Siamo Troppo Attaccati alle cose Terrene

di David Wilkerson.

Hai notato che si parla davvero poco oggi del cielo o del lasciarci dietro questo mondo? Piuttosto, siamo bombardati di messaggi su come usare la nostra fede per acquisire più cose possibili. “Il prossimo risveglio”, disse un noto dottore, “sarà un risveglio finanziario. Dio riverserà benedizioni finanziarie su tutti i credenti”.

Qualsiasi messaggio sulla morte ci infastidisce. Cerchiamo di ignorarne il solo pensiero, e pensiamo che quanti ne parlano siano patologici. In qualche occasione parliamo di come dev’essere il cielo, ma per la maggior parte del tempo, il discorso sulla morte resta un tabù.

Che concetto stentato dei propositi eterni di Dio! Non c’è da meravigliarsi se così molti cristiani sono spaventati dal pensiero della morte. La verità è che siamo lontani dal comprendere la chiamata di Cristo ad abbandonare il mondo e tutti i suoi legami. Egli ci chiama a Lui e a morire, e a morire senza costruire dei monumenti a noi stessi; morire senza preoccuparci di come dovremmo essere ricordati. Gesù non lasciò alcuna autobiografia, nessun quartiere generale, nessuna università o scuola biblica. Egli non lasciò nulla che perpetuasse la Sua memoria, soltanto il pane e il vino.

Quanto erano diversi i primi cristiani. Paolo parlò molto della morte. In realtà, nel Nuovo Testamento si fa riferimento alla nostra resurrezione dalla morte come ad una beata speranza. Ma oggigiorno, la morte viene considerata un intruso che ci taglia fuori dalla bella vita alla quale ci siamo abituati. Abbiamo ingombrato talmente tanto la nostra vita di cose materiali da essere impantanati. Non riusciamo più a sopportare il pensiero di lasciare le nostre belle case, le nostre amate cose, i nostri incantevoli amori. Sembra che pensiamo: “Morire ora sarebbe una grossa perdita. Amo il Signore, ma ho bisogno di tempo per godere delle mie proprietà. Ho sposato una donna (o un uomo), devo ancora provare i miei buoi, ho bisogno di più tempo”.

Qual è la più grande rivelazione di fede, e come deve essere esercitata? Lo troverai in Ebrei. “Tutti costoro sono morti nella fede … confessando di essere forestieri e pellegrini sulla terra. Ma ora ne desiderano una migliore, cioè quella celeste; perciò Dio non si vergogna di essere chiamato il loro Dio, perché ha preparato loro una città” (Ebrei 11:13 e 16).

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

666-2

di HENK SCHOUTEN  –   Molti cristiani si raffigurano l’Anticristo come il «superuomo» degli ultimi tempi ma la Bibbia lo mostra anche sotto un altro aspetto, raramente percepito dai cristiani.   –   Ci sarebbe molto da dire sull’Anticristo. Non appena si nomina questa parola, tutti vogliono sentire. Soprattutto le speculazioni su tale figura sono molto diffuse. Il numero 666 e altre caratteristiche e proprietà di questo personaggio colpiscono, soprattutto …
Leggi Tutto

COS’E’ LA NUOVA NASCITA?

“Gesù gli rispose: “In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio”…  “Non ti meravigliare se ti ho detto: “Bisogna che nasciate di nuovo ” (Giovanni 3: 3-7). “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna… Chi crede in …
Leggi Tutto

IL SANGUE DI GESÙ CRISTO: COSA DICE LA SCRITTURA

di M.R.De Haan  –  E’ molto importante e anche interessante osservare ciò che dicono le Sacre Scritture riguardo al sangue di Gesù: È un sangue innocente. Perfino Giuda Iscariota lo riconobbe dopo aver tradito Cristo (Matteo 27,4). Viene descritto come “sangue prezioso” (1 Pietro 1,19) a causa dell’enorme prezzo che Gesù dovette pagare per la nostra redenzione. Il sangue di Cristo è stato il prezzo pagato per la …
Leggi Tutto

This is my King!

Sebbene in rete ci sono infinite versioni di questo video, ci sentiamo di riproporlo perché è un messaggio straordinario che ogni volta che lo si ascolta suscita emozioni meravigliose e si rimane toccati dalla grandezza del nostro Re! “This is my King”… Questo è il mio Re. IL pastore nero S.M. Lockridge parla per sei minuti, in questo famoso sermone, di ciò che Gesù, il nostro Re è …
Leggi Tutto

Dai nostri culti  - Predicazione 8 Maggio 2016

Pastore Agostino Masdea: OGNI IDOLO CADRA’ DAVANTI A DIO. (1 Samuele 5) …
Leggi Tutto

Il vero risveglio

di Charles H. Spurgeon – Messaggio di Charles H. Spurgeon ai suoi predicatori Come possiamo attenderci di ricevere una benedizione se siamo pigri nel richiederla? Come possiamo aspettarci una nuova Pentecoste se non c’incontriamo mai in un medesimo luogo per cercare il Signore? Fratelli, non vedremo mai un grande cambiamento, un marcato progresso spirituale nelle nostre chiese finché la riunione di preghiera non occuperà un posto primario nella …
Leggi Tutto

Roberto Bracco: "Il Vivente". Sermone audio

ROBERTO BRACCO: “IL VIVENTE” – Sermone Evangelistico tratto da Apocalisse 1:18 – ” «Non temere! Io sono il primo e l’ultimo, il vivente; io fui morto, ma ecco sono vivente per i secoli dei secoli, amen!” …
Leggi Tutto

DAI NOSTRI CULTI

PASTORE AGOSTINO MASDEA: LA SOFFERENZA NEL CREDENTE  –  Sermone Domenica 7 Aprile 2013 …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti