Un rimedio efficace per i mali nazionali, per tutte le persone, in tutti i paesi.

Abraham-LincolnProclama del Presidente Abramo Lincoln per una giornata di umiliazione nazionale, digiuno e preghiera – 1863
Da Sua Eccellenza, Abraham Lincoln, presidente degli Stati Uniti.

Considerando che, il Senato degli Stati Uniti, devotamente riconoscendo la Suprema l’autorità e il governo dell’Iddio Onnipotente in tutti gli eventi degli uomini e delle nazioni, con una risoluzione ha chiesto al Presidente di stabilire e dedicare una giornata di preghiera e umiliazione nazionale. Considerando che è dovere di ogni nazione, così come di ogni uomo, sottomettersi all’indiscutibile potere di Dio e confessare i propri peccati e trasgressioni, in umile cordoglio, ma con la speranza certa che un sincero pentimento porterà misericordia e perdono, per riconoscere la sublime verità annunciata nelle Sacre Scritture e dimostrata nel corso di tutta la storia, che solo quelle nazioni il cui Dio è il Signore sono benedette.
E poiché sappiamo che, per la Sua legge Divina, le nazioni, come gli individui, sono sottoposti a punizioni e castighi in questo mondo, non potremmo giustamente temere che la terribile calamità della guerra civile, che ora devasta la nostra terra, potrebbe essere una punizione inflittaci a causa dei nostri peccati volontari, per il necessario fine di una riforma nazionale come intero popolo?
Siamo stati beneficiari di grandi doni del Cielo. Siamo stati preservati in tutti questi anni in pace e prosperità. Siamo cresciuti in numero, in ricchezza e potere come nessun altra nazione mai prima.
Ma abbiamo dimenticato Dio!
Abbiamo dimenticato la generosa mano che ci ha conservato in pace, e fatto moltiplicare, che ci ha arricchito e ci ha rafforzato, e hanno vanamente immaginato, nell’inganno del nostro cuore, che tutte queste benedizioni sono stati il frutto di una nostra superiore saggezza e virtù. Inebriati dal nostro stabile successo, siamo diventati troppo autosufficienti per poter sentire la necessità della grazia redentrice e preservante, troppo orgogliosi per pregare l’Iddio che ci ha creati!
Conviene quindi umiliarci davanti al Potere offeso, e confessare i nostri peccati come nazione e pregare per clemenza e perdono.
Quindi, ora, in conformità con la richiesta, e pienamente concordante con quanto espresso dal Senato, faccio questo decreto, designando e stabilendo Giovedì 30 Aprile 1863, come giorno di umiliazione nazionale, digiuno e preghiera. E con la presente richiedo a tutte le persone di astenersi in quel giorno dalle loro ordinarie occupazioni secolari, e di radunarsi nei loro diversi luoghi di culto e nelle loro rispettive case, per mantenere questo giorno sacro al Signore, e dedicare gli umili adempimenti dei doveri religiosi a questa solenne occasione.
Tutto questo fatto con sincerità e in verità, ci farà riposare umilmente nella speranza, autorizzata dagli insegnamenti Divini, che il grido unito della Nazione sarà ascoltato in alto, e la risposta verrà in benedizioni, e anche il perdono dei peccati della nostra nazione, e il ristabilimento del nostro paese, ora così diviso e sofferente, alla sua passata felice condizione di unità e di pace.
In fede, ho apposto la mia firma, e il Sigillo degli Stati Uniti per essere eseguito.

Washington lì 30 Marzo 1863.
                                                                       Firmato da Abraham Lincoln Presidente degli USA SEAL


                                                                                  William H. Seward, segretario di Stato

Non c’era altro rimedio allora, non c’è altro rimedio oggi!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

CONVERSIONE E CORAGGIO DEL VECCHIO  ZI PEPPE

Uno spaccato di testimonianza del clima religioso nell’immediato dopoguerra. La semplicità di un anziano credente vs. la prosopopea e la teologia di un vescovo cattolico.    (Da una lettera di un pastore battista, di Schiavi d’Abruzzo, a Stefano Testa, un ministro di Los Angeles, California.) Caro fratello Testa, il miglior lavoro in Italia viene fatto dai fratelli pentecostali. Essi prendono di mira una persona e non la lasciano …
Leggi Tutto

Roberto Bracco

 “Dio ti offre più di quanto ti chiede” – 1 Pietro 1:19-20″ …siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai vostri padri, ma con il prezioso sangue di Cristo, come quello di un agnello senza difetto né macchia.  Già designato prima della fondazione del mondo, egli è stato manifestato negli ultimi tempi per voi; …
Leggi Tutto

GIUSTO IN TEMPO!

di OSWALD J. SMITH  –  Al principio del mio ministerio, ebbi una esperienza che mi fece rendere conto, in una maniera come non mi era mai accaduto prima, della serietà della mia chiamata. Accadde all’improvviso e posso ancora ricordare la chiamata telefonica che mi fece alzare dalla mia indifferenza e correre al capezzale di uno dei miei parrocchiani. – Potreste venire a vedere una donna inferma? – E’’ …
Leggi Tutto

PREGARE O REMARE?

di Billy Sunday  –  Billy Sunday era un famoso giocatore di baseball americano. Diede il suo cuore a Cristo e da famoso atleta divenne un famoso predicatore del Vangelo. –  “Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno” (Ebrei 13: 8).  –  Soli in un piccolo battello ed esposti a una grande tempesta ci chiediamo: «Dobbiamo pregare o remare?» Viviamo in un mondo nel quale regna il …
Leggi Tutto

Heavy Metal satanista, redento da Cristo.

Se c’era un uomo che apparentemente sembrava irrecuperabile, Kirk Martin è la personificazione di quell’uomo. Pieno di violenza e di odio – dopo aver fatto un patto con il diavolo – solo Dio poteva trovare il modo e la strategia per tirarlo fuori  da quell’ abisso infernale.  “Ho sempre pensato che Dio poteva amare alcune persone, ma non me!” dice Martin. Era il quarto figlio adottivo di una cara …
Leggi Tutto

CHIESI A DIO

Chiesi a Dio la forza Per compiere qualcosa; fui reso debole per ubbidire umilmente. Chiesi a Dio la salute per fare cose maggiori; ricevetti infermità per fare cose migliori. Chiesi la ricchezza per diventare felice; Ricevetti povertà per acquistare sapienza. Chiesi la potenza per essere onorato dagli uomini; Ricevetti debolezza per riconoscere la mia dipendenza da Dio. Chiesi ogni cosa per godere la vita; ricevetti la vita per …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

"La santificazione"

“La santificazione”

Sermone predicato nella chiesa Evangelica di via Anacapri 26 – Roma – trascritto in forma integrale.  -    Alleluia! La ...
Leggi Tutto
CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo ...
Leggi Tutto
SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

di H. CARTER  -  La storia di Sansone, l’uomo forte consacrato a Dio, contiene un insegnamento utile a tutti. È il ...
Leggi Tutto
LA FEDE E LE OPERE

LA FEDE E LE OPERE

 Studio Biblico del Pastore R. BRACCO (inedito)   - 1)      CHE COS’È LA FEDE: Introduzione: Per approfondire il tema, sempre ...
Leggi Tutto
IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

di ROBERTO BRACCO  -  Ogni volta che il libro degli Atti si sofferma a descrivere il battesimo nello Spirito, la ...
Leggi Tutto
Testimonianze da Azusa Street 

Testimonianze da Azusa Street 

di A. W. Orwig  -   A.W Orwig, ex ministro metodista, battezzato nello Spirito Santo nella missione di Azusa Street, nel ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti