Meditazione del giorno: Io ti cerco All’alba

E. M. Bounds  –  Gli uomini che hanno fatto di più per Dio sono quelli che si ponevano di buon’ora in ginocchio. Colui che sciupa in altre attività diverse dalla ricerca di Dio il primo mattino, le possibilità che esso offre e la sua freschezza, non andrà molto lontano nella ricerca di Dio durante il resto della giornata. Se Dio non occupa il primo posto nei nostri pensieri e nei nostri atti del mattino, sarà all’ultimo posto per il resto della giornata.  Il levarsi di buon mattino per pregare è effetto dell’ardente desiderio che ci spinge a ricercare Iddio. L’indifferenza al mattino è indice di un cuore indifferente. Il cuore che è tardo nel ricercare Iddio al mattino ha perso il suo gusto per Dio. Il cuore di Davide ardeva per Dio. Aveva fame e sete di Lui, e perciò Lo ricercava di buon mattino, prima dello spuntar del giorno. Il letto ed il sonno non potevano incatenare la sua anima nel suo ardore per Lui. Cristo bramava la comunione con Dio, e levatosi di buon mattino si recava sul monte a pregare. Quando si sarebbero risvegliati, vergognosi della loro indolenza, i discepoli sapevano dove trovarlo. Potremmo continuare con un elenco di uomini che hanno possentemente impressionato il mondo per il Signore; li troveremmo sempre di buon’ora alla ricerca di Dio.

Un desiderio delle cose del Signore che non riesce a spezzare le catene del sonno è debole cosa e non farà molto bene per il Signore dopo che avrà soddisfatto pienamente se stesso. Il desiderio delle cose di Dio che si tiene tanto indietro al diavolo ed al mondo all’inizio del giorno, non riuscirà mai a riguadagnare il terreno perduto.

Non è semplicemente il levarsi di buon’ora che pone gli uomini in prima fila e li fa generali degli eserciti celesti, ma l’ardente desiderio che agita e spezza tutte le catene della soddisfazione dei propri piaceri. Ma Tesser mattinieri dà sfogo, accrescimento e forza al desiderio. Quando si resta a letto, concedendosi riposo, il desiderio viene smorzato. Il desiderio risveglia e mette in movimento. Questo atteggiamento e questa azione danno alla fede la presa su Dio, ed al cuore la più soave completa rivelazione di Dio. Questo vigore di fede e pienezza di rivelazione rende santi per eccellenza e l’alone dei santi uomini di Dio è pervenuto fino a noi e noi abbiamo partecipato alla gioia della loro conquista. Noi ci riempiamo di gioia, ma non produciamo nulla del genere. Eleviamo loro magnifiche tombe, scriviamo i loro epitaffi, ma facciamo ben attenzione a non seguire il loro esempio.

Abbiamo bisogno di una generazione di predicatori che cerchino Iddio, ma di buon mattino, che offrano a Dio la freschezza e la rugiada della loro fatica ottenendo in cambio il vigore e la pienezza della sua potenza perché Egli sia come la rugiada apportatrice di gioia e di forza nonostante il calore e la fatica della giornata. La nostra pigrizia nei confronti di Dio costituisce il nostro maggior peccato. I figli di questo mondo sono molto più savi di noi. Essi sono intenti all’opera di buona ora e ad ora tarda, mentre noi invece non cerchiamo Iddio con ardore e diligenza. Solo chi segue Iddio con impegno Lo raggiungerà e solo l’anima che Lo segue di buon mattino può seguirlo da vicino.

da  “La potenza della preghiera”.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Spingi e basta...!

(anonimo)  Una notte un uomo stava dormendo nella sua capanna, quando all’improvviso la sua stanza si riempì di luce, e Dio apparve. Il Signore disse all’uomo che gli avrebbe dato del lavoro da fare, e gli mostrò una grande roccia di fronte alla sua capanna.  Il Signore spiegò che l’uomo doveva spingere contro la roccia con tutta la sua forza. Così l’uomo fece, giorno dopo giorno. Per molti anni, …
Leggi Tutto

QUELL’UOMO PUOI ESSERE TU

 di ROBERTO BRACCO   –   Il mondo non ha ancora veduto quello che Dio può fare per un uomo, in un uomo, attraverso un uomo! Un uomo che sappia consacrare se stesso fino al punto di dipendere soltanto da Dio, da desiderare soltanto la gloria di Dio, da cercare esclusivamente l’approvazione di Dio può realizzare tutta la potenza necessaria per sorprendere e sconvolgere il mondo. Le testimonianze che sono …
Leggi Tutto

Sermone di Roberto Bracco: Una Sposa Negligente

ROBERTO BRACCO: “Una Sposa Negligente” – Cantico dei cantici 5:2-6 – ”  Io dormivo, ma il mio cuore vegliava. Sento la voce del mio amico che bussa e dice: «Aprimi, sorella mia, amica mia, colomba mia, o mia perfetta! Poiché il mio capo è coperto di rugiada e le mie chiome sono piene di gocce della notte». Io mi sono tolta la gonna; come me la rimetterei ancora? Mi …
Leggi Tutto

LA SPOSA SI PREPARA (Ruth 3:1-6)

di Agostino Masdea  –   Abbiamo visto nella meditazione precedente come Ruth comincia a esperimentare la grazia e la provvidenza Divina, e anche se costretta dalle circostanze ad un umile lavoro, inizia a scoprire che quell’Iddio che ha scelto di adorare e servire al posto dei suoi falsi dei moabiti, è un Dio fedele e misericordioso. Abbiamo anche paragonato la sua figura alla figura della chiesa di Gesù Cristo, …
Leggi Tutto

NON VI LASCERO' ORFANI

di Agostino Masdea  –  Giovanni 16:16-18  –  Introduzione: la Bibbia mostra la condizione dell’uomo che non conosce Dio: è come una pecora perduta, errante, senza pastore o qualcuno che si curi di lei. Notoriamente le pecore non hanno senso di orientamento. Non sanno ritrovare la via… hanno bisogno dell’aiuto e della guida del pastore. Così eravamo noi . Non solo smarriti nel caos di questo mondo, confusi e stanchi di vagare …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Niente sarà impossibile per chi ha una fede anche piccola

E Gesù disse loro: «… io vi dico in verità che, se avete fede quanto un granel di senape, direte a questo monte: “Spostati da qui a là”, ed esso si sposterà; e niente vi sarà impossibile. (Matt. 17:20) In questa promessa, Gesù ci dice che, anche se la nostra fede è piccola come un granello di senape, siamo in grado di dire ad una montagna di spostarsi e …
Leggi Tutto

NON ERANO CHE DEI RAGAZZI

Uno studente dell’Università Yale (Usa), un giorno, intraprese una strenua difesa a favore dell’opera delle missioni al punto che fu espulso dalla sua scuola. Questo giovane si chiamava David Brainerd, grande missionario  e  pioniere  tra  i  Pellirossa.  Il suo diario, pubblicato dopo la sua morte, andò nelle mani di un calzolaio inglese: William Carey, che divenne una “colonna di fuoco”. Dio si usò di lui in India dove …
Leggi Tutto

Testimonianze da Azusa Street 

di A. W. Orwig  –   A.W Orwig, ex ministro metodista, battezzato nello Spirito Santo nella missione di Azusa Street, nel seguente racconto condivide le esperienze fatte al n° 312 di Azusa Street. L’articolo è tratto dalla prima storia del movimento pentecostale pubblicata, di Bennett F. Lawrence, The Apostolic Faith Restored (St. Louis, MO: Gospel Publishing House, 1916), pp 77-89. Era il settembre del 1906. Mi era giunta all’orecchio …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti