Meditazione del giorno: Un posto preparato per te

di BILL BRIGHT  –  E quando sarò andato e vi avrò preparato il posto, ritornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io siate anche voi.”  (Giovanni 14:3).  –   Recentemente il mio novantatreenne anziano padre è andato a stare con il Signore. Sebbene fossi rattristato al pensiero che non l’avrei mai più rivisto in questa vita, e un pò ho pianto di dolore per me stesso, nello stesso tempo ho gioito sapendo che, pur essendo assente nel corpo egli è presente con il Signore.

Mio padre ora gioisce nella presenza del nostro meraviglioso Dio e Salvatore . Un giorno sarà raggiunto da mia madre (che vive ancora e ha 93 anni), da tutti i miei fratelli e sorelle che hanno dichiarato la loro fede in Cristo, e da moltitudini di altre persone care, amici e santi per trascorrere l’eternità in quel luogo che “occhio non ha visto, e orecchio non ha udito … quel che Dio ha preparato per coloro che lo amano .”

“Non riesco a pensare a ciò che ci ritroveremo a fare in cielo”, rifletté Martin Lutero. “Niente cambiamenti, nessun lavoro, né mangiare, né bere, niente da fare.”  “Sì,” rispose un amico: “Signore, mostraci il Padre e ci basta .” “Perché, ovviamente, “disse Lutero , “quella visione ci darà fin troppo da fare!”

Gioia delle gioie, a me e a voi, non solo ci è stato dato motivo e potenza per vivere una abbondante vita soprannaturale – per lo Spirito Santo che dimora in noi – ma ci è stato anche promesso un posto nella Sua presenza quando questa vita finirà. E, come Lutero aveva realizzato, lì noi  adoreremo Dio faccia a faccia per tutta l’eternità .

Non abbiamo bisogno di conoscere esattamente come sarà il cielo, abbiamo bisogno solo di sapere chi ci sarà lì – il nostro Signore Gesù Cristo stesso. Questa garanzia e questa anticipazione dovrebbe motivarci a vivere il tipo di vita soprannaturale che porti a caricarci e interessarci dei bisogni degli altri, momento dopo momento, giorno dopo giorno.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Lezioni alla scuola della preghiera
    In Devotional
    by  Arthur  Tappan Pierson  –   Colui che va nella presenza di Dio con fretta, e velocemente esprime un paio di richieste formali per poi ritornare alla cura delle cose esteriori, non fa in tempo a dimenticare ciò che rimane all’esterno, e ad imprimere in se ciò che c’è all’interno del stanza segreta. Non prende tempo a fissare lo sguardo della sua mente su ciò che è invisibile ed eterno. Molti dei cosiddetti “uomini di preghiera” non hanno mai per davvero una volta incontrato e visto Dio nel segreto. Related posts: Meditazione del giorno: Ma la preghiera… Meditazione del giorno: Poca preghiera, vita [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • “CARISMATICI”
    di Roberto Bracco  –  «Fiumi di acqua viva sgorgheranno dal suo seno… » (Giovanni 7:38) Con questa potente espressione Gesù ha definito l’esperienza dei credenti ripieni di Spirito Santo; la frase chiarisce in maniera precisa e dettagliata il miracolo annunciato dal Signore ed offre quindi dei riferimenti dottrinali che non possono essere ignorati dalla teologia cristiana. Il « credente» che « riceve » (v. 39) lo Spirito non può « non» essere una « sorgente » generosa. E’ evidente che il riferimento è relativo non ad una qualsiasi esperienza spirituale, ma proprio a quella che comunemente definiamo « esperienza pentecostale »; infatti sia Pietro in Gerusalemme che Paolo in Efeso si riferivano proprio a questa esperienza quando dissero: «… e voi riceverete il dono dello […]
  • LA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO
    Il Risveglio della Pentecoste è la risposta di Dio ai bisogni degli ultimi giorni. Noi viviamo in giorni di grande potenza : potenza politica, meccanica, nucleare e potenza demoniaca. La violenza s’accresce ogni giorno nel mondo. La potenza dello Spirito Santo è per noi, essa ci appartiene. Sta a noi che abbiamo ricevuto il battesimo dello Spirito Santo di utilizzare questa potenza di Dio, fino al suo pieno rendimento. Questa è la potenza: l’amore che perdona, l’amore che ci porta alla vittoria, l’amore che opera. E’ interessante vedere come la potenza dello Spirito Santo è stata manifestata al tempo del Vecchio e del Nuovo Testamento. Potenza Fisica. Canalizzata in potenza fisica nella forza di Sansone. Sopra di lui agiva lo Spirito Santo ed egli lacerò il leone, come se avesse […]
  • FUOCO CONSUMANTE
    di – Jim Cymbala    –  Gesù non ha mai battezzato nessuno con acqua. Perché? Perché il battesimo che Lui avrebbe ministrato sarebbe stato il battesimo dello Spirito Santo e col fuoco (leggere Luca 3:16). Non confondete queste parole come a voler indicare due battesimi, uno con lo Spirito e uno col fuoco.  Al contrario, Luca stava usando l’immagine del fuoco come simbolo che rappresenta lo Spirito, per descrivere un unico battesimo. Gesù battezza con il fuoco consumante dello Spirito Santo. Se accendi un fiammifero e dai fuoco ad un pezzo di legno, il fuoco penetrerà dentro il legno. Questo è ciò che lo Spirito Santo fa nelle nostre vite. Egli va al di là delle apparenze superficiali per penetrare fin dentro alle radici del nostro essere. Lo Spirito non mette dei semplici […]
  • IL POTENTE MI HA FATTO GRANDI COSE
    di Agostino Masdea   –   E Maria disse: »L’anima mia magnifica il Signore, e lo spirito mio esulta in Dio, mio Salvatore, perché egli ha avuto riguardo alla bassezza della sua serva, poiché ecco d’ora in poi tutte le generazioni mi proclameranno beata, perché il Potente mi ha fatto cose grandi, e Santo è il suo nome! (Luca 1: 46-49) Sono parole meravigliose. Se queste parole non fossero state riportate mancherebbe alla scrittura una delle pagine più belle. Sono parole espresse con semplicità da una giovane ragazza ebrea, una semplice ragazza che fu scelta da Dio per un compito importante, particolare e glorioso. Ci sono ruoli, doni, ministeri che Dio assegna agli uomini e che si trasmettono da una generazione all’altra, da un uomo ad un altro uomo che […]
  • Promessa per oggi: La Mia bontà ha più valore della vita
    Poiché la tua benignità vale più della vita, le mie labbra ti loderanno. (Salmo 63:3)  –  In questa promessa, il salmista fa una dichiarazione sulla straordinaria bontà di Dio e di come il suo amore vale più della vita stessa. Lo scrittore continua dicendo che l’unica risposta adeguata ad un amore così meraviglioso è quella di vivere la vita rispondendo all’amore di Dio  presentando a Lui i nostri corpi come sacrificio vivente. Credo davvero che ogni persona sulla terra è stata creata per rispondere all’amore.  1 Giovanni 4:19 ci dice che noi lo amiamo perché egli ci ha amati per primo. Dio prende l’iniziativa e noi dobbiamo corrispondere. Quando cominciamo veramente a ricevere la sua benignità in ogni settore della nostra vita, l’unica risposta adeguata è […]
  • IL GRANELLO DI FRUMENTO
    Se il granel di frumento caduto in terra non muore, rimane solo; ma se muore, produce molto frutto.  (Giovanni 12: 24) Gesù stesso era quel «granello di frumento». Egli è caduto nel terreno; è morto; come risultato della Sua morte sacrificale sul Calvario, il Suo seppellimento nella tomba, la Sua resurrezione la mattina di Pasqua; è stata compiuta la promessa della redenzione del mondo e questo era il piano e lo scopo di Dio per il Suo figliuolo (Atti 2:23). Ora, è il piano e lo scopo di Dio che tutti i Suoi figliuoli per fede in Cristo muoiano, non per il peccato del mondo, per la liberazione dall’egoismo, che è sempre in opposizione a Dio.  Dobbiamo essere liberati dal legame dell’« io », ma possiamo esserlo solo se ci facciamo crocifiggere con il Cristo, moriamo della Sua […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti