PER LA SUA GRAZIA

di Agostino Masdea  –  Ma per la grazia di Dio sono quello che sono; e la sua grazia verso di me non è stata vana, anzi ho faticato piú di tutti loro non io però, ma la grazia di Dio che è con me. ( 1 Corinzi 15:10 ) a) Cos’è la grazia? E’ un favore immeritato che ci viene da Dio! Ma è più di questo: E’ la Sua misericordia che esercitata sopra di noi giorno dopo giorno, ci aiuta, ci fortifica, ci avvicina a Cristo, e fa crescere la nostra fede. E’ quell’intervento quotidiano di Dio nella nostra vita come credenti che ci fa realizzare la gioia della vita cristiana.

Paolo sta affrontando l’argomento della resurrezione. Egli cita gli Apostoli, Pietro, Giacomo, e tutti coloro ai quali Cristo si è manifestato. Poi dice “Infine, ultimo di tutti, apparve anche a me come all’aborto.” – Che grande umiltà in queste parole…

Io non ero degno, ero un peccatore, ho perseguitato la chiesa… ma misericordia mi è stata fatta e tutto ciò che è accaduto nella mia vita da quel giorno sulla via di Damasco, non è stato per i miei meriti, ma per la stupenda grazia di Dio.

E io sono quello che sono…

Questo vale anche per noi… Non meritavamo null’altro che la morte, a causa del nostro peccato, l’inferno…, ma GRAZIA CI E’ STATA FATTA.

1. – Anche noi possiamo dire con Paolo: IO SONO SALVATO PER GRAZIA (Efesi 1:7 – 2:8)

2. – SALDI E FERMI. Per la Sua GRAZIA (Romani 5:2)

3. – Sicurezza nella Sua grazia Rom. 3:24

4 – Fortificati dalla Sua grazia: Ma egli mi ha detto: “La mia grazia ti basta, perché la mia potenza è portata a compimento nella debolezza”. Perciò molto volentieri mi glorierò piuttosto delle mie debolezze, affinché la potenza di Cristo riposi su di me.

5. – AIUTATI NEL TEMPO OPPORTUNO: Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, affinché otteniamo misericordia e troviamo grazia per ricevere aiuto al tempo opportuno.

6. – – Servire il Signore per GRAZIA: A me, il minimo di tutti i santi, è stata data questa grazia di annunziare fra i gentili le imperscrutabili ricchezze di Cristo, (Efesi 3;8)

Meravigliati e stupiti come Paolo, che fra tanti, Dio abbia scelto proprio noi… meravigliati che la Sua grazia ci sostiene ancora e ci porta avanti, meravigliati dai risultati che questa grazia produce in noi.

Conclusione: Non sempre andrà tutto bene. Delusioni da parte degli uomini ne incontreremo ancora, la salute potrebbe vacillare da un giorno all’altro, le sorprese della vita non sempre sono gioiose… difficoltà verranno anche in futuro… MA UNA CERTEZZA C’E’ NELLA NOSTRA VITA: LA GRAZIA DI DIO NON VERRA’ MAI MENO. Sarà sufficiente sempre a farci superare le difficoltà, scalare le montagne, vincere le battaglie e supplire ad ogni nostro bisogno.

Tutto può fallire e venire meno, ma mai la SUA GRAZIA: Egli ce lo ha promesso. Questa è la nostra viva speranza.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

PERCHÉ SONO PENTECOSTALE

di   Luis H. Hauff –  Recentemente mi è stato chiesto di parlare sulle credenze dottrinali delle Assemblee di Dio ad una classe dell’Università di Redlas. L’interesse generale verteva su ciò che distingue le Assemblee di Dio dalle altre denominazioni: il parlare in altre lingue. Dissi alla classe che la mia fede nella Pentecoste è basata sul fatto che il parlare in lingue, secondo come lo Spirito dà da …
Leggi Tutto

IL MISTERO E IL MINISTERO DELLA PREGHIERA

di Roberto Bracco   –   Quante volte il Signore Gesù ha esortato i suoi discepoli alla preghiera? Perché la preghiera ha occupato un posto così importante nella vita e negli ammaestramenti del figliuolo di Dio? Vi siete mai posto queste domande? Ogni cristiano dovrebbe porsele e rispondere ad esse e, così facendo, si accorgerebbe di non essere perfettamente fedele al volere divino, nella pratica della preghiera …
Leggi Tutto

COSA SIGNIFICA ESSERE UN SERVO

di Brian L. Harbour  –  Dopo la conversione, molti credenti si chiedono: “E adesso? Ora che sono stato riscattato dalla schiavitù di Satana e liberato dal peso dei miei peccati, cosa devo fare?”. Nell’introduzione della sua epistola a Tito, Paolo dà una risposta a questo interrogativo coll’appellativo che applicava a sé stesso. Lui si definiva: “Servo di Gesù Cristo”. Diverse parole greche hanno il significato di servo. “Diaconos” …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 13 Gennaio 2013

Agostino Masdea: VITA SOPRANNATURALE (Giovanni 10:10) …
Leggi Tutto

FRANCHEZZA

di Roberto Bracco  –  Nell’esercizio del ministero e del servizio, cristiano la “franchezza” rappresenta una caratteristica positiva, anzi un elemento indispensabile, ma dobbiamo saperla individuare per essere certi di non sostituirla con quei surrogati perniciosi che vengono abbondantemente offerti dalla natura umana. “Franchezza” vuol dire esercizio della libertà e quando ci riferiamo alla “franchezza” espressa nella vita e nel servizio cristiano parliamo della completa liberazione dalla timidezza, dalla …
Leggi Tutto

Perseverare nella Parola di Dio

di Roberto Bracco  –  “Se perseverate nella mia Parola…” (Giovanni 8:31)  –  Questo passo dell’Evangelo di Giovanni ci fa comprendere tre cose di grande importanza : – Per essere veramente discepoli di Gesù bisogna perseverare nella sua parola. – Mediante la perseveranza nella sua parola si giunge alla conoscenza della verità. – La conoscenza della verità produce la conquista della libertà. La prima cosa ci dice chiaramente che …
Leggi Tutto

Dio vuole salvare il peccatore

di JACK HAYFORD  –  L’onestà verso Dio è una premessa indispen­sabile per una preghiera efficace. Se non ri­spettiamo questa premessa corriamo il rischio di finire nella trappola che Satana, il nostro nemico mortale, è sempre pronto a tenderci. Finiremo quindi per cadere in un circolo vi­zioso che renderà la nostra vita spirituale as­solutamente inefficiente. Se ci troviamo in questa situazione, ci chiederemo inevitabil­mente: »Come posso permettermi di pregare, …
Leggi Tutto

POTENZA

di  ROBERTO BRACCO  –  “Riceverete potenza”! (Atti 1:8)  Le parole di Gesù avevano un preciso significato per i di- screpoli che le udirono e le ascoltarono; raccolti nell’Alto Solaio rimasero in atte­sa non di sensazioni od emozioni, ma di quella virtù che poteva renderli testimoni di Cristo, della Sua morte, della Sua re­surrezione ed essi ricevettero esattamen­te quello che attendevano dal Cielo. I testimoni di Cristo furono spesso i mar­tiri …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti