Ricordandoci che Dio è fedele

chuck-swindoll

di Charles R. Swindoll –  “Ricordati della mia afflizione e del mio vagare, dell’assenzio e dell’amarezza. L’anima mia se ne ricorda del continuo ed è abbattuta dentro di me. Questo voglio richiamare alla mente e perciò voglio sperare. E’ una grazia dell’Eterno che non siamo stati interamente distrutti, perché le sue compassioni non sono esaurite. Si rinnovano ogni mattina; grande è la tua fedeltà” (Lamentazioni 3:19-23). –  Signore Dio, grazie per essere più di un amico. Grazie perché la Tua mano è costantemente posata su di noi, grazie perché le Tue compassioni si rinnovano ogni mattina e grazie ancora per la grande Tua fedeltà. Grazie per non averci mai lasciato anche quando avremmo dovuto essere respinti e lasciati a noi stessi, per non averci abbandonato quando lo meritavamo. Grazie per essere rimasto fedele alla Tua Parola. Grazie per aver sempre mantenuto la promessa che chiunque venga a Te non sarà mai cacciato via. Grazie per il buon Pastore, per i Tuoi servi, per la Tua bontà e la Tua misericordia che non ci abbandonano mai. Nella Tua immensa fedeltà, riceverai tutti coloro che vengono a Te.

Preghiamo per coloro che sono fuggiti via da Te. Chiediamo che Tu li possa presto vincere di nuovo a Te attraverso la Tua compassione e la Tua misericordia. Ti chiediamo che possano percepire la Tua fedeltà oh Dio e che attraverso questa sola percezione possano essere attirati a te come una calamita.

Nel nome di Cristo, il nostro Salvatore, chiediamo tutto questo. Amen.

I commenti sono chiusi.