FUI FORESTIERO E MI ACCOGLIESTE  –  Matteo 25:35  

di Roberto Bracco  “Signore, quando ti abbiamo veduto forestiero e ti abbiamo accolto? (vs. 38)   –   La domanda umile e sincera dei giusti ci rivela non soltanto la sorpresa di vedere e udire il Figliuolo dell’uomo sostituire o rappresentare i poveri e i bisognosi beneficati nelle più diverse occasioni e nelle più svariate necessità, ma ci rivela anche la modestia profonda che adorna coloro i quali operano il bene, sospinti veramente dall’ardore della carità.

Sembra quasi di udire la meraviglia dei giusti che esclamano: – Signore, non soltanto ignoravamo di aver prodigato il nostro affetto verso te, ma eravamo proprio ignari di aver compiuto un bene che sarebbe stato ricordato nell’eternità.

I giusti compiono le opere preparate da Dio per loro in una maniera tanto semplice e naturale da non notarla e da non farla notare. Con la stessa inconsapevole spontaneità con la quale respirano, così aprono la mano al povero o le labbra per l’afflitto; l’opera loro non è suggerita da nessun calcolo umano e non è provocata da nessuna finalità terrena.

L’amore è la natura del giusto e le opere sono il risultato concreto dell’amore; egli ama perché lo Spirito Santo ha sparso la carità nel suo cuore ed egli opera perché l’amore non può rimanere infecondo nella vita. I giusti risplenderanno come le stelle nel cielo dell’eternità perché il loro amore e le opere del loro amore non potranno estinguersi. Fuori del tempo e fuori del finito brilleranno della luce di Dio.

Oggi, molti, anche nel seno della cristianità, cercano di brillare e di farsi notare compiendo faticosamente opere benemerite. L’amore del cielo non è la fonte della loro ispirazione e dei loro impulsi perché la loro azione procede soltanto, e questo nel migliore dei casi, da un sentimento vago di benevolenza sociale.

Compiono l’opera e sanno di averla compiuta, e non sodisfatti di ciò si prodigano nel propagandarla con qualsiasi mezzo perché altri lo sappiano, perché tutti ne siano informati. Poveri illusi! L’opera portata a termine viene premiata soltanto, e non sempre, dal plauso umano che si spegne prima dell’opera stessa.

Ma Gesù Cristo ci insegna, con la parola e con l’esempio a vivere l’amore, l’amore puro, l’amore vero, l’amore dei giusti; l’opera dell’amore deve essere per il credente l’effetto spontaneo dell’esperienza interiore della grazia divina: egli deve agire, deve beneficare e deve sollevare semplicemente per assecondare quella potenza divina, quel fuoco celeste che sono stati posti nel suo cuore.

Dio vuol rinnovare la Pentecoste in un’effusione di Spirito Santo che sia un autentico battesimo di amore ma vuole anche che noi usiamo tutto quello che abbiamo ricevuto e realizzato nella semplicità della fede per compiere le opere preparate alla gloria del Suo Nome e per la benedizione dei nostri fratelli.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

UNA NUOVA SPERANZA

di Masdea Agostino  –  Ruth 1:1-7 –  i) Il libro di Ruth racconta la storia di due donne, una suocera e una nuora… e sebbene questo tipo di rapporto proverbialmente sembra sia difficile, queste due persone unirono la loro vita in un legame spirituale e di affetto sincero che lasciò un segno profondo nella storia d’Israele e nella storia del popolo di Dio. In questo brevissimo libro si …
Leggi Tutto

CRESCERE NELLA GRAZIA

 di AGOSTINO MASDEA – L’ultima delle esortazioni che l’apostolo Pietro indirizza ai credenti è anche l’ultimo verso del capitolo tre della sua seconda epistola. Questo capitolo è dedicato agli avvenimenti degli ultimi tempi e al ritorno del Signore. Nell’attesa del suo ritorno, Pietro esorta a stare fermi nella fede e ad  aspettare queste cose facendo in modo da “essere trovati da lui immacolati e irreprensibili, in pace”. Esortando alla …
Leggi Tutto

Opportunità per il Movimento Pentecostale

Un interessante articolo pubblicato negli anni 70 da “World Pentecostal” e ripreso dal periodico “Risveglio pentecostale”. Sebbene siano passati quasi quarant’anni, risulta di estrema attualità. Il giornale «Time» del 2 aprile di quest’anno apriva una serie speciale di articoli dal titolo: «Alcuni pensieri in seconda dell’uomo». La serie riportava documentazioni impressionanti che dimostravano come nell’ambito del comportamento umano, della religione, dell’educazione e della scienza, vi è oggi un’onda montante …
Leggi Tutto

mp3

Tutte le cose cooperano al bene  (Romani 8:28) …
Leggi Tutto

VENTO IN FACCIA

di A.W. Tozer  –  “Dio ti ha chiamato al fianco di Cristo” scrisse Samuele Rutheford, “ed il vento, in questo paese, è ora sul volto di Gesù; e siccome tu sei con Lui, non ti puoi certo aspettare d’essere sotto vento o sulla parte sollevata del pendio.”  Samuele Rutherford, con la sua grande capacità di fare un uso eccellente delle parole, anche nelle affermazioni più causali, cristallizza per noi uno …
Leggi Tutto

Quando i padri volgono i loro cuori verso i loro figli

  By Mark Ellis  –   Sembra sia stato solo ieri che stavo insegnando ai nostri figli ad andare in bici, giocare a calcio, fare delle escursioni con le guide indiane o boy scouts, e condividere felici momenti familiari con il nostro carrello-tenda da campeggio nei viaggi durante l’estate. Ora da quando i nostro ragazzi non vivono più con noi la casa è molto calma. Padri, voi solo avete …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

IL MINISTERIO CRISTIANO

IL MINISTERIO CRISTIANO

di  Roberto Bracco   -   Introduzione Capitolo 1 - Il Ministerio Spirituale Capitolo 2 - I Ministeri della Chiesa Capitolo 3 - Amministrazione Spirituale dei Doni Capitolo 4 - ...
Leggi Tutto
Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

  La testimonianza personale di John G. Lake dalla sua chiamata al ministerio della Guarigione Divina sarà, ne siamo certi, di grande benedizione per i visitatori del sito. Il suo ...
Leggi Tutto
CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo fascino; la storia dell’uomo che camminò con Dio e poi ...
Leggi Tutto
L’evangelizzazione comincia nella propria casa

L’evangelizzazione comincia nella propria casa

di Ruth Steelberg Carter  -  Qualcuno ha detto che «la sola religione che vale è quella praticata in casa» e questo è vero anche per l’evangelizzazione. Quando il Signor Gesù ...
Leggi Tutto
IL LAVORO NASCOSTO

IL LAVORO NASCOSTO

di DON MALLOUGH -  "Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù". - Giovanni 1:40  -   È strano come lo scrittore di ...
Leggi Tutto
L'AMORE È BENIGNO

L’AMORE È BENIGNO

di DAVID SKELTON  -  L' amore è paziente, è benigno. 1 Corinzi 13:4   -   L’amore non è solo passivo che sopporta ogni attacco, ma è anche attivo e fa ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti