Meditazione del giorno: Un posto preparato per te

di BILL BRIGHT  –  E quando sarò andato e vi avrò preparato il posto, ritornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io siate anche voi.”  (Giovanni 14:3).  –   Recentemente il mio novantatreenne anziano padre è andato a stare con il Signore. Sebbene fossi rattristato al pensiero che non l’avrei mai più rivisto in questa vita, e un pò ho pianto di dolore per me stesso, nello stesso tempo ho gioito sapendo che, pur essendo assente nel corpo egli è presente con il Signore.

Mio padre ora gioisce nella presenza del nostro meraviglioso Dio e Salvatore . Un giorno sarà raggiunto da mia madre (che vive ancora e ha 93 anni), da tutti i miei fratelli e sorelle che hanno dichiarato la loro fede in Cristo, e da moltitudini di altre persone care, amici e santi per trascorrere l’eternità in quel luogo che “occhio non ha visto, e orecchio non ha udito … quel che Dio ha preparato per coloro che lo amano .”

“Non riesco a pensare a ciò che ci ritroveremo a fare in cielo”, rifletté Martin Lutero. “Niente cambiamenti, nessun lavoro, né mangiare, né bere, niente da fare.”  “Sì,” rispose un amico: “Signore, mostraci il Padre e ci basta .” “Perché, ovviamente, “disse Lutero , “quella visione ci darà fin troppo da fare!”

Gioia delle gioie, a me e a voi, non solo ci è stato dato motivo e potenza per vivere una abbondante vita soprannaturale – per lo Spirito Santo che dimora in noi – ma ci è stato anche promesso un posto nella Sua presenza quando questa vita finirà. E, come Lutero aveva realizzato, lì noi  adoreremo Dio faccia a faccia per tutta l’eternità .

Non abbiamo bisogno di conoscere esattamente come sarà il cielo, abbiamo bisogno solo di sapere chi ci sarà lì – il nostro Signore Gesù Cristo stesso. Questa garanzia e questa anticipazione dovrebbe motivarci a vivere il tipo di vita soprannaturale che porti a caricarci e interessarci dei bisogni degli altri, momento dopo momento, giorno dopo giorno.

I commenti sono chiusi.