C’E’ SPERANZA PER LE NAZIONI E PER IL MONDO?

di AGOSTINO MASDEA – Questo è un tempo di straordinario cambiamento. Come non mai prima. La storia dell’umanità è una storia di cambiamenti: demografici, tecnologici, religiosi, sociali, politici, economici. La differenza rispetto al passato è che oggi questi cambiamenti avvengono a velocità supersonica.

Dal modo di vestire alle automobili, dalla musica all’arredamento della casa… tutto è in evoluzione, tutto procede speditamente.  Cambia anche il clima.   Tutto sembra   nuovo… ma da un altro punto di vista non c’è niente di nuovo sotto il sole.

Perché dopo millenni l’uomo rimane lo stesso; il cuore dell’uomo è malvagio quanto lo era al tempo in cui Geremia lo descriveva così: Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa e insanabilmente malato; chi lo può conoscere?  L’uomo rimane sempre peccatore e egoista, l’uomo rimane perennemente insoddisfatto. La tecnologia, il progresso, la posizione economica, il benessere di cui oggi, almeno in parte gode, non lo rende felice, non colma il vuoto che egli ha nel suo cuore.

Così molti cercano di sfuggire alla noia e all’insoddisfazione seguendo le mode più stravaganti, sposando filosofie e religioni bizzarre, cercando di provare nuove emozioni nelle cose estreme … ma continuano a vagare in un deserto di aridità spirituale e di vanità infinita.

Il salmista esprime con queste parole pronunciate 2500 anni fa, che sono nello stesso tempo una preghiera e una dichiarazione allarmante: “È tempo che tu operi, o Eterno; essi hanno annullato la tua legge.”  (Salmo 119:126)

Ci può essere speranza per il futuro? Ci può essere speranza per i nostri figli e le nuove generazioni? Ci può essere speranza per l’Italia e per le nazioni? Il tentativo dell’uomo, attraverso le sue più importanti istituzioni, come l’Onu, la Nato, l’Unione Europea, il G8, G20, ecc., di risolvere i grandi problemi che affliggono l’umanità, è destinato ad avere successo e garantire pace e prosperità alle generazioni future, a costruire un mondo migliore? Possiamo essere ottimisti o pessimisti?

Cosa dice la Bibbia su questo argomento? La Scrittura ci assicura che sebbene Dio sia stato estromesso e allontanato dalle nazioni, EGLI ANCORA SIEDE SUL SUO TRONO! Il destino dell’umanità è comunque nelle Sue mani. Gli è stato chiesto di non intromettersi, e Lui gentilmente si è messo da parte, ma non sarà per sempre così. Ecco perché la risposta che noi diamo alla domanda iniziale è: “LA SPERANZA DELLE NAZIONI E’ SOLO GESU’ CRISTO”!

Nei vangeli leggiamo cosa Egli fece durante il Suo ministero terreno:grandi folle lo seguirono, ed egli li guarì tutti”, fece del bene a tutti, apri gli occhi ai ciechi, fece camminare gli zoppi, risuscitò i morti… guarì i lebbrosi, scaccio i demoni.  Ma soprattutto predicò IL VANGELO.

Poi lo arrestarono, lo accusarono ingiustamente, lo processarono in un processo – farsa, e infine, lo crocifissero. Crocifissero il Figlio di Dio. Ma la morte non poté trattenerlo. Il messaggio del Vangelo si basa su una tomba vuota: EGLI E’ RISORTO! E ora vive…

C’è un altro aspetto che ci fa dichiarare che Egli è la speranza delle nazioni. Ma prima permettetemi di aggiungere una cosa importante: La salvezza, la speranza, questo ineffabile dono prima che sia applicato in modo ampio alle nazioni, in senso generale, è LA SPERANZA DI OGNI UOMO IN SENSO INDIVIDUALE. Tu sei prezioso agli occhi di Dio… Egli salva gli individui, e tanti individui salvati formano famiglie, comunità, paesi e infine nazioni salvate.

CONCLUSIONE: Cosa accadrà il giorno che Dio deciderà di dire basta e interverrà per risolvere definitivamente il problema? Ora è una cosa stranissima che nessuno ne parli, perché la bibbia dice tanto, tantissimo di quel giorno: “Il giorno del Signore”!  Succederà, e questo è rivelato in ogni pagina della sacra scrittura, CHE GESU’ CRISTO TORNERA’ DI NUOVO E REGNARA’ PERSONALMENTE SU TUTTA LA TERRA. Non per l’eternità, ma per un periodo abbastanza lungo. La Bibbia parla di 1000 anni. Cosa accadrà: IL REGNO DI DIO VERRA’ SULLA TERRA E LA VOLONTA’ DI DIO SARA FATTA IN TERRA COME E’ FATTA NEL CIELO.

KINGDOM

Tutto cambierà, e tutto tornerà come era al principio. Prendo un solo passo della scrittura che parla di quel giorno: “La giustizia sarà la cintura dei suoi lombi, e la fedeltà la cintura dei suoi fianchi.  (Cristo).  Il lupo abiterà con l’agnello e il leopardo giacerà col capretto; il vitello, il leoncello e il bestiame ingrassato, staranno insieme e un bambino li guiderà. La vacca pascolerà con l’orsa, i loro piccoli giaceranno insieme, e il leone si nutrirà di paglia come il bue. Il lattante giocherà sulla buca dell’aspide, e il bambino divezzato metterà la sua mano nel covo della vipera. Non si farà né male né distruzione su tutto il mio monte santo, poiché il paese sarà ripieno della conoscenza dell’Eterno, come le acque ricoprono il mare. In quel giorno avverrà che la radice di Isai (Cristo) si ergerà come una bandiera per i popoli; le nazioni lo cercheranno, e il luogo del suo riposo, sarà glorioso.”

Ecco con questa parola, “glorioso”, concludo questa breve meditazione perché illustra ciò che caratterizzerà non il futuro immediato, ma l’eternità dei figli di Dio.

Poiché io conosco i pensieri che ho per voi”, dice l’Eterno, “pensieri di pace e non di male, per darvi un futuro e una speranza. (Geremia 29:11) QUESTA SPERANZA E’ ANCHE PER TE.

 

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

CORO ALFA OMEGA

Registrazione di un canto durante una riunione di culto. CORO ALFA OMEGA  Vieni e  “LODALO”  insieme a noi, tutte le domeniche sera, ore 18 …
Leggi Tutto

DAI SERMONI DI ROBERTO BRACCO

SCEGLIETE OGGI CHI VOLETE SERVIRE  (Giosuè 24) …
Leggi Tutto

LE RISPOSTE DIO SARANNO PRECISE COSI COME LO SONO LE NOSTRE PREGHIERE

di Charles G. Finney.  –    Voglio ricordare alcune cose che una persona deve fare, se vuole che vengano esaudite le preghiere. Deve pregare per un qualcosa di definito (Marco 11:23-24; 10:51). Deve avere davanti alla propria mente una chiara visione di ciò che vuole. Invece di pregare per qualcosa di definito molte persone pregano per ciò che li passa per la mente in quel momento. Questa non è …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: IO NON TI ABBANDONERO’ PERCHE’ SONO FELICE CHE TU MI APPARTIENGA

Poiché l’Eterno non abbandonerà il suo popolo, per amore del suo grande nome, perché è piaciuto all’Eterno di farvi il suo popolo. (1 Samuele 12:22) Molte persone vivono nella continua paura che possano essere abbandonati in qualsiasi momento. Alcuni si sentono in questo modo perché sono stati delusi in passato, mentre altri semplicemente non vivono con un profondo senso di appartenenza a qualcosa o a qualcuno. Amo questa …
Leggi Tutto

La Religione chi il diavolo ti vuole dare

“E Faraone chiamò Mosè e disse: Andate, servite al Signore; solo le vostre greggi e i vostri armenti saranno fatti restare; le vostre famiglie anche andranno con voi” (Esodo 10:24).  Presentazione Capitolo 1 – Il diavolo non ti impedirà di avere una religione Capitolo 2 –   Una religione nel mondo Capitolo 3 – Una religione vicina al mondo Capitolo 4 – Una religione con gli affetti del mondo Capitolo 5 – Una religione con i beni del mondo Capitolo …
Leggi Tutto

CASA O TENDA

Sappiamo infatti che se questa tenda che è la nostra dimora terrena viene disfatta, abbiamo da Dio un edificio, una casa non fatta da mano d’uomo, eterna, nei cieli. Perciò in questa tenda gemiamo, desiderando intensamente di essere rivestiti della nostra abitazione celeste, se pure saremo trovati vestiti e non nudi. Poiché noi che siamo in questa tenda, gemiamo, oppressi; e perciò desideriamo non già di essere spogliati, …
Leggi Tutto

UN SEGRETO SULLA GRAZIA

di Max Lucado  –  Ecco un segreto sulla GRAZIA:  dieci piccole parole che spiegano tutto quello che c’è da sapere: “Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?” (Romani 8:28). Da un lato questo concetto può sembrare cosi semplice, in realtà, queste parole contengono un significato veramente profondo. Esaminiamo attentamente le quattro parole di questo versetto. Leggete lentamente la frase: “Dio è per noi”. Fate una …
Leggi Tutto

IL MIO AMICO E PADRE PERFETTO

di Nicky Cruz  –  Ancora oggi sono un piccolo bimbo sofferente dentro di me, e Dio è ancora mio Padre. Ovunque vada, mi assicuro che cammini affianco a me, che mi tenga la mano e mi conduca. Quando inciampo e cado, Egli si protende verso me e mi rialza. Scuote la polvere dalle mie vesti, bacia le ferite e poi prosegue con me lungo il cammino. Quando faccio …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti