Meditazione del giorno: Dio mio, Dio mio, perché?

di GIOVANNI ROSTAGNO –  Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? Salmo 22:1 –   Ecco l’ansiosa domanda che di fronte al male è così spesso salita dal nostro spirito tormentato. Perché l’Iddio Onnipotente e buono ha permesso la sofferenza? Perché dobbiamo noi assistere, impotenti, alla rovina del corpo e allo strazio infinito dell’anima? Perché questo viatico del dolore che ogni creatura umana, dalla culla alla tomba, trascina gravosamente con sé?

Non io mi studierò di rispondere. Chi mai presumerebbe, colle facoltà spirituali così limitate che sono a sua disposizione, di poter risolvere il problema? Io non mi fermerò dunque ad investigare, e non renderò più acuto il tormento con una ricerca inutile. Abbandonando il terreno e le pretese della ragione che si smarrisce così spesso nel buio, io mi rifugerò negli abissi della fede.

Se credo nell’amore infinito del Padre Celeste, il problema della sofferenza non mi può preoccupare più perché la sofferenza, nel suo malefico potere, è vinta. In mezzo a tanta nostra ignoranza, vi sono delle realtà, a proposito del dolore, che la mia esperienza cristiana rende assolutamente certe.

Se credo, questo è certo: che quando sono colpito dal dolore inevitabile, mi vien dato di trovare nella fede una consolazione suprema, e quella pace che chiamerei l’intelligenza del cuore. Questo è certo: che il dolore diventa per me la scuola misteriosa in cui insegna ed agisce il divino coltivatore dell’anima mia. Questo è certo: che nel dolore posso godere della più benefica elevazione spirituale, unito come sono al Dio che mi ama ed ai fratelli che soffrono e sono redenti con me. Questo è certo : che di fronte al dolore io possiedo un’energia trionfante, per cui la sofferenza non mi potrà giammai né abbattere né spezzare…

Sì, tutto questo è certo. Tutto questo, se credo, diventa una realtà incontestabile e gloriosa.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

IL BUON PASTORE

di GEORGE WHITEFIELD  –  Sermone d’addio (L’ultimo sermone predicato a Londra, mercoledì 30 agosto 1769 prima della sua ultima partenza per l’America) “Le mie pecore ascoltano la mia voce, io le conosco ed esse mi seguono; e io do loro la vita eterna e non periranno mai, e nessuno le rapirà dalla mia mano” (Giovanni 10:27-28).   – È un detto comune e, io credo, giusto, quello che …
Leggi Tutto

Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

  La testimonianza personale di John G. Lake dalla sua chiamata al ministerio della Guarigione Divina sarà, ne siamo certi, di grande benedizione per i visitatori del sito. Il suo ministerio apostolico svolto dal 1908 al 1913, nel sud dell’Africa, fu certamente uno dei più potenti ministeri dai giorni della Chiesa primitiva. Egli ritornò in seguito a Spokane, nello Stato di Washington, dove 100.000 guarigioni furono registrate in …
Leggi Tutto

Ancora non hanno il fuoco.

di VANCE HAVNER   –   È vero che la Pentecoste, storicamente, ha avuto luogo una volta per tutte. Così è stato per  il Calvario. Ma ogni individuo deve personalmente appropriarsi del sangue per mezzo della fede e così ogni credente deve riceve per fede lo Spirito per avere potenza.  …
Leggi Tutto

666-2

di HENK SCHOUTEN  –   Molti cristiani si raffigurano l’Anticristo come il «superuomo» degli ultimi tempi ma la Bibbia lo mostra anche sotto un altro aspetto, raramente percepito dai cristiani.   –   Ci sarebbe molto da dire sull’Anticristo. Non appena si nomina questa parola, tutti vogliono sentire. Soprattutto le speculazioni su tale figura sono molto diffuse. Il numero 666 e altre caratteristiche e proprietà di questo personaggio colpiscono, soprattutto …
Leggi Tutto

LA CHIESA ECUMENICA

TIM LA HAYE  –   “E uno dei sette angeli che aveva le sette coppe venne, e mi parlò dicendo: Vieni; io ti mostrerò il giudizio della gran meretrice”  (Apocalisse 17:1,6) Circa vent’anni or sono, un mio zio, il dottor E.W. Palmer, che per cinquant’anni ha annunziato l’Evangelo, era pastore di una grande chiesa in Oak Park. Illinois. Durante un culto che egli presiedette a Minneapolis, lo udii affermare …
Leggi Tutto

LA FAMIGLIA CRISTIANA

di Roberto Bracco  –   Non ci riferiamo alla famiglia nel senso sociale, ma a quella che è “famiglia” per vincoli spirituali; ci riferiamo cioè alla chiesa cristiana non come organizzazione o denominazione, ma come popolo di “fratelli” che si amano, si stimano, si aiutano in virtù di quell’amore celeste che è stato sparso in loro mediante lo Spirito Santo.     La famiglia cristiana è la più perfetta, la …
Leggi Tutto

IL PANE DELLA VITA

31 Meditazioni sulle verità Evangeliche, Una per ogni giorno del mese Primo giorno – Tutti… Secondo giorno – Il tuo problema Terzo giorno – Sei morto Quarto giorno – Un Salvatore per te Quinto giorno – Che devi fare? Sesto giorno – Assolto Settimo giorno – Nuova nascita Ottavo giorno  – Abbondanza Nono giorno  – Un Salvatore Onnipotente  Decimo giorno – Comunione Undicesimo giorno – La Pace di …
Leggi Tutto

GOLGOTA DIMENTICATO

di J. R. GSCHWEND – Missionario in AFRICA per più di 70 anni.  –  Milioni di uomini e donne di tutte le classi sociali e di tutte le nazioni, piangono e piangeranno ancora amaramente, perché si sono dimenticati del Golgota e del Figliuolo di Dio che offri per la loro salvezza, nei giorni della sua carne, preghiere, supplicazioni con alte grida e con lacrime (Ebrei 5.7). Migliaia di …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti