ADAMO DOVE SEI? (Genesi 3:10)


Ma l’uomo era nascosto!

    Nel luogo degli incontri abituali non si udiva la voce dei coniugi amici di Dio e forse il silenzio era reso ancora più cupo dal peccato consumato, ormai entrato come un’ombra triste nella natura.

E’ il dramma!

    L’uomo non desidera più incontrarsi col suo Dio, anzi Lo fugge sollecitato dal senso della colpa e dalle cento apprensioni che si affollano confusamente e disordinatamente tanto alla sua mente, quanto al suo cuore; egli si nasconde, confuso, vergognoso,

    Fra poco la sentenza e poi l’Eden si chiuderà definitivamente alle spalle dei colpevoli.

    La tragedia però non è rimasta isolata e le repliche hanno preso a snodarsi nel corso dei millenni ed ormai non si contano più gli Eden che hanno veduto la triste espulsione degli amici di Dio. Un luogo d’incontro, di colloqui, di benedizione che giunge a trasformarsi in un giardino solitario, triste, quasi grigio.

    Tragedia! Tragedia che si ripete anche nella successione delle circostanze: la benedizione, l’intimità con Dio, la conversazione compiacente col serpente, il peccato, la fuga davanti a Dio, la condanna, l’espulsione definitiva. Quante volte nel corso della storia che ha seguito i rapporti fra Dio e l’uomo, questo schema drammatico ha avuto una nuova applicazione; quante volte in una antichità lontanissima e quante volte nell’antichità che ha nella sua prima data la nascita e la morte di Gesù Cristo, un popolo “creato” da Dio, benedetto da Dio in una terra di benedizione, ha perduto tutto: comunione, colloqui, amicizia con Dio,

    Tutto comincia con una conversazione compiacente; gli amici di Dio dimenticano spesso che devono avere colloqui soltanto con il cielo ed accettano il “dialogo” col serpente, Anche nel ripetersi di quella prima conversazione i temi si mantengono nello ambito di soggetti obbligati: il dubbio sulla veracità di Dio, la prospettiva di un progresso indipendente da Dio, quasi in concorrenza con Dio; il raggiungimento quindi di uno stato felice di benessere.

    Dopo la conversazione e dopo il peccato viene la delusione più cocente e forse la recriminazione più amara, ma chi pensa a quel che viene “dopo”?

    L’Eden si chiude perché i rapporti fra l’uomo e Dio sono stati turbati fino al ripudio della comunione, anzi fino alla fuga dalla comunione: — Adamo, dove sei?

    Il suono di questa domanda sembra riempire di nuovo i confini di una terra benedetta ed anche oggi sembra rinnovarsi il dramma che si è replicato nel corso dei secoli: — L’uomo si è nascosto, si è sottratto dall’incontro con Dio. I dolci colloqui non allettano più colui che ha lasciato entrare il peccato e che ora, sia pure in maniera inconscia, è spaventato dal senso della sua colpa folle.

    Adamo si nasconde; Iddio non lo incontra più nel giardino fiorito dei convegni amichevoli, perché la semplicità è stata turbata, perché la nudità si leva accusatrice contro la coscienza dell’uomo. Egli abita ancora nel giardino, ma non può più goderne la bellezza; è a pochi passi dal luogo scelto per gli appuntamenti con Dio, ma non può più accedere ad esso.

    Lo spettacolo tristissimo esprime in modo doloroso il declino di un risveglio spirituale e di un’esperienza cristiana: la creatura di Dio che ha gioito nel godere i beni di un giardino benedetto, che ha giubilato negli effetti dell’amicizia di Dio, non ha più la pace del passato, non desidera più incontrarsi col suo Signore, si nasconde,

    Cos’è avvenuto? Esattamente quello che è avvenuto la prima volta nel giardino di Adamo: un dialogo col serpente, una concupiscenza assecondata, un dubbio accettato, una infedeltà consumata. Forse tutto questo si è sviluppato nel “tempo” e col succedersi di azioni e circostanze che non sembravano rivestire un carattere di gravità, ma purtroppo è stato ugualmente la concretizzazione del dramma.

    Verso molti risuona oggi la domanda accorata di Dio:

— Dove sei?

    Chiese, movimenti, credenti che hanno gioito in un passato prossimo nel giardino delle benedizioni e, soprattutto, nell’amicizia di Dio, sono nascosti, lontani da Lui… “Dove sei?”,

    Se questa parola risuona anche per te non lasciarla cadere, o non raccoglierla nella stessa maniera di Adamo, ma accettala nel cuore come un appello del Cielo che ti chiama ad umiliazione, a ravvedimento, che ti chiama cioè a “ritornare al Padre” per la strada del prodigo pentito.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

HO FINITO LA CORSA...

di Agostino Masdea   –  Messaggio predicato il 9 Novembre 2000 in occasione del funerale della sorella Anna Bracco, moglie del pastore Roberto Bracco, fondatore della nostra comunità. i) Vogliamo in questo giorno particolare benedire il Signore e siamo qui per dare il nostro ” arrivederci … Leggi Tutto

Amare Dio con tutto il cuore.

di Agostino Masdea   –  Marco 12:28-34   –  Fin dal giorno che siamo nati di nuovo, continuiamo ad essere  meravigliati ed affascinati dall’amore di Dio. Come Suoi figli sappiamo che Egli ci invita alla Sua presenza perché ci ama e perché vuole essere amato … Leggi Tutto

Roberto Bracco: "Il Vivente". Sermone audio

ROBERTO BRACCO: “IL VIVENTE” – Sermone Evangelistico tratto da Apocalisse 1:18 – ” «Non temere! Io sono il primo e l’ultimo, il vivente; io fui morto, ma ecco sono vivente per i secoli dei secoli, amen!” … Leggi Tutto

IO SO CHE IL MIO REDENTORE VIVE

di Agostino Masdea   –   Ma io so che il mio Redentore, vive e che alla fine si leverà sulla terra. Dopo che questa mia pelle sarà distrutta, nella mia carne vedrò Dio. Lo vedrò io stesso; i miei occhi lo contempleranno, e non un altro. Il mio cuore … Leggi Tutto

Heavy Metal satanista, redento da Cristo.

Se c’era un uomo che apparentemente sembrava irrecuperabile, Kirk Martin è la personificazione di quell’uomo. Pieno di violenza e di odio – dopo aver fatto un patto con il diavolo – solo Dio poteva trovare il modo e la strategia per tirarlo fuori  da quell’ … Leggi Tutto

Denzel Washington e la sua esperienza con lo Spirito Santo.

– Denzel Washington, il 57enne attore, noto per i numerosi ruoli da gangster in film come “Training Day” è noto anche per essere solito condividere il suo amore per Gesù Cristo. Nel corso di una intervista con GQ Magazine, Washington ha parlato anche dei suoi valori cristiani, rivelando all’intervistatore … Leggi Tutto

Argomenti Biblici

CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo ...
Leggi Tutto
Ehi Dio! Ci sei?

Ehi Dio! Ci sei?

di Frank Foglio  -  Bellissima testimonianza di una famiglia italiana emigrata in America   -  Era 1925 la mia famiglia; la famiglia ...
Leggi Tutto
C'È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO

C’È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO

di BURKHARD VETSCH -  «Prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i ...
Leggi Tutto
Sermone: La Chiesa il Tempio di Dio

Sermone: La Chiesa il Tempio di Dio

​     Sermone di Agostino Masdea  -  1 Corinti 3  - "La Chiesa, il tempio di Dio". Da cosa ...
Leggi Tutto
LA FATALE RISPOSTA DI DIO

LA FATALE RISPOSTA DI DIO

di M. R. DeHaan -   “Ed egli dette loro quel che chiedevano, ma mandò la consunzione nelle loro persone.” Salmo ...
Leggi Tutto
SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

di  Stephen Witmer  -  Riuscire a capire la relazione tra la sovranità di Dio e la responsabilità umana è sempre ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti