stata ancora esaudita, nessuno può affermare infatti che si sia, o che ci sia mai stata, pace sulla terra. Anche se consideriamo questa richiesta da un punto di vista puramente spirituale, non possiamo certo affermare che la volontà di Dio sia fatta su questa terra, così come è in cielo. Ciò che vediamo attorno a noi è esattamente il contrario. Ci sono guerre dappertutto e in nessuna epoca c’è mai stato così poco rispetto per le cose di Dio come ai nostri giorni.

Eppure sappiamo che questa preghiera verrà esaudita e che siamo forse molto più vicini al giorno in cui questo accadrà di quello che pensiamo. La preghiera “Venga il tuo regno” sarà presto esaudita ed allora la volontà di Dio sarà fatta su questa terra come in cielo. Il Re sta per ritornare, e questo ci viene indicato da mille segni premonitori. E’chiaro che la triste situazione in si trova il nostro pianeta in questa nostra epoca atomica, è una situazione disperata. E’ proprio per questo che cerchiamo una risposta nella Parola del Signore. La Sacra Scrittura ci dice che Dio ha per noi un progetto, un programma, che durerà per tutta l’eternità e che si svolgerà esattamente secondo la Sua divina volontà. La Bibbia non ha mai fallito, ed è solo se ci rivolgiamo alla Bibbia che potremo conoscere i dettagli del jesus returnnostro futuro. Ogni profezia che si è già avverata nel passato è stata portata a termine esattamente come era stato previsto nella Bibbia, abbiamo perciò motivo di credere che le profezie che non si sono ancora avverate si svolgano secondo i piani divini, così come sono descritti nella Parola di Dio.

IL MESSIA ARRIVERA’NELLE NUVOLE DEL CIELO

Ecco le profezie dell’Antico Testamento: “Ancora di notte, in visione, notai che sulle nuvole del cielo veniva un essere simile a un uomo. Giunse fino all’anziano e fu a lui presentato. Gli furono dati dominio, gloria a regno perché la gente di ogni paese, nazione e lingua lo potesse servire. Il suo dominio durerà per sempre, non avrà mai fine e il suo regno non verrà mai distrutto.” (Daniele: 7,13/14)

I seguenti versi nel Nuovo Testamento si riferiscono a queste profezie dell’Antico Testamento: Matteo 24:30 – 25:31 – 26:64; Marco 14:61/62; Atti degli Apostoli 1:9-11; Apocalisse 1:7.

IL MESSIA SARA’SEDUTO SUL TRONO DEL SUO PADRE DAVIDE

Ecco altre profezie dell’Antico Testamento:  “E’ nato un bambino per noi! Ci è stato dato un figlio! Gli è stato messo sulle spalle il regno del potere regale. Sarà chiamato – Consigliere sapiente. Dio forte, Padre per sempre, Principe della pace. – Diventerà sempre più potente e assicurerà una pace continua. Governerà come successore di Davide. Il suo potere si fonderà sul diritto e sulla giustizia per sempre. Così ha deciso il Signore dell’Universo nel suo ardente amore e così sarà.” (Isaia 9:5/6)

Questa profezia si è avverrata nel Nuovo Testamento: Luca 1:32/33: “Il Signore lo farà re, lo porrà sul trono di Davide suo padre, ed egli regnerà per sempre sul popolo d’Israele. Il suo regno non finirà mai.”

IL MESSIA SARA’IL SIGNORE CHE REGNERA’SULLA TERRA

Profezia dell’Antico Testamento: “Egli domini da un mare all’altro, da un confine all’altro della terra. Si pieghino davanti a lui le tribù del deserto, mordano la polvere tutti i suoi nemici. I re di Tarsis e di isole lontane portino doni. I sovrani di Saba e di Seba paghino i tributi. Tutti i re gli rendano omaggio, gli siano sottomesse tutte le nazioni.” (Salmi 72:8- 11)

Questa profezia si è avverata nel Nuovo Te-stamento ed è confermata dai seguenti versetti: Filippesi 2:9-11; Ebrei 1:8; Apocalisse 11:15-19:11-16.

Ciò che ancora non è accaduto è il rapimento della Chiesa, e questo può succedere ad ogni istante. La domanda più importante che dobbiamo porci ora è quindi: “Sono pronto a incontrare il Signore?” Se tu non’ sei pronto ad incontrare il Signore quando arriverà nella sua qualità di Salvatore, dovrai incontrarlo come giudice e in questo caso ti troverai in compagnia dei malvagi, dei quali la Bibbia dice:  “…quanto ai codardi, agli increduli, agli abominevoli, agli omicidi, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda.” (Apocalisse 21:8)

Sei ancora in tempo per prendere la decisione giusta, e perciò ti preghiamo di farlo ora. Vogliamo però anche porre questa meravigliosa speranza davanti agli occhi di tutti i Cristiani, affinché essa ci aiuti a far fronte, con gioia e con coraggio a tutte quelle cose che ancora devono accadere. Poiché Gesù stesso ha parlato di avvenimenti che si avvereranno nel mondo: “ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra redenzione è vicina.” (Luca 21:28)

Per i credenti il futuro è luminoso. Non è necessario che si lascino prendere da paure e da dubbi. Abbiamo la promessa di Dio e ciò che Dio ha deciso sarà portato puntualmente a termine. Il Signore non arriva mai troppo tardi. E’ nostro compito, in questi tempi così incerti, essere fedeli e obbedienti nella propagazione della Sua Parola. In tal caso potremo dire, con l’apostolo Giovanni che è l’autore del- l’Apocalisse: “Amen. Vieni, o Gesù!” (Apocalisse 22:20)

Gesù fonderà su questa terra un regno di giustizia. Gerusalemme sarà la sua capitale. Pace e giustizia regneranno sulla terra. Tutte le fortezze saranno eliminate, così come tutte le armi e tutte quelle cose che servono alla guerra. Non ci sarà più servizio militare perché tuttala terra godrà una pace mai conosciuta e ciò avrà la sua influenza anche sugli animali e sulle piante. Israele entrerà al servizio del Re dei Re. Non ci sarà più povertà, né schiavitù, né odio. Le necessità di tutti saranno soddisfatte e nessuno sarà più malcontento. La malattia sarà sconosciuta. Il Vangelo sarà proclamato a tutti gli uomini. I tesori nascosti della terra verranno scoperti e usati per il beneficio di tutta l’umanità. Questa sarà la risposta definitiva alla preghiera che Gesù insegnò ai suoi discepoli tanto tempo fa: “Venga il tuo regno. Sia fatta la tua volontà in cielo come in terra.” Allora si avvererà anche la profezia degli angeli ai pastori, che venne fatta in occasione della nascita di Cristo: “Gloria a Dio in cielo e pace in terra agli uomini che egli ama”. Come sarà magnifica questa epoca che ha da venire!

L’epoca di cui parliamo è quella del regno millenario di Gesù Cristo, che si protrarrà per ben 1000 anni. Saranno anni di benedizioni e di gioia. Ma il seme del male che si trova nella natura umana provocherà una nuova ribellione in seguito alla quale, per un breve tempo, Satana verrà rimesso in libertà. Questa ribellione sarà subito domata per mezzo di fuoco che scenderà dal cielo e che proietterà per sempre il diavolo nella fossa ardente. Questi avvenimenti si trovano descritti nell’Apocalisse: “Quando saranno trascorsi i mille anni, Satana sarà liberato dalla sua prigione, e andrà a convincere Gog e Magog e tutti i popoli del mondo numerosi come la sabbia del mare, e li radunerà per la guerra. Eccoli, dilagano su tutta la terra e assediano il campo di quelli che appartengono al Signore, la città che Egli ama. Ma giù dal cielo venne un fuoco che li divorò, e il diavolo che li ingannava fu gettato nel lago di fuoco, per sempre.” (Apocalisse 20:7/10)

A partire da questo momento incomincerà il regno eterno di Dio e del Suo Figlio Gesù Cristo. Gloria per tutta l’eternità. Amen!

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Il Povero giovane ricco
    In Devotional
    di Henry G. Bosch  –  “Ma egli se andò dolente…”  Marco 10:22   –   Alcuni anni fa un pastore andò a far visita ad un uomo ricco che era in fin di vita. Dopo avergli parlato delle cose dell’anima, gli domandò se poteva prendergli la mano per la preghiera. L’uomo disse di no e chiuse pugno sotto la coperta. Poco dopo spirò senza dare la certezza che la sua anima fosse salvata. Quando più tardi furono rimosse le coperte, gli si trovò nella mano rattrappita la chiavetta della sua cassetta di sicurezza. Ancora una volta era vero: l’amore al denaro rende l’uomo cieco. Abbiamo un classico e ugualmente tragico esempio della [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • A PROPOSITO DI TATUAGGI
    di Alejandro Seibel  –   “Non vi farete incisioni nella carne… né vi farete tatuaggi addosso. Io sono il SIGNORE”  (Lev. 19, 28)  –    La Diodati riporta : “Non vi fate alcuna tagliatura nelle carni … e non vi fate bollatura alcuna addosso. Io sono il Signore”. Tatuaggi, incisioni, “piercing” (dal verbo inglese “to pierce”, lett. Traforare, pratica indicante la perforazione della pelle allo scopo di inserirvi oggetti metallici “decorativi”, N.d.T.) e ultimamente persino incisioni cicatriziali sono diventate “in” e dovrebbero contribuire all’abbellimento” del corpo. Qualcosa è stato consapevolmente preso a prestito dalle popolazioni pagane e si riferisce a qualche rito religioso. Ma il fatto che tali pratiche guadagnino terreno e trovino accoglienza […]
  • IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO
    di ROBERTO BRACCO  –  Ogni volta che il libro degli Atti si sofferma a descrivere il battesimo nello Spirito, la terminologia acquista accenti altamente vibranti. Questa celestiale esperienza cristiana viene costantemente presentata come una delle più genuine ed evidenti manifestazioni della gloria e della potenza di Dio. I credenti non vengono riscaldati da una sensazione passeggera o agitati da un’emozione  fugace,   ma   vengono   attraversati   e   riempiti   da   una   potenza soprannaturale che prende possesso della loro vita fino al punto di elevarli nelle sfere divine del soprannaturale. La gloria prorompe dalle labbra e i doni divini dello Spirito traboccano e sgorgano in maniera naturale da tutti coloro che esperimentano il compimento della promessa del Redentore. Le […]
  • ADORAZIONE COL CANTO
    Istruzioni su come cantare  in chiesa – dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ed efficace per te stesso e per gli altri, fai attenzione ad osservare le seguenti indicazioni: 1. CANTA INSIEME A TUTTI Unisciti alla congregazione più spesso che puoi. Non permettere che una leggera difficoltà o un po’ di stanchezza ti blocchino. Se anche si  tratti di una croce per te, mettitela sulle spalle, e troverai una benedizione. 2. CANTA CON VIGORE E CON CORAGGIO Attenzione a non cantare come se fossi mezzo morto, o mezzo addormentato; ma alza la voce con forza. Non aver paura ora di alzare la voce, né vergogna che qualcuno ti senta, come quando cantavi le canzoni del diavolo. 3. CANTA CON […]
  • IL CRISTIANESIMO È ESPERIENZA
    di Roberto Bracco   –   I demolitori più tenaci del cristianesimo sono coloro che lo accettano senza penetrarlo. Quando il cristianesimo è vissuto superficialmente non è vissuto affatto ed anzi è oltraggiato e rovinato.  Il cristianesimo non si può rovinare e demolire in senso assoluto, ma si può offendere attraverso una testimonianza insincera e perciò coloro che si dichiarano cristiani, ma vivono soltanto alla superficie del cristianesimo possono essere definiti, a causa della loro ambigua posizione, i demolitori del cristianesimo.      Non ci stancheremo mai di ripetere che il cristianesimo nell’individuo inizia da una vera esperienza cristiana.     Cristo si offre all’uomo, nell’opera della croce, per dare il perdono dei peccati, la giustificazione, la […]
  • MEFIBOSHET: Riscoprire il valore del patto!
    Studio biblico Scuola Domenicale Adulti –  Domenica 12 Ottobre  –  Testo biblico: 2 Samuele 4:4 – 9:1-13 Introduzione: Un patto si differenzia sostanzialmente da un contratto. Il contratto è l’accordo bilaterale tra due parti e si base sull’interesse, il patto invece è unilaterale e si basa sulla promessa. Il contratto dura per un tempo delimitato e stabilito, il patto dura per sempre. Il nostro rapporto con Dio non è stabilito da un contratto, ma da un patto. Il marito è legato alla moglie da un patto…e viceversa.  Davide era legato a Jonathan da un patto… Tra questi due episodi vi sono circa una ventina di anni:  Mefibosceth ha ora un figlio (9:12) –  Cosa spinge DAVIDE dopo tanto tempo a pensare di “usare bontà”  a “qualcuno della casa di Saul”? “Usare bontà” o “fare […]
  • Essere ripieni di Spirito Santo
    di  Zac Poonen  –   Ho visto un cartone animato, una volta che mostrava i discepoli nell’alto solaio che aspettavano di essere pieni di Spirito Santo (Atti 1:12-14). (Oggi sappiamo che hanno aspettato dieci giorni, ma in quel momento, nessuno di loro sapeva per quanto tempo avrebbero dovuto attendere.) Al nono giorno, uno di loro uscì e se ne andò a casa dicendo che era stanco di aspettare.   Egli disse agli altri che se volevano potevano attendere, ma lui andava via. Immaginate la sua delusione, quando il giorno dopo ha saputo che tutti gli altri  in quella stanza sono stati battezzati con lo Spirito Santo e col  fuoco e rivestiti della potenza dall’alto.  Come era stato vicino alla risposta. Se solo avesse aspettato un giorno in più ….. […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti