COSA VUOL DIRE “ESSERE SALVATO”.

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. (Giovanni 3: 16-17 )   –   Gesù pronunciò queste parole in una conversazione con un importante personaggio religioso del suo tempo. Nicodemo era un dottore della legge, un fariseo. Gesù dice a quell’uomo in modo molto chiaro, che Egli è venuto nel mondo per offrire la salvezza a tutti gli uomini. La salvezza è un soggetto di vitale importanza per ogni per ogni uomo che vive sulla faccia della terra, a prescindere dalla religione che professa, dalla razza a cui appartiene, o dal suo stato sociale.  La nostra scelta o decisione riguardo alla nostra salvezza determinerà dove trascorreremo l’eternità.

Permettete per un istante che io possa spiegare cos’è la salvezza. Questo perché la terminologia biblica non sempre di primo acchito è chiara a chi non conosce il contesto della Sacra Scrittura. Ciò che voglio dire è che le cose che diciamo potrebbero generare confusione in coloro che non conoscono il significato biblico di concetti come la “salvezza”, la “grazia” ecc.

Cosa vuol dire  Gesù quando dice che Egli “non è venuto nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo, per mezzo di lui, possa essere “salvato”?  Cosa significa “salvato”?

Questo termine deriva dalla parola greca ” sozo “, che significa
letteralmente, soccorrere, proteggere, aiutare, salvare da un pericolo o dalla morte.

Per esempio, se qualcuno sta annegando, morirà, a meno che qualcun altro non intervenga e lo salvi. A volte chi lo fa  rischia o perde addirittura la sua vita.

Un altro esempio: un ostaggio, in mano a dei terroristi, sarà ucciso… la sentenza di morte sarà eseguita. Poi qualcuno si offre come sostituto. L’ostaggio viene liberato e l’altro muore al suo posto. Gli ha salvato la vita…

Questo è ciò che Gesù dice a Nicodemo; io sono venuto per salvare coloro che sono perduti… cioè coloro che sono spiritualmente morti, destinati dopo questa vita, ad un’eterna separazione da Dio, in un luogo che la bibbia chiama “inferno”. La Bibbia dice che ogni uomo, nel suo stato naturale, è un peccatore, e quindi è perduto.  Romani 3:23 emette la triste sentenza: “tutti hanno peccato… e quindi sono privi della gloria di Dio”, cioè perduti.  Infatti aggiunge S. Paolo al cap. 6 della stessa lettera, vs 23: “il salario del peccato è la morte”   A meno che una persona non venga “salvata” morirà nel suo peccato e passerà l’eternità in un luogo di separazione da Dio.

Ecco allora il Vangelo: il rimedio di Dio al destino di perdizione dell’uomo. La buona notizia: c’è speranza, c’è salvezza possibile per ogni uomo, e questa salvezza si chiama Cristo Gesù.

Gesù è Colui che per salvare noi è morto al posto nostro. Egli ha dato la Sua vita per noi. Egli è il sostituto dell’ostaggio che era condannato a morte… tu ed io siamo quell’ostaggio. Gesù ha scelto di sostituirsi e te perché possa vivere eternamente. Questo è il Vangelo. Può Dio salvare anche te? Certamente! Cosa devo fare per avere vita eterna, per essere salvato?

La salvezza non è altro che l’incontro tra l’amore di Dio e la fede del credente. “Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il Suo unico Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca ma abbia vita eterna.”

Al duro e rude carceriere che fece questa stessa domanda all’apostolo Paolo, ricevette questa risposta: “Credi… credi nel Signore Gesù e sarai salvato tu e la casa tua”. Dio salva ancora oggi, Egli vuole salvare anche te… ricevi il Suo amore, che è personificato  nel Suo Figlio Gesù Cristo e credi con tutto il tuo cuore in ciò che Egli ha fatto per te e sarai salvato.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Un nuovo passo avanti della medicina.

2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei …
Leggi Tutto

VAI, IO MANDO TE!

di MIKE BROWN  –  Il cuore di Dio è un cuore missionario. Egli desidera che il popolo che ha creato viva con Lui per sempre. Questo è il primo motivo per cui ci ha creato, affinché potessimo avere comunione con Lui, conoscerlo e così essere Suoi. Ciò era, ed è il Suo cuore. Egli, dopo tutto, è chiamato il Padre celeste.  La caduta dell’uomo non ha cambiato le …
Leggi Tutto

Crescita spirituale

di Agostino Masdea   –   “Colui che ha cominciato un’opera buona in voi, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù”. (Filippesi 1:6) La Parola di Dio mette il credente davanti all’ineluttabile necessità di un costante cambiamento. Non solo un cambiamento iniziale, alla conversione, ma una trasformazione progressiva operata dallo Spirito Santo nella misura in cui il credente si arrende alla Sua opera.  A Nicodemo Gesù …
Leggi Tutto

BIOGRAFIE: GEORGE MULLER

George Müller nacque in Prussia il 27 settembre 1805 e venne allevato nella cittadina di Heimersleben, dove suo padre era un esattore delle tasse. Benché questi provvedesse generosamente per lui, George rubava soldi in continuazione e ne spendeva la maggior parte in donne e birra. Può apparire strano il fatto che decidesse di studiare teologia all’università di Halle, conoscendo un po’ il suo carattere irreligioso, ma a quel tempo …
Leggi Tutto

RIGUARDANDO A GESU'

di  AGOSTINO MASDEA  –  “…deposto ogni fascio, e il peccato che è atto a darci impaccio, corriamo con perseveranza il palio propostoci,  riguardando a Gesù, capo, e compitor della fede; (Ebrei 12:1-2) (Diodati)   –   La lettera agli Ebrei ci mostra la gloria di Cristo attraverso la storia del popolo di Dio, l’Antico Testamento, cioè il tempo di preparazione per la salvezza. Ci rivela come nessun altro libro del N.T …
Leggi Tutto

IL FUTURO DI ISRAELE

Sebbene questo articolo sia stato pubblicato 12 anni fa dalla rivista “Ethos”, alla luce degli ultimi avvenimenti in Israele, il soggetto trattato è attuale più che mai .   di Siegfried Schlieter  –  Tentativo di analisi di testi profetici e affermazioni politiche del presente.  Gli avvenimenti in e intorno ad Israele suscitano la domanda: Israele, così come lo conosciamo e lo vediamo agire oggi, è identificabile con l’Israele descritto …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

"La santificazione"

“La santificazione”

Sermone predicato nella chiesa Evangelica di via Anacapri 26 – Roma – trascritto in forma integrale.  -    Alleluia! La ...
Leggi Tutto
CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo ...
Leggi Tutto
SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

di H. CARTER  -  La storia di Sansone, l’uomo forte consacrato a Dio, contiene un insegnamento utile a tutti. È il ...
Leggi Tutto
LA FEDE E LE OPERE

LA FEDE E LE OPERE

 Studio Biblico del Pastore R. BRACCO (inedito)   - 1)      CHE COS’È LA FEDE: Introduzione: Per approfondire il tema, sempre ...
Leggi Tutto
IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

di ROBERTO BRACCO  -  Ogni volta che il libro degli Atti si sofferma a descrivere il battesimo nello Spirito, la ...
Leggi Tutto
Testimonianze da Azusa Street 

Testimonianze da Azusa Street 

di A. W. Orwig  -   A.W Orwig, ex ministro metodista, battezzato nello Spirito Santo nella missione di Azusa Street, nel ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti