PER TUTTI I TEMPI E PER TUTTI GLI UOMINI

di  ANDRÉ THOMAS BRÈS  –    Quando si legge il libro degli Atti, ci si rende conto che lungi d’aver avuto luogo una volta per tutte, la Pentecoste non ha cessato di riprodursi. Alla fine del IV capitolo, leggiamo di una Pentecoste accordata a coloro che ne avevano già ricevuta una prima. Nell’VIII capitolo, Pentecoste a Samaria! Nell’XI capitolo, Pentecoste a Cesarea, nella casa di Cornelio ! Nel XX capitolo, Pentecoste ad Efeso.

E’ dunque impossibile, a meno che non si voglia rigettare la testimonianza delle Scritture, pretendere che la Pentecoste sia stata un avvenimento unico, il quale, dopo essersi verificato una volta all’inizio della Chiesa, non doveva più rinnovarsi.

Gli apostoli erano talmente persuasi del contrario, che pregavano sempre perché i neo convertiti ricevessero il battesimo dello Spirito Santo. Abbiamo l’esempio della Samaria (Atti 8). Un risveglio.era sorto in quella città: dei malati erano stati guariti, alcune anime avevano creduto ed erano state battezzate in acqua. Molti cristiani dei nostri giorni avrebbero pensato che l’opera di Dio era completa; ma non fu questo l’avviso di Pietro e di Giovanni che si recarono a Samaria e pregarono perché i nuovi convertiti ricevessero lo Spirito Santo. Si sbagliarono? Evidentemente no, poiché furono esauditi e quei samaritani ricevettero il battesimo dello Spirito Santo.

In un caso simile l’apostolo Paolo si regolò nello stesso modo. La cosa è raccontata al principio del capitolo XIX degli Atti.  La Chiesa adottò la parola ispirata di Pietro che noi abbiamo già citata: « Ravvedetevi e ciascun di voi sia battezzato, e riceverete il dono dello Spirito Santo » (Atti 2,38-39).

In questi fatti, che ciascuno può verificare, si trova la spiegazione dello straordinario progresso della Chiesa primitiva. Non è questo il luogo per descrivere quello sviluppo prodigioso che andava di pari passo con una spiritualità raramente eguagliata dopo di allora. Tutto prova che quella Chiesa possedeva in se stessa una forza che non sempre agisce nella stessa maniera nella nostra cristianità d’oggi: quella forza era lo Spirito Santo nel quale l’antica chiesa credeva positivamente e per conseguenza Lo cercava e Lo riceveva. L’affievolimento venne con l’oblio del ruolo indispensabile dello Spirito Santo. Niente si è fatto e niente si farà di grande e di durevole se non per la Sua potenza: non ci sarà risveglio di anime se non per Lui.

Leggendo quello che precede, alcuni forse penseranno che tutto ciò, anche se vero, non li interessa, ma si indirizza soltanto a coloro che hanno una responsabilità particolare nella Chiesa, cioè ai conduttori.

Si sente spesso dire: — Non abbiamo bisogno di cercare il Battesimo dello Spirito Santo, perché non siamo evangelisti e missionari, né vogliamo esserlo. E’ un errore. In nessun punto della Scrittura, parlando del Battesimo, si fa una distinzione tra alcuni credenti che dovrebbero ricercarlo ed altri che non dovrebbero ricercarlo.

Non bisogna dimenticare che la Parola paragona la Chiesa a un corpo di cui Cristo è il capo e di cui ogni vero credente è membro. Come dice l’apostolo Paolo, in un corpo le membra sono molto differenti fra loro. Un naso non somiglia ad una bocca e un orecchio a un occhio; tuttavia appartengono tutte al corpo e sono utili al suo funzionamento. Ve ne sono alcune che comandano e altre che obbediscono; ma per quanto possa essere umile un membro ha sempre la sua funzione ed ha bisogno della salute necessaria per compierla, diversamente l’infero corpo ne soffre.

Anche nella Chiesa i membri sono differenti; ma per quanto essi siano posti in basso hanno una responsabilità, una parte della testimonianza collettiva da sostenere; e se mancano di vitalità spirituale, o non sanno pregare, o trascurano le riunioni, o ‘sono scontenti, irritati, non santificati, tutta la Chiesa ne risente, ne è indebolita, ne soffre intensamente. Perché un corpo sia vigoroso, è necessario che tutte le sue membra lo siano; perché una Chiesa sia spiritualmente vivente, è necessario che tutti coloro che la compongono posseggano la energia spirituale che solo lo Spirito Santo può dare.

Ogni credente che pensa o dice; — Non ho bisogno di questo Battesimo, — mostra di non aver compreso ciò che il Signore si attende da ciascuno dei Suoi figli.  Il Battesimo dello Spirito Santo è necessario ad ogni cristiano chiunque esso sia e qualunque sia il posto che occupa nella Chiesa, anche se questo posto è l’ultimo.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Non contristate lo Spirito Santo
    In Devotional
    di William MacDonald   –  “E non contristate lo Spirito Santo di Dio, col quale siete stati sigillati per il giorno della redenzione..” (Efesini 4:30) Come per noi è possibile spegnere lo Spirito nelle riunioni in chiesa, è così possibile contristarlo nella nostra vita privata. C’è una certa tenerezza nella parola “contristarlo”. Possiamo contristare solo qualcuno che ci ama. I monelli del quartiere non ci fanno soffrire, ma i nostri figli cattivi si. Manteniamo un posto speciale di vicinanza e di tenerezza per lo Spirito Santo. Egli ci ama. Egli ci ha sigillati fino al giorno della redenzione. Noi [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • ADORAZIONE COL CANTO
    Istruzioni su come cantare  in chiesa – dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ed efficace per te stesso e per gli altri, fai attenzione ad osservare le seguenti indicazioni: 1. CANTA INSIEME A TUTTI Unisciti alla congregazione più spesso che puoi. Non permettere che una leggera difficoltà o un po’ di stanchezza ti blocchino. Se anche si  tratti di una croce per te, mettitela sulle spalle, e troverai una benedizione. 2. CANTA CON VIGORE E CON CORAGGIO Attenzione a non cantare come se fossi mezzo morto, o mezzo addormentato; ma alza la voce con forza. Non aver paura ora di alzare la voce, né vergogna che qualcuno ti senta, come quando cantavi le canzoni del diavolo. 3. CANTA CON […]
  • L’Ammirabile
    di BILLY SUNDAY    –   «Il Suo Nome sarà chiamato: L’Ammirabile».  Isaia 9:6  –   Anticamente ogni nome aveva un significato; ciò è ancora vero fra gl’india­ni e fra quei popoli che vivono tuttora in modo primitivo.  Ogni nome della Bibbia ha un signi­ficato, ed è di grande aiuto nella lettu­ra delle Scritture ricercare la definizio­ne propria di ogni nome. Vi sono nella Bibbia duecento cinquantasei nomi dati al Signore Gesù Cristo ; credo che ciò sia dovuto al fatto ch’Egli è infinitamente al di là di quel che qua­lunque nome possa esprimere. Fra tutti i nomi dati al Signore Gesù Cri­sto, è mia intenzione considerare breve­mente questo: «Il suo Nome sarà chia­mato: L’Ammirabile». Guardiamo fu­gacemente nella vita del nostro Signo­re per vedere se Egli fu verace al nome che […]
  • Ehi Dio! Ci sei?
    di Frank Foglio  –  Bellissima testimonianza di una famiglia italiana emigrata in America   –  Era 1925 la mia famiglia; la famiglia Foglio, italiani emigrati in America del nord in Pennsylvania, ci trasferimmo dalla nostra abitazione in una grande fattoria, con novantacinque acri con una grande casa colonica. Un giorno, papà fece una proposta a un uomo di colore, un certo Slim Hopper. Che se avrebbe arato la nostra terra per un compenso non troppo alto, avrebbe ricevuto prodotti agricoli in abbondanza oltre a frutta e bacche. Slim fu d’accordo e subito dopo sua moglie comparve sulla scena. Una bella negra alta con voce molto piacevole, la signora Hopper aveva un’indole molto pacifica che la rendeva diversa da ogni altra persona da noi conosciuta. Accettò di aiutare la mamma […]
  • Dove sei?
    di D. L. Moody    –    La primissima cosa che accadde quando fu giunta in cielo la notizia della caduta dell’uomo, fu che Dio discese alla ricerca del perduto. Mentre Egli cammina attraverso il giardino nella brezza del giorno lo sentiamo chiamare: “Adamo! Adamo! Dove sei?”. Era la voce della grazia, della misericordia, e dell’amore. Dal momento che era Adamo il trasgressore, avrebbe dovuto essere lui a cercare Dio. Essendo caduto, avrebbe dovuto cercare in tutto Eden gridando: “Dio mio! Dio mio! Dove sei?”. Ma invece fu Dio a lasciare i cieli per cercare nell’oscurità del mondo il ribelle che era caduto – non per cancellarlo dalla faccia della terra, ma per trovare per lui un modo di sottrarlo alla miseria del suo peccato. E infine lo […]
  • L’ANTICRISTO
    di HENK SCHOUTEN  –   Molti cristiani si raffigurano l’Anticristo come il «superuomo» degli ultimi tempi ma la Bibbia lo mostra anche sotto un altro aspetto, raramente percepito dai cristiani.   –   Ci sarebbe molto da dire sull’Anticristo. Non appena si nomina questa parola, tutti vogliono sentire. Soprattutto le speculazioni su tale figura sono molto diffuse. Il numero 666 e altre caratteristiche e proprietà di questo personaggio colpiscono, soprattutto se si pensa a una figura ambigua. Poi si comincia a sperimentare con le lettere del nome di questa e quella persona, e con il loro valore numerico. Forse in questo modo si può «degradare» qualcuno, chiamandolo Anticristo, ma non si può fare di uno qualsiasi la bestia di Apocalisse 13 ovvero un dittatore mondiale. Si […]
  • Il Battesimo nello Spirito Santo di Dwight L. Moody
    di S.B Shaw –   Ho visto per la prima volta il signor Moody nel 1876. Stava conducendo una riunione al Farewell Hall. Quando sono entrato nella sala, vidi un gran numero di pastori sulla piattaforma e ho detto a un fratello che era accanto a me: “Vedi quell’uomo vicino all’organo? E’ il signor Moody“.  Egli rispose: “Come fai a saperlo, l’hai mai visto prima d’ora?” Ho risposto, “No, ma posso dirlo; egli sembra che gioisca nella religione più di tutti gli altri”. Lui sorrise e disse: “Credo che tu abbia ragione.“ […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti